Sardegna: sussidi per disoccupati, come fare domanda

Sardegna bandiera

La Regione Sardegna mette a disposizione 16 milioni di euro sotto forma di “sussidi una tantum” per aiutare i disoccupati, le persone che hanno perso lavoro, che sono in cassa integrazione o lavoratori in difficoltà economica.

La grave crisi in atto e la recessione che ne consegue continuano a penalizzare il sistema economico isolano e, di conseguenza, i cittadini, che non riescono a trovare occupazione. La Regione ha voluto alleviare, attraverso l’erogazione di sussidi una-tantum, la difficile situazione di tanti lavoratori che, a causa del perdurare della crisi, si trovano in seria difficoltà e con scarse risorse economiche.

In particolare l’Assessorato del Lavoro ha pubblicato un nuovo avviso per l’erogazione dei sussidi straordinari (una tantum) a lavoratori che non beneficiano di ammortizzatori sociali o che, comunque, ne siano privi da almeno 24 mesi. In totale sono circa 4mila i sussidi messi a disposizione. Vediamo nel dettaglio chi può beneficiare di questi aiuti economici, il loro importo e come fare domanda.

CARATTERISTICHE DEI SUSSIDI
Il sussidio sarà concesso per 6 mesi, fino ad un massimo di 700 euro mensili, e le richieste saranno accolte fino ad esaurimento dei fondi complessivamente disponibili, pari a 16 milioni e mezzo di euro. Il sussidio è concesso dalla Regione Sardegna a seguito di avvio ad attività di rilevanza sociale presso i comuni di domicilio dei beneficiari.
– Ai lavoratori del settore edile sono destinati 7 milioni di Euro.
– Ai lavoratori dei settori generici sono destinati 9,5 milioni di Euro.

BENEFICIARI SETTORE EDILE ED ALTRI SETTORI
Possono beneficiare del sussidio coloro i quali, residenti e domiciliati in Sardegna, a decorrere dal 14.05.2009 abbiano:
1) prestato attività lavorativa in Sardegna per almeno 3 mesi, anche non continuativi, con un orario di lavoro non inferiore alle 18 ore settimanali, con contratto a tempo indeterminato, determinato o atipico e che:
– siano disoccupati;
– non abbiano svolto e non svolgeranno lavori finanziati dalla Regione Sardegna;
– non abbiano beneficiato degli ammortizzatori sociali nei 24 mesi precedenti la data di presentazione della domanda
2) Lavoratori beneficiari di cassa integrazione ai quali sia stata sospesa, da almeno tre mesi e per cause non imputabili alla loro volontà, l’erogazione dell’ammortizzatore.
3) Cittadini dipendenti da aziende in conclamata crisi, o con titolari non reperibili, che non ricevono la retribuzione da almeno tre mesi.

I beneficiari del settore edile devono avere una qualifica professionale strettamente attinente al settore edile (muratore, carpentiere, manovale, imbianchino etc.). Per ogni altro dettaglio si rimanda al bando.

ATTIVITA’ DI RILEVANZA SOCIALE
I beneficiari dei sussidi del presente avviso, dovranno svolgere un periodo di attività di rilevanza sociale presso il Comune di domicilio, di sei mesi.

COME PRESENTARE DOMANDA
Le domande devono essere compilate tramite i servizi on line del Sistema informativo del lavoro www.sardegnalavoro.it dalle ore 10.00 del giorno 6 dicembre 2013 e devono essere trasmesse in via telematica secondo le seguenti scadenze:
– per i lavoratori del settore edile, dalle ore 10.00 del 12 dicembre 2013 alle ore 18.00 dell’11 marzo 2014;
– per i lavoratori degli altri settori, dalle ore 10.00 del 17 dicembre 2013 alle ore 18.00 del 17 marzo 2014.

L’Amministrazione istruirà le domande di sussidio secondo l’ordine cronologico di invio telematico delle stesse, che costituisce unico elemento di priorità nell’assegnazione dello stesso, e fino alla concorrenza delle risorse disponibili. L’elenco dei beneficiari ammessi nonché le determinazioni di ammissibilità e non ammissibilità verranno pubblicate sul sito della Regione www.regione.sardegna.it e sul sito www.sardegnalavoro.it.

BANDO
Vi invitiamo a scaricare e leggere attentamente il BANDO – Avviso pubblico “Sussidi una tantum di natura straordinaria a lavoratori non beneficiari di ammortizzatori sociali”.
Per completezza mettiamo a disposizione anche la relativa documentazione:
Comunicato Pdf 22Kb
Determinazione Pdf 46 Kb
Codici Ateco Pdf 54Kb

INFORMAZIONI
Per maggiori informazioni o chiarimenti sul bando e ogni altro dettaglio relativo ai sussidi per disoccupati della Sardegna, è possibile contattare i referenti del Servizio politiche del lavoro e per le pari opportunità dell’Assessorato del Lavoro della Regione Sardegna:
– tramite e-mail agli indirizzi aramo@regione.sardegna.it – igserra@regione.sardegna.it – npapoff@regione.sardegna.it – lcossu@regione.sardegna.it – abadas@regione.sardegna.it ;
– oppure telefonando, dal lunedì al venerdì dalle ore 11.00 alle ore 13.00, ai numeri 070 606 5725 – 070 606 5381 – 070 606 5651- 070 606 5622 – 070 606 5839.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - E' VIETATA QUALSIASI FORMA DI PUBBLICAZIONE DEI CONTENUTI DEL SITO

Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.