Assunzioni INPS: 900 posti di lavoro per giovani

inps

In arrivo nuove assunzioni per i giovani con l’Inps.

L’Istituto nazionale della previdenza sociale creerà ben 900 posti di lavoro per laureati e ridurrà il numero dei dirigenti.

Ecco tutte le informazioni e cosa sapere sul nuovo piano assunzioni Inps.

INPS ASSUNZIONI PER GIOVANI LAUREATI

A dare la notizia è il quotidiano Il Messaggero, attraverso un recente articolo relativa a quanto annunciato da Tito Boeri, presidente dell’Inps. Quest’ultimo, infatti, ha dichiarato, nel corso di una intervista, che procederà alla creazione di ben 900 nuovi posti di lavoro Inps.

Si tratta di una iniziativa che avrà più che benefici effetti, in particolare, sull’occupazione giovanile. Il nuovo programma assunzionale, infatti, sarà rivolto a giovani giuristi, economisti, informatici e ingegneri gestionali. Questo incremento dell’organico rientra nel più generale piano di riorganizzazione dell’ente che sta attuando Boeri.

PROGRAMMA DI RIORGANIZZAZIONE

La riforma dell’Istituto vedrà ridursi da 48 a 36 i dirigenti apicali, che saranno distribuiti sul territorio nazionale. Cambierà anche la modalità di assegnazione degli incarichi dirigenziali, che vedrà, per la prima volta, l’introduzione di una commissione esterna per valutare i futuri dirigenti.

Altro punto focale del programma è la dotazione organica dell’ente, che è stata ridotta negli scorsi anni per necessità economiche. Ora tornerà a crescere, con ben 900 nuovi inserimenti di personale. Si tratterà di assunzioni per funzionari di fascia C, quella alta, per la quale si prevede un incremento del personale. Le fasce più basse di funzionari saranno invece ridotte, e il personale in uscita non sarà sostituito.

FIGURE RICERCATE

Sembra che le opportunità di lavoro Inps previste dal programma di riforma di Boeri saranno rivolte per lo più a giovani. In particolare, i profili richiesti sono laureati in Giurisprudenza, Economia e Commercio, Ingegneria Gestionale e Informatica.

MODALITA’ DI RECLUTAMENTO

La maxi campagna di recruiting Inps partirà a settembre 2016 e prevede, in parte, l’utilizzo di graduatorie di precedenti concorsi per coprire i nuovi posti di lavoro. Un’altra parte degli inserimenti programmati sarà effettuata mediante stabilizzazione di personale esterno che già lavora per l’Inps. Ma la maggior parte delle assunzioni sarà effettuata mediante un concorso pubblico, che riguarderà tra i 550 e i 600 posti.

L’AZIENDA

Vi ricordiamo che l’Istituto nazionale della previdenza sociale – INPS è il principale ente previdenziale del sistema pensionistico pubblico italiano. Si tratta di uno tra i più grandi e complessi enti previdenziali d’Europa. Nasce, ufficialmente, nel 1933, con la ridenominazione dello CNAS, che diviene ente di diritto pubblico con personalità giuridica e gestione autonoma. Oggi l’Inps conta quasi 29mila dipendenti e 359 agenzie distribuite sul territorio nazionale.

CANDIDATURE

Gli interessati alle nuove assunzioni Inps dovranno attendere la pubblicazione dei bandi ufficiali di selezione. In parte i posti di lavoro presso l’Istituto nazionale della previdenza sociale saranno coperti, infatti, mediante avvisi pubblici.

Questi ultimi vengono pubblicati, generalmente, nell’area Inps Concorsi del portale web www.inps.it. Per restare aggiornati sui bandi in uscita vi consigliamo di visionare la pagina dedicata a INPS concorso.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments