Bonus Carta Docente per precari del Lazio: requisiti e domanda

La guida al Bonus Carta Docente per i precari della Regione Lazio. Ecco come richiederlo, a chi spetta, a quanto ammonta e come fare domanda

scuola, insegnante, docente

Arriva la Carta Docente per i precari del Lazio, un bonus rivolto a chi non ha un contratto a tempo indeterminato.

Questo contributo regionale risponde ad un’esigenza emersa dal mondo della scuola che da diversi anni chiede l’estensione del bonus anche ai docenti non stabilizzati.

In questa guida vi spieghiamo in cosa consiste il Bonus Carta Docente per la Regione Lazio, a chi spetta, come funziona e come richiederlo entro il giorno 11 luglio 2022.

CARTA DEL DOCENTE AI PRECARI DEL LAZIO, COS’È

Il Bonus Carta del Docente della Regione Lazio è un contributo una tantum di 400 o 600 euro (a seconda dell’incarico e del numero di mesi in cattedra) erogato agli insegnanti della scuola dell’infanzia e della scuola primaria e secondaria con incarichi a tempo determinato come rimborso di costi realmente sostenuti per l’iscrizione a corsi, per l’acquisto di libri o altro materiale, per l’ingresso a teatri, musei e altre attività culturali.

È stata la Determinazione 24 marzo 2022, n. G03531 della Regione Lazio ad introdurre il “sostegno ai docenti della scuola dell’infanzia e della scuola primaria e secondaria con incarichi a tempo determinato” nell’anno scolastico 2021 2022. Un intervento che ha esteso la portata del bonus ai soli precari laziali quando la Carta Docente è fruibile, a livello nazionale, dai soli insegnati a tempo indeterminato. Scopriamo allora tutti i dettagli a proposito di questo nuovo sostegno economico.

A CHI SPETTA IL BONUS CARTA DOCENTI LAZIO

La misura consiste nell’erogazione di una somma in un’unica soluzione in favore degli insegnanti della scuola dell’infanzia, primaria e secondaria, di primo e secondo grado, appartenenti al sistema nazionale di istruzione pubblica. Vale per coloro che hanno incarichi a tempo determinato attivi nell’anno scolastico 2021 2022 sul territorio della Regione Lazio e, in particolare, si rivolge ai docenti presenti all’interno di una delle seguenti graduatorie:

  • graduatorie ad Esaurimento (GAE);

  • le graduatorie Provinciali per le Supplenze (GPS).

Il contributo una tantum non può essere richiesto dagli insegnanti la cui immissione al ruolo è avvenuta a partire dal mese di settembre 2021.

REQUISITI SPECIFICI

I docenti citati, al momento della domanda devono risultare in possesso di specifici requisiti, quali:

  • essere cittadino italiano o di uno Stato membro dell’Unione Europea o di uno Stato e extra UE e in possesso di regolare permesso di soggiorno, ai sensi del Decreto Legislativo 286 del 1998 e successivi;

  • risultare titolare o cointestatario di un conto corrente bancario, postale o di una carta prepagata collegata ad un codice IBAN IT;

  • essere residente o domiciliato in uno dei Comuni della Regione Lazio;

  • non essere destinatario di ulteriori contributi comunitari, nazionali, regionali o locali per le
    stesse finalità;

  • possedere un reddito per l’annualità 2020 pari o inferiore a 25.000 euro;

  • non essere stato immesso in ruolo a partire dal mese di settembre 2021;

  • avere un incarico d’insegnamento riferito all’anno scolastico 2021 2022 per un periodo complessivo non inferiore a 6 mesi.

A QUANTO AMMONTA

La Regione Lazio ha stabilito che l’importo del contributo è determinato sulla base della durata del periodo dell’incarico di insegnamento nell’anno scolastico 2021 2022. La somma riconosciuta, quindi, corrisponde a:

  • 600 euro per gli insegnanti che sono stati destinatari di uno o più incarichi di insegnamento per un periodo pari a 12 mesi;

  • 400 euro per gli insegnanti che sono stati destinatari di uno o più incarichi di insegnamento per un periodo totale compreso tra 6 mesi e 12 mesi.

COME FUNZIONA IL BONUS CARTA DOCENTE PRECARI LAZIO

Il Bonus Carta Docente per i precari del Lazio viene erogato sotto forma di rimborso. La Regione provvede, una volta terminata la procedura di acquisizione delle richieste di contributo e successivamente all’istruttoria volta a definirne l’ammissibilità, ad impegnare e a stanziare le risorse finanziarie necessarie.

Del resto, il riconoscimento del beneficio avviene in forma di rimborso a costi reali, sulla base della documentazione comprovante il pagamento presentata all’amministrazione regionale dopo aver effettuato l’acquisto del bene o del servizio. Può essere concesso fino al tetto massimo previsto di 400 o 600 euro, a seconda dei requisiti del richiedente, e non è soggetto ad imposizione fiscale e non contribuisce alla formazione del reddito.

Le domande ammesse in esito alla verifica della Regione Lazio saranno approvate sulla base dell’ordine di arrivo e fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

ACQUISTI FINANZIABILI

La Regione Lazio riconoscerà il rimborso per le spese, che andranno opportunamente rendicontate con fattura o ricevuta fiscale, sostenute a partire dal 1° settembre 2021 ed effettuati entro e non oltre il 30 giugno 2022. Il riconoscimento del contributo “una tantum” è finalizzato all’acquisto di diverse tipologie di beni e servizi che costino almeno il 70% del contributo richiesto, quali:

  • formazione e aggiornamento presso enti accreditati dal Ministero dell’Istruzione da fruire in presenza o in modalità on line;

  • alta formazione (a titolo esemplificativo e non esaustivo, corsi post lauream professionalizzanti da 10 a 25 CFU, master universitari di I e II livello da 60 CFU o master erogati da soggetti privati accreditati ASFOR);

  • formazione finalizzati all’acquisizione di certificazioni tecniche o linguistiche oppure ad approfondimenti di natura tecnica, informatica o legati alle competenze di tipo trasversale (soft skills) erogati in presenza o in modalità on line.

Inoltre, il Bonus Carta Docenti è anche finalizzato all’empowerment, per un importo pari ad un massimo del 30% del contributo richiesto, spendili per l’acquisto di:

  • libri di lettura e approfondimento;

  • pubblicazioni accademiche;

  • abbonamenti a riviste specializzate;

  • ticket per mostre, spettacoli teatrali ed eventi culturali;

  • materiale elettronico (tablet; e-book; personal computer portatili);

  • software utili alla didattica;

  • abbonamento per connessione Wi-Fi nell’abitazione di residenza o domicilio.

L’utilizzo, quindi, è analogo a quello previsto per la Carta Docenti nazionale, come vi spieghiamo in questo articolo.

SCADENZA

Le proposte di rimborso dovranno essere presentate, secondo quattro finestre temporali, ovvero dalle ore 9.00 del:

  • 28 marzo 2022 alle ore 18.00 dell’11 aprile 2022;

  • 27 aprile 2022 alle ore 18:00 dell’11 maggio 2022;

  • 27 maggio 2022 alle ore 18:00 del 10 giugno 2022;

  • 27 giugno 2022 alle ore 18:00 dell’11 luglio 2022.

COME RICHIEDERE LA CARTA DOCENTI REGIONE LAZIO

Per presentare l’istanza, il richiedente dovrà inviare una domanda di partecipazione composto dal modulo A, che potete scaricare in questa pagina e dal modulo B, che invece trovate qui in versione editabile.

Entrambi i moduli A e B, che compongono la richiesta, andranno inviati all’indirizzo di posta elettronica certificata [email protected]

Va riportato nell’oggetto della PEC la seguente dicitura “richiesta di contributo finalizzata al Sostegno ai docenti della scuola dell’infanzia e della scuola primaria e secondaria con incarichi a tempo determinato”. Non sono ammesse altre procedure di presentazione delle domande.

Gli elenchi delle domande ammesse ed escluse saranno pubblicati sui siti istituzionali della Regione, in continuo aggiornamento attraverso le Determinazioni Dirigenziali che li approvano,
in questa sezione del sito Lazio Europa e in questa pagina del portale della Regione Lazio.

ASSISTENZA ALLA COMPILAZIONE DELLE DOMANDE

Per ottenere assistenza e supporto anche in fase di presentazione delle richieste è possibile
rivolgersi al seguente indirizzo di posta elettronica [email protected]

MOTIVI DI ESCLUSIONE

Le domande verranno escluse, a seguito di apposita istruttoria, nel caso in cui siano siano state presentate:

  • da soggetti non in possesso dei requisiti stabiliti dal bando;

  • diversamente dai termini stabiliti dal bando;

  • la domanda sia stata presentata in maniera differente e redatte secondo modalità non conformi a quelle stabilite dal bando.

È prevista l’esclusione anche quando la documentazione richiesta sia mancante o illeggibile a giudizio dell’Amministrazione.

GLI OBIETTIVI

Questo bonus è il risultato di una lunga lotta che ha visto protagonista il comparto scolastico e che lo scorso 23 marzo 2022 si è conclusa con la firma dell’intesa tra la Regione Lazio e i sindacati del comparto scuola del territorio regionale, come spiegato in questo articolo. Ed è proprio tale accordo che ha aperto alla possibilità di estendere la carta docenti, già prevista a livello nazionale, agli insegnanti anche ai precari. Per sapere cos’è la Carta Docenti nazionale, definita anche bonus docenti, e come funziona, vi consigliamo di leggere questo articolo.

Ecco, quindi, che questa novità punta a:

  • promuovere la cultura del benessere sociale e delle piene opportunità per tutto il corpo docente della scuola affinché possa svolgere con i supporti adeguati il proprio percorso di insegnamento;

  • intervenire per un continuo e costante accrescimento delle competenze dell’intera classe docente al fine di incentivare la formazione in servizio, in particolare della connessione che sussiste tra la valorizzazione dell’accesso a nuove conoscenze e competenze delle lavoratrici e dei lavoratori delle istituzioni scolastiche statali e la progressiva eliminazione dei fenomeni di dispersione scolastica, ovvero del pieno e universale raggiungimento dei più alti gradi d’istruzione;

  • contrastare eventuali condizioni di emergenza causate dalla crisi socio economica connessa alla diffusione della pandemia di Covid 19.

IL TESTO INTEGRALE DEL BANDO CARTA DOCENTI PRECARI LAZIO

Per maggiori informazioni tecnico professionali, si consiglia di consultare il testo integrale (Pdf 180 Kb) del bando della Regione Lazio per il bonus carta docenti precari.

RIFERIMENTI NORMATIVI

Determinazione 24 marzo 2022, n. G03531 (Pdf 112 Kb)

Verbale intesa tra la Regione Lazio e i sindacati del comparto scuola (Pdf 287 Kb)

ALTRI APPROFONDIMENTI E COME RESTARE AGGIORNATI

Altri approfondimenti su concorsi, assunzioni, graduatorie, contratto e normative per il personale docente sono disponibili nella nostra pagina dedicata alla scuola e la nostra sezione riservata agli insegnanti. Vi segnaliamo anche la guida dedicata al bonus docenti a livello nazionale.

Iscrivetevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere tutti gli aggiornamenti e al nostro canale Telegram per avere le notizie in anteprima. E’ disponibile inoltre il gruppo Telegram dedicato esclusivamente ai docenti e aspiranti docenti, utile per confrontarsi e chiedere consigli.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Leggi i commenti