Bonus rottamazione auto Veneto: domanda e bando 2022

Tutti i dettagli sull’agevolazione che offre dai 1.000 ai 5.000 auro a cittadini veneti che rottamano i vecchi autoveicoli

settore, automotive, componenti

Partono dal 15 novembre 2022 le domande per richiedere  il bonus rottamazione auto in Veneto dedicato ai privati cittadini con ISEE inferiore a 50.000 euro.

Il bando 2022 concede un contributo da 1.000 a 5.000 euro a fronte della rottamazione di autoveicoli altamente inquinanti con contestuale acquisto di mezzi a basso impatto ambientale.

In questa guida vi spieghiamo come funziona il bonus rottamazione auto in Veneto 2022, a chi spetta esattamente, a quanto ammonta e come fare per richiederlo.

COS’È IL BONUS ROTTAMAZIONE AUTO VENETO 2022

Il bonus rottamazione auto in Veneto è un contributo economico che va dai 1.000 ai 5.000 euro concesso ai cittadini che rottamano le loro vecchia automobile ne comprano una nuova a basso impatto ambientale. La misura, introdotta dalla Deliberazione della Giunta Regionale n. 1226 del 10 ottobre 2022, si rivolge ai veneti con un ISEE inferiore a 50.000 euro. La dotazione finanziaria destinata al bando ammonta a 11.825.396,04 euro, mentre la gestione è affidata a Veneto Innovazione Spa. Ma vediamo tutti i dettagli.

A CHI SPETTA

Possono presentare istanza per il bonus rottamazione auto in Veneto i residenti nel territorio regionale che provvedono alla demolizione o rottamazione di veicoli inquinanti ed acquistano un autoveicolo di classe ambientale EURO 6D Temp o successiva (non deve costituire un bene per l’esercizio di attività professionale o d’impresa).

REQUISITI

Chi chiede il bonus rottamazione auto in Veneto deve rispettare i seguenti requisiti:

  • deve avere un ISEE ordinario 2022 inferiore a 50.000 euro;
  • alla data della pubblicazione del bando, dovrà risultare intestatario o cointestatario del veicolo da rottamare come riportato nella carta di circolazione;
  • dovrà risultare intestatario o cointestatario, nei dati riportati nella carta di circolazione, del veicolo che sarà successivamente acquistato. I soggetti che acquistano il nuovo veicolo non possono avvalersi di contratti di leasing o di noleggio. Inoltre, i soggetti beneficiari non potranno alienare il nuovo veicolo nei 3 anni successivi alla data di immatricolazione del veicolo stesso;
  • non dovrà aver beneficiato (sia il richiedente che uno dei componenti del suo nucleo familiare) di un contributo della Regione Veneto per la medesima finalità, nel quinquennio precedente all’iniziativa.

Si precisa, poi, che possono richiedere il bonus rottamazione auto in Veneto i soggetti già ammessi nell’elenco “Bando auto 2021” approvato con l’allegato al Decreto del Direttore della Direzione Ambiente e Transizione Ecologica n. 17 del 27 gennaio 2022, per il medesimo intervento di rottamazione e contestuale acquisto di veicolo a basse emissioni, nei casi in cui:

  • non è seguita erogazione del contributo per esaurimento dello stanziamento relativo a tale misura, possono partecipare al bando per il medesimo intervento di rottamazione e contestuale acquisto di veicolo a basse emissioni;
  • i soggetti hanno un contratto di acquisto antecedente o pari al 31 agosto 2021 e non hanno potuto finalizzare l’acquisto entro il termine di chiusura del bando (ovvero il 30 settembre 2021) per motivi di ritardo nella consegna del nuovo veicolo.

VEICOLI DA ROTTAMARE AMMESSI

Il veicolo da rottamare o demolire, per il quale non è previsto limite di cilindrata, deve appartenere  alla categoria “Autovettura M1” destinata esclusivamente al trasporto di persone ed appartenente alle seguenti classi emissive:

  • benzina: Euro 0, Euro 1, Euro 2, Euro 3, Euro 4;
  • bifuel (benzina/metano, benzina/GPL, gasolio/metano, gasolio/GPL o metano): Euro 0, Euro 1, Euro 2, Euro 3, Euro 4;
  • gasolio: Euro 0, Euro 1, Euro 2, Euro 3, Euro 4, Euro 5.

La classe emissiva sarà valutata in base ai riferimenti alla normativa riportati nella carta di circolazione del veicolo da rottamare allegata alla richiesta di contributo. Utili indicazioni della classe emissiva potranno essere reperite consultando il servizio “Bollo Auto” della Regione del Veneto (infobollo) da questa pagina.

La cessazione della circolazione del veicolo deve avvenire nel periodo compreso tra la data di pubblicazione del bando, ovvero il 14 ottobre 2022 e la data ultima di presentazione della documentazione per la domanda di contributo, ovvero le ore 12 del 28 aprile 2023.

VEICOLI DA ACQUISTARE AMMESSI

Per accedere al bonus rottamazione auto in Veneto, il nuovo veicolo dovrà appartenere alla “categoria M1- veicoli destinati al trasporto di persone” omologato nel rispetto delle direttive specifiche per la classe ambientale EURO 6D Temp o successiva. Ecco le caratteristiche:

  • potrà avere alimentazione elettrica, ibrida, bifuel (benzina/metano, benzina/GPL o metano), benzina, diesel;
  • il costo massimo ammesso per l’acquisto della nuova auto è di 40.000 euro + IVA, così come rappresentato nella fattura;
  • le autovetture dovranno essere esclusivamente di nuova immatricolazione avvenuta in Italia, non sono ammissibili autoveicoli usati o di tipologia “km 0”;
  • nel caso in cui il veicolo, con alimentazione tradizionale, venga modificato con alimentazione bifuel (benzina/metano, benzina/GPL o metano), la modifica deve essere prevista nella fattura di acquisto rilasciata dal concessionario e deve essere iscritta nella Carta di Circolazione del mezzo entro le 12 del 28 aprile 2022;
  • il nuovo veicolo dovrà essere acquistato e immatricolato a decorrere dalla data di pubblicazione del bando bonus rottamazione auto in Veneto, ovvero il 14 ottobre 2022.

A QUANTO AMMONTA IL CONTRIBUTO

Il bonus sarà definito in funzione del valore di emissione di CO2 calcolato secondo il metodo WLTP o riportato al punto V.7 della Carta di Circolazione del veicolo acquistato e del valore di emissione di NOX, riportato al punto V.3 del medesimo documento.

Per esempio con emissioni CO2 (valori espressi in g/km) oppure con Nox (valori espressi in g/km o g/kWh) pari a zero, il contributo per l’acquisto di veicoli elettrici è pari a 5.000 euro (valore massimo di contributo). Viceversa, in caso di emissioni CO2 tra 101 e 135 oppure con Nox minore uguale di 0,1200, il contributo per l’acquisto di veicoli è pari a 1.000 euro, per i veicoli con alimentazione a benzina o diesel (valore minimo). Per ogni dettaglio sugli importi si rimanda al testo integrale del bando, articolo 1 punto 1.3.

Ma attenzione, l’entità effettiva del contributo regionale viene incrementata in base alla fascia ISEE di appartenenza, riferito a quello ordinario 2022. Ovvero:

  • fascia A, ISEE inferiore a 25.000 euro: importo moltiplicato per 1,2;
  • fascia B, ISEE tra 25.001,00 e 40.000 euro: importo moltiplicato per 1,1;
  • fascia C, ISEE tra 40.001,00 e 50.000 euro: importo non incrementato.

COME FUNZIONA IL BONUS ROTTAMAZIONE AUTO

Per ottenere il bonus bisogna partecipare alla manifestazione di interesse. Successivamente Veneto Innovazione stilerà una graduatoria degli ammessi alla richiesta che sarà determinata con riguardo alla situazione economica familiare del richiedente e del Comune di residenza del richiedente. La graduatoria sarà formulata in ordine crescente, cioè al punteggio più basso spetterà dunque la posizione più alta in graduatoria. A parità di punteggio si terrà conto dell’ordine cronologico di arrivo della manifestazione d’interesse. La graduatoria degli ammessi a richiedere il contributo verrà approvata, entro il termine del 24 gennaio 2023 unitamente all’elenco degli esclusi. Successivamente, dalla data di pubblicazione della graduatoria, gli idonei potranno presentare la domanda vera e propria per il bonus.

COME RICHIEDERE IL BONUS

È possibile presentare la manifestazione di interesse dalle ore 10:00 del 15 novembre 2022 fino alle ore 12:00 del 27 dicembre 2022. Chi rientra tra i beneficiari in graduatoria deve presentare domanda vera e propria di contributo dalle ore 10:00 del 1° giorno lavorativo successivo alla pubblicazione della graduatoria ed entro e non oltre le ore 12:00 del 28 aprile 2023. Ecco come.

1) MANIFESTAZIONE DI INTERESSE

Nella prima fase denominata “manifestazione d’interesse”, i richiedenti dovranno presentare istanza online sulla piattaforma informatica Re-Start accessibile a questo indirizzo tramite SPID, CIE o CNS. Qui l’interessati:

  • forniscono i propri dati anagrafici (nome, cognome, residenza, codice fiscale, etc);
  • dichiarano il rispetto delle condizioni riportate al comma 1 della Legge Regionale n. 16 del 11 maggio 2018 (carichi pendenti);
  • forniscono copia dell’ISEE ordinario 2022;
  • forniscono indirizzo PEC valido, anche non direttamente riferito al beneficiario, che sarà utilizzato per tutte le comunicazioni ufficiali.

2) COME FARE DOMANDA PER IL BONUS

Nella seconda fase, che inizia il primo giorno lavorativo successivo alla pubblicazione della graduatoria nel Bollettino regionale e termina alle ore 12:00 del 28 aprile 2023. I richiedenti ammessi per presentare domanda vera e propria al bonus, dovranno presentare la seguente documentazione:

  • copia della carta di circolazione dalla quale risulti la conformità del veicolo rottamato o demolito alle caratteristiche previste nel presente bando, la conformità del veicolo acquistato;
  • copia della o delle fatture di acquisto a titolo di acconti e saldo intestate al richiedente;
  • copia della documentazione comprovante il pagamento della fattura che dovrà avvenire con modalità tracciabile (ovvero autocertificazione da parte del concessionario o del beneficiario);
  • copia dell’attestazione di pagamento del primo bollo dell’auto acquistata, ovvero autocertificazione di rientrare nelle casistiche di esenzione citate in questa pagina;
  • copia del certificato di rottamazione del veicolo sostituito rilasciato dal rottamatore regolarmente autorizzato con indicazione del numero di autorizzazione della Provincia competente. Non è ammessa ricevuta PRA di comunicazione cessazione dalla circolazione.

Gli articoli 3.9 e 3.10 del Bando specificano la documentazione richiesta ai soggetti che hanno partecipato al Bando auto 2021 e che sono ammessi a partecipare al nuovo avviso. L’istruttoria si concluderà con l’approvazione delle domande ammissibili e l’erogazione del contributo nell’ordine di posizione in graduatoria, fino ad esaurimento della somma stanziata. L’elenco degli ammessi al contributo e l’elenco degli esclusi saranno successivamente pubblicati sul Bollettino regionale. L’erogazione del contributo agli ammessi sarà poi effettuata nell’ordine della graduatoria predisposta nella fase precedente e fino ad esaurimento della somma stanziata.

BANDO BONUS ROTTAMAZIONE AUTO IN VENETO

Mettiamo a vostra disposizione il testo integrale del bando per il bonus rottamazione auto in Veneto (Pdf 263 Kb).

RICHIESTA INFORMAZIONI

Per richiesta di informazioni o in caso di dubbi è disponibile la sezione “Aiuto e Contatti” della Re-Start visibile dopo aver effettuato l’accesso sul sito web. Da qui possono essere richieste informazioni compilando un form e ricevendo una e-mail di risposta. È disponibile anche il numero di telefono 049 2015200, attivo dal lunedì al venerdì, dalle 9:00 alle 18:00. Potranno essere richieste informazioni sui contenuti del bando, invece, inviando una e-mail all’indirizzo [email protected] o telefonando ai numeri 041 0999419 – 041 0999414 – 041 099931 (attivi dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 12 e dalle 14 alle 16)

RIFERIMENTI NORMATIVI

Deliberazione della Giunta regionale n. 1226 del 10 ottobre 2022 (Pdf 261 Kb).

ALTRI AIUTI E AGGIORNAMENTI

Se volete conoscere altre novità sulla filiera della mobilità sostenibile vi consigliamo di leggere il nostro articolo sugli incentivi per le auto non inquinanti, il nostro approfondimento sugli ecobonus per moto e motorini elettrici e il nostro focus sul bonus ricarica veicoli. Per conoscere le novità del settore potete leggere anche gli approfondimenti sull’automotive relativamente ai Contratti di Sviluppo 2022 e agli Accordi per l’innovazione. Vi consigliamo poi, di leggere gli approfondimenti sul bonus veicoli sicuri e il bonus retrofit elettrico.

Per conoscere tutte le agevolazioni a favore dei cittadini è possibile visitare la nostra pagina dedicata agli aiuti alle persone. Se volete restare aggiornati è possibile iscriversi gratis alla nostra newsletter e al nostro canale Telegram, per avere le notizie in anteprima.

© RIPRODUZIONE RISERVATA.
Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.



Per restare aggiornato iscriviti alla nostra newsletter gratuita.
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Leggi i commenti