Bando Incense start up Green: finanziamenti fino 150mila Euro

progetto incense per starup green tech

Aperto un bando per l’assegnazione di contributi economici fino a 150mila Euro per start up green nell’ambito del progetto Incense. Previsti finanziamenti per imprese innovative attive nella tecnologia verde, per partecipare c’è tempo fino al 15 gennaio 2015.

IL PROGETTO

E’ stato lanciato, infatti, il programma INCENSe – INternet Cleantech ENablers Spark, un incubatore di impresa nato per promuovere l’inno0vazione e l’impiego dell’alta tecnologia nel settore dell’energia, attraverso la concessione di finanziamenti per imprese innovative e di servizi di accelerazione. Il programma, per il quale sono stati stanziati oltre 6 milioni di Euro, è coordinato da Enel SpA e cofinanziato dall’Unione Europea nell’ambito del Seventh Framework Programme, e sarà realizzato da un consorzio, al cui vertice c’è il colosso italiano dell’energia, di cui faranno parte Endesa, controllata spagnola del Gruppo Enel, e gli incubatori Accelerace e FundingBox.

IL BANDO

Il progetto prevede la pubblicazione di 2 bandi per la selezione di un totale di 42 PMI europee, attive nel settore della clean technology con idee innovative relative a efficienza energetica, domotica, energie rinnovabili, smart grid, accumulo, automazione, e-mobility, sicurezza informatica e digitalizzazione, che potranno aggiudicarsi un contributo non rimborsabile di 150mila Euro e la partecipazione ad un programma personalizzato di accelerazione della durata di 6 mesi. Al momento, è stato pubblicato il primo bando Incense start up green, finalizzato alla selezione delle prime 14 imprese innovative che potranno partecipare al programma INternet Cleantech ENablers Spark.

DESTINATARI

Possono partecipare al primo bando Incense le seguenti categorie di soggetti:
PMI e Start up, con meno di 250 dipendenti, un fatturato annuo inferiore o uguale a 50 milioni di Euro e un bilancio annuo inferiore o uguale a 43 milioni di Euro;
persone fisiche, che dovranno partecipare in gruppi di almeno 2 individui, all’interno dei quali dovrà essere selto un coordinatore, che farà da referente per il consorzio Incense.

PROGETTI AMMISSIBILI

Potranno partecipare alla selezione per finanziamenti per Start up green, le imprese impregnate nello sviluppo di innovazioni in uno dei seguenti settori:
– efficienza energetica e domotica;
– energie rinnovabili;
– penewable forecasting solutions;
– smart grid;
– accumulo di energia;
– soluzioni avanzate per la diagnosi e l’automazione;
– e-mobility;
– sicurezza informatica e digitalizzazione attraverso l’ICT.

PREMI

Le 14 Start up vincitrici del primo bando Incense si aggiudicheranno i seguenti premi:
contributi economici fino a 150.000 Euro, non rimborsabili e senza vincoli di partecipazione nel capitale sociale;
programma di incubazione di 6 mesi;
accesso a progetti realizzati in Spagna (come Smart City Malaga), in Danimarca (Next Step City Living Lab) e Italia;
– partecipazione a training e workshop su finanziamenti europei;
– possibilità di accedere alle selezioni per le prossime edizioni Enel Lab e Accelerace;
– opportunità di contatto con investitori specializzati.

CRITERI DI SELEZIONE

Le aziende che parteciperanno al contest saranno selezionate sulla base dei seguenti parametri di valutazione:
potenziale di business;
– qualità del team di gestione;
– assetto strategico;
– uso di tecnologie FIWARE.

DOMANDA

Le domande di partecipazione al primo bando per start up green dovranno essere presentate, entro il 15 gennaio 2015, attraverso l’apposita procedura online.

BANDO

Per maggiori informazioni, vi invitiamo a visitare la pagina dedicata al bando Incense start up per imprese innovative del settore green tech.

PROSSIME SELEZIONI

Vi segnaliamo che il secondo bando relativo al progetto Incense sarà operativo dal mese di giugno 2015, stando alle previsioni, e comporterà la selezione di ulteriori 28 imprese da ammettere a finanziamenti, incubatori e servizi di supporto. Continuate a seguirci per restare aggiornati sulle prossime agevolazioni per Start up nel settore delle energie rinnovabili.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments