45 nuovi posti di lavoro per Oto Malera del Gruppo Finmeccanica

Per Oto Malera del Gruppo Finmeccanica sono previste circa 45 assunzioni, questi nuovi posti di lavoro sono stati ufficialmente confermati dall’amministratore delegato dell’azienda, l’ingegner Carlo Alberto Iardella. Il buono stato di salute dell’Oto Malera, azienda armiera di La Spezia, è riscontrabile dai numeri: i ricavi nel 2009 sono stati pari a 350 milioni di euro, una cifra esorbitante.

Da tempo si sentiva parlare di possibili nuovi ingressi negli organici di Oto Melara, ma solo in occasione della manifestazione organizzata dal Comitato unitario Oto della Resistenza in collaborazione con le Rsu lo scorso 23 aprile, c’è stata la dichiarazione ufficiale da parte dell’amministratore delegato Iardella. Durante l’evento è intervenuto anche il governatore Claudio Burlando che ha dichiarato: «Mi è stato detto che il potenziamento del personale riguarderà quest’anno oltre quaranta persone, in parte con stabilizzazioni, in parte con assunzioni dirette. E’ una notizia importante in un panorama di crisi». E Carlo Alberto Iardella ha aggiunto: «Assumeremo in gran parte laureati in ingegneria. L’azienda in questi anni ha portato avanti il turn over cambiando il mix delle sue maestranze e spostandosi sul livello più alto della sistemistica che consente di poter dare al prodotto tecnologico un valore aggiunto significativo».

«Il risultato di questo ringiovanimento – ha aggiunto Iardella – è stato tale per cui oggi in azienda il personale al di sotto dei 35 anni si attesta al 30 per cento, un numero significativo». L’amministratore delegato ha definito il 2009 dell’Oto Melara un anno interessante sotto l’aspetto economico e ha precisato: «Contiamo di ripetere nel 2010 la perfomance. Anche se, come sempre, ci sono criticità e difficoltà, possiamo contare su una grande risorsa: un capitale umano motivato e positivo».

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments