Arpa Basilicata: 42 posti di lavoro per Funzionari e Collaboratori

ambiente, alberi, piante, montagna

** Questo articolo fa parte del nostro archivio, i contenuti potrebbero non essere aggiornati. **

L’Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente della Basilicata offre nuove opportunità di lavoro per laureati e diplomati.

Le selezioni sono rivolte a Funzionari Tecnici e Amministrativi, e a Collaboratori Tecnici. Si prevedono 42 assunzioni di personale.

Per candidarsi per i posti di lavoro Arpa Basilicata c’è tempo fino al 30 ottobre.

L’ENTE

L’Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente della Basilicata (ARPAB) è l’ente regionale che provvede a monitorare e controllare i fattori di rischio per la protezione dell’ambiente. Istituita nel 1997, è stata riformata con la Legge Regionale 14 settembre 2015, n. 37 ed ha sede principale a Potenza. L’Arpa Basilicata svolge varie attività, tra cui quelle di prevenzione, monitoraggio e controllo ambientale, di supporto tecnico scientifico a favore della Regione, degli enti sub regionali, delle Province, dei Comuni e degli Enti Parco regionali, di elaborazione dati, di informazione e conoscenza ambientale, e di tutela della salute.

ARPA BASILICATA LAVORO PER LAUREATI E DIPLOMATI

L’Arpa Basilicata ha incaricato l’Agenzia per il Lavoro Manpower di selezionare un bacino di lavoratori per fare fronte alle esigenze di somministrazione di lavoro temporaneo dell’ente. Sono 42 i posti di lavoro in Arpa disponibili, per i quali si ricercano laureati e diplomati, da inserire nei profili professionali di Funzionario Tecnico, Funzionario Amministrativo e Collaboratore Tecnico.

FIGURE RICHIESTE

Le assunzioni Arpa Basilicata sono rivolte alle seguenti figure:

a n. 28 FUNZIONARI TECNICI, di cui:

– n. 5 Biologi, con laurea in Biologia e esperienze lavorative in attività di laboratorio biologico/microbiologico in particolare su acque, aria, alimenti e / o in attività di laboratorio ecotossicologico;

– n. 10 Ingegneri, con laurea in Ingegneria Chimica, Idraulica e / o Ambiente e Territorio, ed esperienze lavorative nello studio dei campi elettromagnetici e / o nella misurazione di livelli sonori e / o nei controlli sulla qualità dell’aria e / o in ambito idrogeologico e / o in attività ispettive in materia di Autorizzazione Integrata Ambientale (AIA);

– n. 1 Laureato in CTF, con laurea in Chimica e Tecnologie Farmaceutiche e esperienze lavorative in attività di laboratorio nell’analisi delle acque ad uso umano e sanitario, nell’analisi delle acque reflue e / o nell’analisi del suolo, rifiuti e sedimenti;

– n. 2 Chimici, con laurea in Chimica e esperienze lavorative in attività di analisi e monitoraggio delle emissioni in atmosfera e controllo della qualità dell’aria;

– n. 5 Geologi, con laurea in Scienze Geologiche ed esperienza pregressa nella vigilanza e controllo in materia di inquinamento del suolo e delle acque sotterranee da rifiuti e da scarichi industriali;

– n. 4 Laureati in Discipline Naturalistiche, con laurea in Scienze Forestali e Ambientali o Scienze Naturali, e pregressa esperienza di lavoro nell’analisi, monitoraggio e valutazione di dati ambientali, soprattutto in relazione agli impatti su suolo, acqua e aria degli impianti industriali;

– n. 1 Fisico, con laurea in Fisica ed esperienze lavorative in attività legate alla realizzazione di piani sulla qualità dell’aria quali;

b. n. 4 FUNZIONARI AMMINISTRATIVI, di cui:

– n. 3 Laureati in Discipline Giuridiche, con laurea in materie giuridiche e precedenti esperienze in ambito in attività giuridico amministrative e / o di supporto giuridico / amministrativo;

– n. 1 Esperto in Rendicontazione di Fondi Europei, con laurea in discipline giuridiche ed esperienze precedenti in mansioni analoghe e in attività di supporto giuridico / amministrativo nell’ambito delle fasi di attuazione di strumenti di pianificazione strategica;

c. n. 10 COLLABORATORI TECNICI, con i seguenti profili:

Periti Chimici o Assistenti Tecnici di Laboratorio, con diploma di Perito Chimico o laurea di Assistente Tecnico di Laboratorio, ed esperienze lavorative in qualità di Tecnico di Laboratorio di analisi ambientali e / o Operatore nei laboratori scientifici e di ricerca ambientale.

Requisiti
Ai candidati si richiede il possesso dei seguenti requisiti generali:
– disponibilità a lavorare presso tutte le sedi dell’Arpa esistenti o di futura istituzione, e in missioni esterne;
– età minima di 18 anni;
– assenza di condanne penali o altre misure che escludano dalla nomina o siano causa di destituzione dagli impieghi presso pubbliche amministrazioni;
– non essere stati destituiti o dispensati o dichiarati decaduti dall’impiego presso una pubblica amministrazione per averlo conseguito mediante la produzione di documenti falsi o con mezzi fraudolenti;
– non essere stati licenziati da una pubblica amministrazione per motivi disciplinari;
– essere immediatamente disponibili a prendere servizio.

CONDIZIONI DI LAVORO

Tutti i Funzionari selezionati potranno essere assunti con inquadramento al livello D del CCNL comparto Sanità. Per i Collaboratori, invece, l’inquadramento avverrà al livello C del CCNL comparto Sanità.

ITER DI SELEZIONE

L’iter selettivo per lavorare in ARPAB prevede una valutazione dei titoli e delle esperienze possedute dai candidati, e l’espletamento di un test a risposta multipla. La prova si svolgerà, presumibilmente, tra il 6 e il 10 novembre.

COME CANDIDARSI

Le selezioni per i posti di lavoro Arpa Basilicata sono state affidate all’Agenzia per il Lavoro Manpower. Gli interessati alle future assunzioni Arpa Basilicata possono visitare la pagina dedicata al recruiting sul portale web Manpower e candidarsi online, entro le ore 11.00 del 30 ottobre 2017.

Per farlo occorre selezionare la posizione di interesse, per accedere alla pagina dedicata. Una volta aperta quest’ultima, bisogna registrarsi gratuitamente sulla piattaforma e compilare il modulo telematico. Una volta inviato, il sistema genera in automatico un messaggio di posta elettronica, che viene inviato all’indirizzo mail indicato dai candidati in fase di registrazione, contenente la conferma dell’avvenuta acquisizione della domanda e una copia della stessa, che deve essere conservata in quanto va consegnata in caso di partecipazione alla prova a test.

Per ulteriori dettagli relativi alle posizioni aperte per lavorare in Arpa Basilicata, alle modalità di candidatura e alle selezioni si rimanda a quanto dettagliatamente indicato nell’annuncio di lavoro.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments