AIPO: concorsi per 16 assunzioni, tempo indeterminato

fiume Po

Nuove opportunità di lavoro a tempo indeterminato in Emilia Romagna.

L’Agenzia Interregionale per il fiume Po (AIPO) di Parma ha reso pubblici due bandi di concorso per 16 assunzioni a tempo indeterminato e pieno.

La scadenza per la consegna delle candidature è fissata per il giorno 20 Gennaio 2020.

CONCORSI AIPO

L’AIPO ha infatti pubblicato due concorsi per la selezione delle seguenti figure professionali:
– n.1 Funzionario Specialista Tecnico – Cat. D. La Risorsa sarà assegnata alla sede di Ferrara. 
– n.15 Istruttori Tecnici Polifunzionali – Cat. C, posizione economica C1. Si segnala che le Risorse saranno così assegnate: 1 posto a Mantova; 2 posti a Casale Monferrato; 1 posto a Rovigo; 1 posto a Moncalieri; 3 posti a Parma; 1 posto a Ferrara; 1 posto a Alessandria; 1 posto a Pavia; 1 posto a Piacenza; 1 posto a CSNO Milano; 2 posti a Modena. Si segnala, inoltre, la riserva di 1 posto in favore del personale interno inquadrato nella categoria “B” da almeno due anni, in possesso dei requisiti previsti per l’accesso dall’esterno; la riserva di 1 posto per gli appartenenti alle categorie di cui all’art. 18, comma 2, L.68/99; la riserva di 5 posti in favore dei Volontari delle FF.AA. 

REQUISITI

I candidati ai concorsi dell’AIPO dovranno possedere i requisiti generici di seguito riassunti:
– cittadinanza italiana; 
– idoneità fisica all’impiego;
– patente di guida categoria B;
– godimento dei diritti civili e politici;
– non aver riportato condanne penali che impediscano, ai sensi delle vigenti disposizioni in materia, la costituzione del rapporto d’impiego con le Pubbliche Amministrazioni;
– non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo;
– non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione.

Sono inoltre richiesti i seguenti requisiti specifici e titoli di studio sulla base della mansione per la quale si concorre:

FUNZIONARIO SPECIALISTA TECNICO
Possesso di almeno uno tra i seguenti titoli di studio:
– laurea Triennale (L) o Diploma di Laurea (vecchio ordinamento) Laurea specialistica (DM 509/1999) o Laurea Magistrale (DM 270/2004) equiparata ad uno dei citati diplomi di laurea del vecchio ordinamento in Ingegneria Civile, Ingegneria per l’Ambiente e il Territorio, Geologia e Architettura;
– titoli equipollenti ai sensi della normativa vigente;
– abilitazione professionale conseguita previo superamento di esame di Stato.

ISTRUTTORI TECNICI POLIFUNZIONALI
– diploma di istruzione secondaria di Geometra o Perito edile in edilizia e Perito agrario o Agrotecnico.

SELEZIONE

Nel caso pervenga, un numero ragguardevole di domande di ammissione alle selezioni potrà essere eseguita, a giudizio insindacabile della commissione, una prova preselettiva. I partecipanti ai concorsi dell’AIPO sosterranno due prove d’esameuna scritta ed una orale. Per l’elenco completo delle materie d’esame vi rimandiamo alla lettura dei singoli bandi, pubblicati per estratto sulla GU n.100 del 20-12-2019.

AIPO

L’Agenzia iniziò la sua storia già nel 1806 quando Eugenio Napoleone (Eugenio di Beauhanais), Vicerè del Regno d’Italia per conto di Napoleone Bonaparte, aveva istituito un “Magistrato civile per lavori generali che riguardano il grande sistema del Po”, mentre a Parma l’Ufficio di Ispezione superiore del Genio Civile per il Po. In seguito alla catastrofica alluvione del 1951 venne istituito il Magistrato per il Po, quale efficace struttura unitaria operante a livello di bacino. Il bacino idrografico tributario del Po si estende per circa 74000 Kmq e abbraccia, pressoché interamente, il territorio di quattro regioni (Valle d’Aosta, Piemonte, Lombardia ed Emilia Romagna più parte del Veneto per quanto riguarda il delta in Provincia di Rovigo), oltre a modeste porzioni delle regioni finitime (Liguria, Toscana e la Provincia Autonoma di Trento), nonché circa 150 Kmq di territorio svizzero. In totale sono interessate 24 province e 3200 comuni. Esso è solcato da 4500 km di corsi d’acqua.

DOMANDE

Per partecipare ai concorsi per 16 assunzioni i candidati dovranno compilare gli appositi moduli di domanda sotto allegati e inviarli all’Ufficio Protocollo dell’Agenzia – Sede Centrale – strada Giuseppe Garibaldi, 75 – 43121 – Parma (PR), entro il giorno 20 Gennaio 2020 tramite una delle seguenti modalità:
– consegna a mano presso l’ufficio Protocollo dell’Agenzia;
– tramite raccomandata con avviso di ricevimento;
– all’indirizzo PEC: [email protected]

Alle domande sarà necessario allegare la seguente documentazione:
– fotocopia di un documento di identità in corso di validità;
– i candidati diversamente abili dovranno indicare la necessità di eventuale ausilio necessario per l’espletamento delle prove d’esame previste dal bando, nonché l’eventuale necessità di tempi aggiuntivi.

Ogni altro dettaglio sulle modalità di presentazione della domanda è riportato nei bandi di riferimento che rendiamo disponibili di seguito.

BANDI

I partecipanti ai concorsi dell’AIPO sono tenuti a leggere con attenzione i bandi relativi alla posizione d’interesse:
– Funzionario Specialista Tecnico: BANDO (Pdf 275 Kb) e DOMANDA (Doc 63 Kb).
– Istruttori Tecnici Polifunzionali: BANDO (Pdf 306 Kb) e DOMANDA (Doc 64 Kb).

Tutte le successive comunicazioni in merito alla prova d’esame e alle graduatorie finali saranno pubblicate sul sito internet www.agenziapo.it nella sezione ‘concorsi e avvisi di selezione pubblica’.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments