Bonus psicologo 2022: a chi spetta, come funziona, come fare domanda

La guida dettagliata sul bonus psicologo 2022 con la spiegazione dei requisiti, come funziona e come richiederlo

psicologo

C’è tempo fino al 24 ottobre per richiedere il bonus psicologo sul sito dell’INPS. Poi l’istituto stilerà le graduatorie regionali (provinciali per Trento e Bolzano) e individuerà i beneficiari dell’agevolazione nei limiti del budget disponibile.

Si tratta di un contributo di massimo 600 euro per assistenza psicologica, riconosciuto in base a una serie requisiti, a partire dall’ISEE.

Vediamo insieme a cosa serve, a chi spetta il bonus psicologo 2022, come funziona e come richiederlo.

A COSA SERVE IL BONUS PSICOLOGO 2022

Il bonus psicologo 2022 serve per sostenere le spese per sessioni di psicoterapia da svolgere presso specialisti privati iscritti all’albo degli psicologi – psicoterapeuti. È stato introdotto alla luce dell’aumento delle condizioni di depressione, ansia, stress e fragilità psicologica causato dalla pandemia e dalla crisi socio economica.

L’obiettivo è quello di contrastare tutte le situazioni di disagio psicologico, depressione, ansia, trauma da stress, in particolare per l’infanzia e l’adolescenza, ulteriormente acuite dalla pandemia negli ultimi due anni. Il bonus è stato introdotto nel Decreto Milleproroghe convertito in Legge ed è disciplinato dal Decreto 31 maggio 2022 pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n.148 del 27-6-2022. Dal punto di vista operativo le istruzioni per richiedere il bonus sono arrivate con la circolare INPS n. 83 del 19 luglio 2022.

Il Governo aveva stanziato per questa misura inizialmente 10 milioni di euro, di cui la metà erano utilizzati per pagare i professionisti sanitari e psicologi. L’altra metà andava a finanziare il voucher dei cittadini che ne avranno bisogno, secondo la suddivisione regionale prevista da questa tabella. Ben presto, con l’avvio delle domande e il boom di richieste per il bonus psicologo, ci si è resi conto che le risorse non bastavano. Ecco perché l”Esecutivo ha aggiunto 15 milioni di euro con il Decreto Aiuti Bis per un totale di 25 milioni di euro. Ma vediamo tutti i dettagli.

A CHI SPETTA IL BONUS PSICOLOGO 2022

Il bonus psicologo 2022 spetta a chiunque soffra di un disagio di salute mentale, non solo causato dalla pandemia e dai lunghi periodi di lockdown. È infatti destinato anche a coloro che sono in condizioni di disagio mentale a causa di altri fattori o situazioni di stress dovute a Dad e Smart Working. Non ci sono, dunque, distinzioni di età per ottenere il bonus psicologo 2022.

Tuttavia sono previsti dei requisiti di ISEE in quanto il buono psicologo è destinato a coloro che non hanno la possibilità economica di pagare in autonomia uno psicologo per curarsi. Possono infatti usufruire del bonus solo coloro che hanno un ISEE ordinario o corrente non superiore a 50.000 euro. Le domande sono aperte dal 25 luglio 2022 fino al 24 ottobre 2022.

A QUANTO AMMONTA IL BONUS PSICOLOGO 2022

Il bonus psicologo 2022 è un contributo fino a un massimo di 600 euro all’anno a persona. La misura viene parametrata alle diverse fasce ISEE. Ovvero:

  • coloro che hanno un ISEE inferiore a 15.000 euro, hanno diritto ad un contributo fino a 50 euro per ogni seduta, per un massimo di 600 euro per ogni beneficiario;

  • coloro che hanno un ISEE compreso tra 15.000 e 30.000 euro, hanno diritto ad un beneficio, fino a 50 euro per ogni seduta, per un massimo di 400 euro per ogni beneficiario;

  • coloro che hanno un ISEE superiore a 30.000 e non superiore a 50.000 euro hanno diritto ad un contributo fino a 50 euro per ogni seduta, per un importo massimo di 200 euro per ogni beneficiario.

COME FUNZIONA IL BONUS PSICOLOGO 2022

Il bonus psicologo è utilizzabile a copertura delle spese relative a sessioni di psicoterapia presso specialisti privati regolarmente iscritti nell’elenco degli psicoterapeuti, nell’ambito dell’albo degli psicologi, che abbiano comunicato l’adesione all’iniziativa al Consiglio nazionale degli Ordini degli psicologi (CNOP). Il CNOP trasmette ad INPS l’elenco dei nominativi degli aderenti all’iniziativa, consultabile dai beneficiari attraverso una sezione riservata della piattaforma INPS accessibile a questo indirizzo.

L’elenco dei professionisti aderenti che si saranno iscritti alla piattaforma potrà essere visionato dai cittadini che, in base alle loro preferenze, potranno presentare istanza, non appena le domande saranno aperte. Per accedere al bonus è necessario presentare una domanda all’INPS, che stilerà una graduatoria di beneficiari dando priorità a chi ha ISEE più basso. Una volta che l’utente ha presentato domanda, in caso di esito positivo:

  • l’INPS comunica ai beneficiari l’accoglimento della domanda e contestualmente associa e comunica a ciascun beneficiario un codice univoco, del valore attribuito a scalare secondo il limite di fondi disponibili e l’ISEE dell’interessato;

  • il beneficiario potrà scegliere il professionista della sua Regione a cui rivolgersi, e iniziare le terapie comunicando il suo codice univoco;

  • il professionista, erogata la prestazione, emette fattura intestata al beneficiario della prestazione indicando nella stessa il codice univoco attribuito, associato al beneficiario, e inserisce nella piattaforma INPS, il medesimo codice univoco, la data, il numero della fattura emessa e l’importo corrispondente. Sarà retribuito dopo che la Regione di riferimento avrà erogato i fondi all’INPS;

  • l’INPS comunica al beneficiario l’importo utilizzato e la quota residua;

  • il beneficio deve essere utilizzato entro 180 giorni dalla data di accoglimento della domanda. Decorso tale termine il codice univoco è automaticamente annullato e le risorse non utilizzate sono riassegnate nel rispetto dell’ordine della graduatoria regionale o provinciale, individuando nuovi beneficiari.

Per conoscere i dettagli su come funziona il portale INPS per il bonus psicologo per entrambe le categorie di soggetti coinvolti, utenti e professionisti, vi consigliamo di leggere questo articolo.

COME PRESENTARE DOMANDA

Per richiedere il bonus psicologo 2022 è necessario presentare domanda sul portale INPS in cui è stata creata un’apposita sezione. Il servizio è denominato “contributo sezioni di psicoterapia” ed è accessibile dal 25 luglio 2022 attraverso le seguenti modalità:

  • portale web, utilizzando l’apposito servizio on line raggiungibile sul sito dell’Istituto www.inps.it direttamente dal cittadino tramite SPID di livello 2 o superiore, oppure, tramite Carta di identità elettronica (CIE) 3.0 o tramite Carta Nazionale dei servizi (CNS);

  • Contact Center Integrato, contattando il numero verde 803.164 (gratuito da rete fissa) o il numero 06 164.164 (da rete mobile a pagamento, in base alla tariffa applicata dai diversi gestori).

SCADENZA DELLA DOMANDA

Come annunciato dall’INPS nel Messaggio n.2095 del 21 luglio 2022 le domande possono essere inoltrate tramite procedura informatica dal 25 luglio 2022 fino al 24 ottobre 2022.

DOCUMENTI DA ALLEGARE ALLA DOMANDA

All’atto della presentazione della domanda, il sistema, sulla base del codice fiscale del richiedente, acquisisce la Regione o la Provincia autonoma di residenza e, laddove richiesto dall’interessato, i dati di contatto presenti negli archivi istituzionali dell’INPS. Il richiedente poi:

  • fornisce le necessarie dichiarazioni sostitutive di autocertificazione, secondo il modello che sarà disponibile sulla piattaforma, in cui attestano e comunicano i requisiti;

  • in fase di presentazione della domanda, l’INPS rende disponibili i dati necessari per la verifica della sussistenza dei requisiti e informa il richiedente sulla presenza o meno di una Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) valida. In caso di assenza di una DSU valida, il richiedente dovrà inserirla o si procederà in automatico.

Tutti gli altri dettagli al momento disponibili sul funzionamento del portale e su come richiedere il bonus sono spiegati in questo approfondimento.

IL RUOLO DELLE REGIONI

Anche le Regioni dovranno fare la loro parte, realizzando ciascuna un piano per l’assistenza socio sanitaria alle persone con disturbi mentali e affette da disturbi correlati allo stress. Questo, per garantire l’erogazione dei livelli di assistenza in tutta Italia in maniera uniforme.

Il 28 aprile dunque, proprio come previsto dal Decreto Milleproroghe convertito in Legge, in Conferenza Stato Regioni è stato sancito un accordo che trovate in questa pagina, con cui viene approvato lo schema di Decreto attuativo. Secondo tale intesa Regioni e Province devono potenziare i servizi anti disagio psichico sul territorio di propria competenza. Le Regioni e le Province si devono impegnare al fine di garantire e di rafforzare l’uniforme erogazione dei livelli di assistenza di cui agli articoli 25 e 26 del Decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 12 gennaio 2017 in tutto il territorio nazionale e in particolare:

  • rafforzando i servizi di neuropsichiatria per l’infanzia e l’adolescenza, ai sensi dell’articolo 25 del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 12 gennaio 2017, potenziando l’assistenza ospedaliera in area pediatrica e l’assistenza territoriale con particolare riferimento all’ambito semi residenziale;


  • potenziando l’assistenza per il benessere psicologico individuale e collettivo, anche mediante l’accesso ai servizi di psicologia e psicoterapia in assenza di una diagnosi di disturbi mentali. Inoltre si intende fronteggiare situazioni di disagio psicologico, depressione, ansia, trauma da stress.

Il Decreto 31 maggio 2022stabilisce inoltre, che le Regioni e le Province autonome di Trento e di Bolzano dovranno, entro il 28 agosto 2022, dovranno trasferire le risorse all’INPS per l’erogazione del bonus psicologo 2022 nel proprio territorio, secondo le risorse stabilite dal Decreto Milleproroghe convertito in Legge e riportate in questa tabella.

RIFERIMENTI NORMATIVI

Testo coordinato di conversione in Legge del Decreto Milleproroghe 2022 (Pdf 571 Kb) pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n.49 del 28-2-2022 – Supplemento Ordinario n. 8

Decreto 31 maggio 2022 (Pdf 116 Kb) pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n.148 del 27-6-2022

Testo dell’intesa Conferenza Stato Regioni 28 aprile 2022 (Pdf 270 Kb);

Circolare INPS n. 83 del 19 luglio 2022 (Pdf 113 Kb);

Messaggio INPS n.2095 del 21 luglio 2022 (Pdf 86,5 Kb);

Testo del Decreto Legge n.115 del 9 agosto 2022 – Decreto Aiuti bis (Pdf 337 Kb) pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n.185 del 9-8-2022.

ALTRI BONUS PER PSICOLOGI E AGGIORNAMENTI

Per conoscere altri aiuti psicologici introdotti con la legge di bilancio vi consigliamo di leggere questo articolo. Inoltre, alcune regioni hanno già istituito un bonus psicologo, si tratta delle iniziative previste dalla Regione Lazio, su cui vi invitiamo a leggere questo articolo e dalla Regione Campania, spiegato in questo approfondimento.

Per conoscere altri aiuti, bonus e agevolazioni disponibili per famiglie e lavoratori potete visitare la nostra sezione dedicata agli aiuti alle persone. Vi invitiamo anche ad iscrivervi alla nostra newsletter gratuita per ricevere tutti gli aggiornamenti e al canale Telegram, per leggere le notizie in anteprima.

© RIPRODUZIONE RISERVATA.
Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.



Per restare aggiornato iscriviti alla nostra newsletter gratuita.
Subscribe
Notificami
11 Commenti
Inline Feedbacks
Leggi i commenti
Paolo

Salve vorrei sapere se il contributo e per singola persona, io per esempio ho mia moglie e i miei due figli a carico monoreddito. Ho eseguito la richiesta online a nome mio ma per richiedere il bonus per mia moglie e i miei figli devo inoltrare ulteriore domande o l’importo che assegnato occorre dividerlo con tutta la mia famiglia.
Grazie anticipatamente
Cordialità
Paolo

FrancescaD
Reply to  Paolo

Considerato che l’ISEE è familiare, molto probabilmente è possibile richiedere un bonus per famiglia.

claudia matteazzi

buongiorno, cortesemente dove trovo la lista dei nominativi degli psicologi aderenti all’iniziativa BONUS PSICOLOGO della mia citta?

Maria

Sarà possibile richiederne anche più di uno a nucleo familiare?

FrancescaD
Reply to  Maria

Nelle norme non è indicato in mdoo esplicito ma penso di no.

Clara

Buongiorno, io sono Residente in Lombardia ma domiciliata in Emilia Romagna. Posso comunque richiedere il bonus per utilizzarlo con il mio Psicologo in Emilia Romagna? Grazie!

anna

dove si richiede il bonus pscologo, nel sito dell’inps non ce nessuna voce per richiederlo

Redazione Ticonsiglio
Admin
Reply to  anna

Verrà creato un apposito portale, vi terremo aggiornati.

Mirtilla

GRAZIE

Gaetano

Salve, io sono favorevole al bonus psicologo, spero che accelerano un po’ i tempi ne ho un disperato bisogno. Grazie

Desirée

Interessante