Botteghe di Mestiere: 710 stage per disoccupati, secondo bando

artigianato

** Questo articolo fa parte del nostro archivio, i contenuti potrebbero non essere aggiornati. **

E’ stato pubblicato il secondo avviso del progetto AMVA di Italia Lavoro per l’attivazione di tirocini per disoccupati. A bando 710 stage per disoccupati, domande entro il 4 novembre 2013.

Italia Lavoro ha pubblicato, infatti, il secondo bando del secondo ciclo di tirocini previsti dal progetto AMVA – Apprendistato e Mestieri a Vocazione Artigianale, l’iniziativa promossa dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali che intende favorire la formazione on the job e l’inserimento lavorativo di giovani svantaggiati incentivando l’utilizzo dell’apprendistato professionalizzante. Nell’ambito della sperimentazione delle Botteghe di Mestiere prevista dal programma, saranno attivati 710 stage per disoccupati presso 71 aziende o aggregati di imprese impegnate nei comparti produttivi propri della tradizione italiana situate in 18 regioni del nostro paese, con prevalenza in Sicilia, Calabria ed Emilia Romagna.

Anche i tirocini previsti dal secondo bando Botteghe di Mestiere avranno una durata di 6 mesi, coinvolgeranno 10 stagisti per Bottega e saranno retribuiti con una borsa mensile dell’importo di 500 euro. Tra le aziende coinvolte nell’iniziativa sono presenti anche noti brand del made in Italy quali Loriblu per le calzature, Caraceni e Saint Andrews per la sartoria, Eataly e Amadori per il settore alimentare / ristorazione, solo per citarne alcuni.

REQUISITI
Gli stage Botteghe di Mestiere sono rivolti a candidati in possesso dei seguenti requisiti:
– cittadinanza italiana o straniera con regolare permesso di soggiorno (se necessario);
– godimento dei diritti civili e politici;
– età compresa tra i 18 anni e i 28 anni compiuti;
– assolvimento dell’obbligo scolastico;
– essere disoccupati e inoccupati.

SETTORI
I tirocini per disoccupati saranno attivati nell’ambito dei seguenti comparti produttivi: Ristorazione, Costruzioni e Impiantistica e Lavorazione dei Metalli, Costruzioni e Impiantistica, Tessile-Abbigliamento-Calzaturiero (Tac), Lavorazione del Legno, Riparazioni Meccaniche, Lavorazione Carne e Pesce, Enogastronomia, Lattiero – Caseario, Nautica, Produzioni Alimentari, Rubinetterie, Strumenti Musicali, Lavorazione dei Metalli, Arte Bianca, Arte Bianca e Dolci, Artigianato Artistico, Benessere, Arte Orafa.

BOTTEGHE DI MESTIERE
Il II bando del II ciclo AMVA coinvolge 71 Botteghe di Mestiere così distribuite sul territorio nazionale: Piemonte (2), Liguria (2), Lombardia (5), Trentino Alto Adige (1), Friuli Venezia Giulia (1), Veneto (3), Emilia Romagna (7), Toscana (4), Umbria (1), Marche (3), Abruzzo (4), Molise (2), Lazio (3), Campania (4), Puglia (3), Calabria (9), Sardegna (5), Sicilia (13).

DOMANDA
Le domande di partecipazione ai 700 stage per disoccupati messi a disposizione dal secondo bando Botteghe di Mestiere devono essere presentate, entro il 4 novembre 2013, esclusivamente attraverso l’apposita procedura on line, selezionando il II avviso.

PROGRAMMA
Per ulteriori informazioni relative alle Botteghe di Mestiere, agli stage per disoccupati disponibili e al progetto Apprendistato e Mestieri a Vocazione Artigianale, vi invitiamo a consultare la pagina dedicata alle iniziative FSE sul portale di Italia Lavoro, sulla quale vengono pubblicati bandi e avvisi rivolti ad aziende e tirocinanti, le graduatorie delle imprese coinvolte nell’iniziativa ed eventuali modifiche e integrazioni.




© RIPRODUZIONE RISERVATA.

Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *