ASPAL Sardegna: 785 tirocini per Disoccupati

Sardegna bandiera

** Questo articolo fa parte del nostro archivio, i contenuti potrebbero non essere aggiornati. **

Nuove opportunità di stage per disoccupati in Sardegna.

L’Agenzia sarda per le politiche attive del lavoro – ASPAL ha pubblicato un bando per l’attivazione di 785 tirocini per l’inserimento e il reinserimento lavorativo di soggetti di età dai 30 in su.

I percorsi di formazione e lavoro prevedono una indennità di 450 Euro al mese per gli stagisti percepiranno.

Ecco cosa sapere e come partecipare ai tirocini in Sardegna promossi dall’ASPAL.

ASPAL SARDEGNA BANDO TIROCINI 2019

L’Agenzia sarda per le politiche attive del lavoro promuove, infatti, nuovi stage per disoccupati con almeno 30 anni di età. I tirocini ASPAL hanno una durata di 6 mesi e prevedono un attestato finale, che sarà rilasciato agli stagisti che avranno frequentato almeno il 70% delle ore previste per il percorso.

L’iniziativa ha lo scopo di favorire l’inserimento e il reinserimento nel mercato del lavoro dei partecipanti, e di facilitare l’incontro tra domanda e offerta. Il bando ASPAL prevede il coinvolgimento di 785 destinatari, con l’obiettivo di dar loro la possibilità di ottenere un impiego, anche in forma autonoma, entro 6 mesi dal termine dello stage.

DESTINATARI

Possono partecipare agli stage in Sardegna previsti dal bando ASPAL i soggetti in possesso dei seguenti requisiti generali:
– cittadinanza italiana o straniera, purché in regola rispetto alle norme relative al soggiorno in Italia;
– età non inferiore a 30 anni compiuti;
– essere residenti o regolarmente soggiornanti in Sardegna;
– stato di disoccupazione;
– non aver partecipato ad uno stage finanziato dal presente avviso, salvo rinuncia, o, anche parzialmente, ad un tirocinio attivato secondo l’avviso ASPAL 2017 per gli stage;
– non aver svolto un tirocinio extracurriculare con lo stesso soggetto ospitante;
– non aver già avuto un rapporto di lavoro, collaborazione o incarico (prestazione di servizi) per le stesse mansioni previste nel progetto di tirocinio, salvo che siano trascorsi almeno due anni dall’interruzione del rapporto di lavoro e il tirocinio sia finalizzato ad un adeguamento delle competenze;
– non aver svolto uno sage per il medesimo profilo professionale, salvo nell’ipotesi di frequenza inferiore al 60% delle ore previste nel progetto formativo;
– non avere rapporti di coniugio, parentela e affinità entro il secondo grado con il titolare, il legale rappresentante e i soci, ad esclusione dei soci di cooperative che abbiano un numero di soci uguale o superiore a 50 o per i soci che detengano un capitale sociale uguale o inferiore al 2% o per i soci accomandanti;
– non essere professionisti abilitati o qualificati all’esercizio di professioni regolamentate per attività tipiche, ovvero riservate alla professione.

Per tutti i dettagli relativi ai beneficiari si rimanda a quanto specificatamente indicato in ciascun bando ASPAL.

CONDIZIONI DI STAGE

Gli stagisti selezionati saranno impiegati per 30 ore settimanali, con un impegno massimo di 6 ore giornaliere. Potranno beneficiare di almeno 1 giorno di riposo a settimana, coincidente con la domenica. Non lavoreranno durante le festività e avranno diritto a 2 giorni di riposo compensativo al mese.

Ciascun tirocinante avrà diritto ad una indennità mensile forfettaria di 450 Euro, per un totale di 2.700 Euro, corrisposta per l’effettiva durata del tirocinio. La stessa non sarà erogata ai tirocinanti che avranno partecipato al percorso per un numero di ore inferiore al 70% nel mese di riferimento.

DOMANDE

Le domande di partecipazione al bando per gli stage ASPAL devono essere presentate, secondo quanto indicato nel bando, attraverso il portale web www.sardegnalavoro.it, area ‘Tirocini > Avvio e Gestione Progetti’, previa registrazione sulla piattaforma.

BANDI

Per tutte le informazioni vi invitiamo a leggere attentamente il BANDO (Pdf 371Kb) relativo ai tirocini in Sardegna promossi dall’ASPAL.

Ulteriori comunicazioni in merito agli avvisi pubblici per gli stage in Sardegna saranno rese note attraverso il portale web dell’ASPAL.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments