Bando Generazione Lavoro: 4milioni di Euro per nuove imprese nel Lazio

Si chiama “Generazione lavoro” il bando della Regione Lazio che prevede lo stanziamento di 4 milioni di euro come incentivi alla creazione di Impresa da parte di lavoratori disoccupati, inoccupati, in mobilità o cassa integrazione.

In particolare l’avviso pubblico “Generazione lavoro” è finalizzato a promuovere l’auto impiego di lavoratori sul territorio laziale, per progetti di start up d’impresa o progetti di partecipazioni in imprese già esistenti (successione per atto di cessione, anche a titolo gratuito) o ancora per iniziative di spin off aziendale.

Il bandoGenerazione lavoro” dalla Regione Lazio si rivolge a lavoratori inoccupati e disoccupati o persone con contratti di lavoro precari, oppure in cassa integrazione o mobilità. I beneficiari devono essere residenti nella Regione Lazio e anche la sede legale dell’impresa deve essere situata nel territorio laziale.

I finanziamenti a fondo perduto consistono in contributi erogati come aiuti di stato di importanza minore Reg. CE 1998/2006 “de minimis” per spese rendicontate e saranno erogati in tre fasi rispettivamente alla presentazione del progetto, all’avvio dell’impresa e al termine del progetto stesso. Il contributo massimo ammissibile varia in relazione al numero dei soggetti richiedenti: 30mila Euro per singolo richiedente, 55mila Euro se si è in due e 75mila Euro per imprese con almeno 3 richiedenti.

Il finanziamento di 4 milioni di Euro rientra nell’Asse II Occupabilità del P.O.R. Lazio F.S.E.2007-2012. Le sue finalità sono coerenti con quanto definito nel Libro Bianco Lazio 2020 per lo sviluppo di nuove imprese.

I soggetti interessati al bando Generazione Lavoro – “Incentivi alla creazione di Impresa” possono inoltrare la domanda di finanziamento, secondo il modello allegato e corredato di business plan a BIC Lazio che offre supporto tecnico al progetto, entro il 9 giugno 2012 oppure entro il 31 luglio 2012. Per maggiori informazioni si rimanda al BANDO (Pdf 393kb) e relativi ALLEGATI (Zip 1,7Mb). Per chiarimenti è possibile contattare il numero verde 800 280 320.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments