ARPAL Puglia: concorso 2022 per 31 assunzioni

assunzioni, lavoro, impiego

Numerose assunzioni in Puglia con il concorso dell’ARPAL, l’Agenzia regionale per le politiche attive del lavoro.

La procedura è finalizzata a reclutare 31 risorse a tempo determinato e pieno in vari profili professionali. Per partecipare sono richiesti laurea, diploma o licenza media.

Sarà possibile candidarsi entro il 2 Febbraio 2022. Vediamo come e il bando da scaricare.

CONCORSO ARPAL PUGLIA 2022 PER NUOVE ASSUNZIONI

L’ARPAL Puglia ha dunque indetto un concorso per nuove assunzioni a tempo determinato e pieno. I profili professionali da selezionare sono i seguenti:


  • n. 3 specialisti tecnici esperti in gestione patrimonio e appalti di OO. PP. , progettazione e programmazione – categoria D;

  • n. 7 specialisti amministrativi esperti in amministrazione generale (trasparenza, anticorruzione e privacy) appalti e contratti, gestione e rendicontazione fondi comunitari, gestione del personale – categoria D;

  • n. 3 istruttori tecnici con esperienza e competenze in gestione patrimonio e appalti di OO. PP., progettazione e programmazione – categoria C;

  • n. 9 istruttori amministrativi con esperienza e competenze in amministrazione generale (trasparenza, anticorruzione e privacy) appalti e contratti, gestione e rendicontazione fondi comunitari, gestione del personale – categoria C;

  • n. 9 collaboratori amministrativi – categoria B3.

REQUISITI GENERALI

Per partecipare alla procedura selettiva per nuove assunzioni nel concorso ARPAL Puglia i candidati devono possedere i requisiti generali di seguito riassunti:

  • cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell’Unione Europea o di altre categorie indicate nel bando;
  • età non inferiore agli anni 18 e non superiore a quella prevista dalle norme vigenti per il collocamento a riposo;
  • pieno godimento dei diritti civili e politici;
  • iscrizione nelle liste elettorali;
  • idoneità fisica;
  • non essere privi della vista in considerazione delle mansioni proprie del profilo professionale che prevede l’utilizzo di videoterminali;
  • requisiti specifici di ammissione richiesti nel bando, incluso il titolo di studio indicato per lo specifico profilo professionale;
  • posizione regolare nei confronti dell’obbligo di leva, per i cittadini italiani soggetti a tale obbligo (per i soli candidati di sesso maschile nati entro il 31/12/1985);
  • assenza provvedimenti di destituzione o dispensa dall’impiego presso una pubblica amministrazione o di decadenza da un impiego pubblico o di licenziamento per giusta causa o giustificato motivo soggettivo o per motivi disciplinari;
  • non essere stati dichiarati interdetti dai pubblici uffici con sentenza passata in giudicato;
  • assenza di condanne penali passate in giudicato e non avere procedimenti penali in corso o misure che impediscano la costituzione del rapporto di lavoro con la P.A.;
  • buona conoscenza della lingua inglese (lettura e comprensione del testo, traduzione);
  • ottime conoscenza e capacità di utilizzo delle apparecchiature e applicazioni informatiche più diffuse.

REQUISITI SPECIFICI

In relazione al ruolo professionale per il quale concorrono, i candidati dovranno essere in possesso anche dei seguenti requisiti specifici:


SPECIALISTI TECNICI ESPERTI IN GESTIONE PATRIMONIO E APPALTI DI OO.PP., PROGETTAZIONE E PROGRAMMAZIONE

  • laurea (L) appartenente alle seguenti classi: L-7 ingegneria civile e ambientale, L-17 scienze dell’architettura, L-21 scienze della pianificazione territoriale, urbanistica, paesaggistica e ambientale oppure diploma di laurea (DL) in: Ingegneria civile; Ingegneria edile; Architettura; Ingegneria edile- architettura; Ingegneria per l’ambiente e il territorio; Pianificazione territoriale e urbanistica; Pianificazione territoriale, urbanistica e ambientale; Urbanistica o titoli equiparati ed equipollenti secondo la normativa vigente;
  • abilitazione all’esercizio della professione di Architetto, pianificatore, paesaggista, conservatore o Ingegnere, corrispondente al titolo di studio di cui si risulta in possesso;
  • patente di guida non inferiore alla B e disponibilità alla guida dell’automezzo per motivi di servizio.

SPECIALISTI AMMINISTRATIVI ESPERTI IN AMMINISTRAZIONE GENERALE (TRASPARENZA, ANTICORRUZIONE E PRIVACY) APPALTI E CONTRATTI, GESTIONE E RENDICONTAZIONE FONDI COMUNITARI, GESTIONE DEL PERSONALE

  • laurea triennale (D.M. 509/1999) nelle seguenti classi: L-02 (Scienze dei Servizi Giuridici), L-15 (Scienze politiche e delle relazioni internazionali), L-17 (Scienze dell’economia e della gestione aziendale), L-19 (Scienze dell’Amministrazione), L-28 (Scienze Economiche), L- 31 (Scienze Giuridiche), L-37 (Scienze Statistiche) oppure diploma di laurea triennale (D.M. 270/2004) equiparata ad una delle lauree appartenenti alle classi sopra indicate oppure laurea vecchio ordinamento in: Economia e Commercio, Scienze Politiche, Scienze Economiche e Bancarie, Economia Aziendale, Giurisprudenza, Scienze dell’amministrazione, Scienze economiche, statistiche e sociali, Scienze statistiche demografiche e sociali, Scienze statistiche ed attuariali, Scienze statistiche ed economiche, Scienze strategiche oppure laurea specialistica (D.M. 509/1999) o diploma di laurea magistrale (D.M. 270/2004) equiparata ad uno dei titoli di studio sopra indicati, ivi inclusa la laurea magistrale LM-51 (Psicologia), LM-57 (Esperti in Scienze della educazione adulti e formazione continua) e la laurea magistrale in Scienze Giuridiche di cui al D.M. 31.01.2018.

ISTRUTTORI TECNICI CON ESPERIENZA E COMPETENZE IN GESTIONE PATRIMONIO E APPALTI DI OO.PP., PROGETTAZIONE E PROGRAMMAZIONE

  • diploma di geometra o titoli equipollenti, conseguito previo superamento di un corso di studi di durata quinquennale presso un Istituto tecnico per geometri (vecchio ordinamento) o di perito edile, o afferente al settore “tecnologico” indirizzo “Costruzioni, Ambiente e territorio”, rilasciato dagli Istituti tecnici di cui al D.P.R. 15/03/2010 n. 88, (nuovo ordinamento), oppure titolo di studio superiore e “assorbente”: laurea (L) appartenente alle seguenti classi: L-7 ingegneria civile e ambientale, L-17 scienze dell’architettura, L-21 scienze della pianificazione territoriale, urbanistica, paesaggistica e ambientale oppure diploma di laurea (DL), laurea specialistica (LS) o laurea magistrale (LM) in: Ingegneria civile; Ingegneria edile; Architettura; Ingegneria edile-architettura; Ingegneria per l’ambiente e il territorio; Pianificazione territoriale e urbanistica; Pianificazione territoriale, urbanistica e ambientale; Urbanistica o titoli equiparati ed equipollenti secondo la normativa vigente;
  • abilitazione all’esercizio della professione di geometra, Architetto, pianificatore, paesaggista, conservatore o Ingegnere, corrispondente al titolo di studio di cui si risulta in possesso;
  • patente di guida non inferiore alla B e disponibilità alla guida dell’automezzo per motivi di servizio.

ISTRUTTORI AMMINISTRATIVI CON ESPERIENZA E COMPETENZE IN AMMINISTRAZIONE GENERALE (TRASPARENZA, ANTICORRUZIONE E PRIVACY) APPALTI E CONTRATTI, GESTIONE E RENDICONTAZIONE FONDI COMUNITARI, GESTIONE DEL PERSONALE

  • diploma di scuola secondaria di secondo grado di durata quinquennale.

COLLABORATORI AMMINISTRATIVI

  • diploma di istruzione secondaria di primo grado, già scuola media inferiore (licenza media);
  • una delle seguenti certificazioni informatiche: ECDL (European Computer Driving Licence) o Eipass (European Informatics Passport), o, in alternativa, titolo di studio equivalente o equipollente.

RISERVE

Sul concorso si determinano le seguenti riserve a favore dei volontari delle Forze Armate:

  • n. 1 posto nel profilo di istruttore tecnico con esperienza e competenze in gestione patrimonio e appalti di OO.PP., progettazione e programmazione;
  • n. 2 posti nel profilo di specialista amministrativo esperti in amministrazione generale (trasparenza, anticorruzione e privacy) appalti e contratti, gestione del personale;
  • n. 3 posti nel profilo di istruttore amministrativo con esperienza e competenze in amministrazione generale (trasparenza, anticorruzione e privacy) appalti e contratti, gestione del personale;
  • n. 3 posti nel profilo di collaboratore amministrativo.

Nei limiti della complessiva quota d’obbligo di cui all’art. 3 L. 68/99, opera inoltre la riserva a favore dei soggetti disabili come di seguito indicato:

  • n. 1 posto nel profilo di istruttore amministrativo con esperienza e competenze in amministrazione generale (trasparenza, anticorruzione e privacy) appalti e contratti, gestione del personale;
  • n. 1 posto nel profilo di collaboratore amministrativo.

PROCEDURA SELETTIVA

Nel caso in cui il numero delle domande di partecipazione alla procedura selettiva per ciascuno dei profili professionali sia superiore a 150, potrà svolgersi una preselezione.

La selezione dei candidati sarà basata sulla valutazione di titoli e su una prova-colloquio distinta per ogni profilo professionale.

Per conoscere le materie d’esame e ulteriori dettagli si rimanda alla consultazione del bando disponibile a fine articolo.

DOMANDA DI AMMISSIONE

La domanda di partecipazione alla procedura concorsuale dovrà essere redatta secondo l’apposito MODELLO (Pdf 2 MB), quindi andrà presentata entro il 2 Febbraio 2022 esclusivamente con invio tramite PEC al seguente indirizzo: [email protected] A tal riguardo, invitiamo gli interessati al concorso che fossero sprovvisti di PEC a leggere questo articolo per attivare un indirizzo PEC in soli 30 minuti.

Alla domanda occorrerà allegare la seguente documentazione:

  • curriculum vitae in formato europeo sottoscritto con firma autografa;
  • documentazione della commissione medico legale della ASL o di equivalente struttura pubblica attestante la necessità di ausili e/o tempi aggiuntivi in funzione del proprio handicap;
  • ricevuta di pagamento del contributo di partecipazione al concorso di € 10,00.

Maggiori informazioni sono riportate nel bando di seguito scaricabile.

BANDO

Gli interessati al concorso ARPAL Puglia 2022 per nuove assunzioni in vari profili professionali sono dunque invitati a leggere con attenzione il BANDO (Pdf 6 Mb), pubblicato per estratto sulla Gazzetta Ufficiale n. 5 del 18-01-2022.

SUCCESSIVE COMUNICAZIONI

Tutte le successive comunicazioni inerenti all’espletamento della procedura concorsuale saranno pubblicate sul sito internet di ARPAL Puglia, nella sezione “Amministrazione Trasparente > Bandi di concorso”.

ALTRI CONCORSI E AGGIORNAMENTI

Continuate a seguirci e, per scoprire anche gli altri concorsi pubblici attivi in Puglia, visitate la nostra pagina. Infine, potete restare sempre informati e ricevere tutti gli aggiornamenti iscrivendovi alla nostra newsletter gratuita e al canale Telegram per le notizie in anteprima.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Leggi i commenti