Città Metropolitana Bologna: concorso per 2 assunzioni

Nuove opportunità di lavoro a tempo indeterminato in Emilia Romagna.

La Città Metropolitana di Bologna ha indetto un concorso per l’assunzione a tempo pieno di due Tecnici di Interventi di Promozione e Coordinamento dello Sviluppo Sociale – Cat. D.

La selezione è rivolta a candidati laureati.

La scadenza del bando è prevista per il 3 Febbraio 2020.

REQUISITI

I candidati al concorso della Città Metropolitana di Bologna dovranno possedere i requisiti di seguito riassunti:
– cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell’Unione Europea o di altre categorie previste dal bando;
– adeguata conoscenza della lingua italiana (dichiarazione solo per i cittadini non italiani);
– idoneità fisica all’impiego; 
– età non inferiore agli anni 18 alla data di scadenza del bando e non superiore a quella prevista dalle normative vigenti per il collocamento a riposo;
– idoneità alle mansioni corrispondenti al profilo professionale o alla posizione di lavoro da ricoprire;
– iscrizione nelle liste elettorali e pieno godimento dei diritti civili e politici (anche negli Stati di appartenenza o di provenienza, se cittadini di altri Stati), oppure i motivi di non iscrizione o di cancellazione dalle liste elettorali, non essere incorsi in alcune delle cause che, a norma delle vigenti disposizioni di legge, ne impediscano il possesso;
– posizione regolare nei confronti dell’obbligo di leva, per i cittadini italiani soggetti a tale obbligo (per i candidati di sesso maschile nati entro il 31/12/1985);  
– assenza di condanne penali o procedimenti penali in corso in Italia o all’estero o provvedimenti definitivi del Tribunale che impediscano la costituzione del rapporto di impiego con la pubblica amministrazione o per reati che comportano la destituzione da pubblici uffici;
– non essere stati rinviati a giudizio, o condannati con sentenza non ancora passata in giudicato, per reati che, se accertati con sentenza di condanna irrevocabile, comportino la sanzione disciplinare del licenziamento;
– non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione per persistente insufficiente rendimento o condanna penale;
– non essere stati dichiarati decaduti da un impiego pubblico;
– non aver subito un licenziamento disciplinare o un licenziamento per giusta causa dall’impiego presso una pubblica amministrazione;
– non essere stati licenziati da una Pubblica Amministrazione per non superamento del periodo di prova per il medesimo profilo messo a selezione nè a seguito dell’accertamento che l’impiego venne conseguito mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile e comunque con mezzi fraudolenti;
– non trovarsi in alcuna condizione di incompatibilità o inconferibilità al momento dell’assunzione in servizio;
– non essere in alcuna delle condizioni previste dalle leggi vigenti come cause ostative per la costituzione del rapporto di lavoro di pubblico impiego;
– patente di guida categoria “B” o superiore, valida a tutti gli effetti.

E’ richiesto, inoltre, il possesso di almeno uno tra i seguenti titoli di studio:
– diploma di laurea appartenente alle seguenti classi (determinate con il D.M.270/2004): L-1 Beni culturali, L-3 Discipline delle arti figurative, della musica, dello spettacolo e della moda, L-10 Lettere, L-11 Lingue e culture moderne, L-19 Scienze dell’educazione e della formazione, L-42 Storia;
– laurea magistrale di cui al decreto ministeriale n. 270/2004 conseguita in una delle seguenti classi magistrali: LM-1 Antropologia culturale ed etnologia, LM-2 Archeologia, LM-10 Conservazione dei beni architettonici e ambientali, LM-11 Scienze per la conservazione dei beni culturali, LM-15 Filologia, letterature e storia dell’antichità, LM-37 Lingue e letterature moderne europee e americane, LM-38 Lingue moderne per la comunicazione e la cooperazione internazionale, LM-84 Scienze storiche, LM-89 Storia dell’arte, LMR/02 Conservazione e restauro dei beni culturali, LM-57 Scienze dell’educazione degli adulti e della formazione continua, LM-65 Scienze dello spettacolo e produzione multimediale;
– titoli equipollenti, equiparati o riconosciuti ai sensi di legge.

STIPENDIO

Prevista retribuzione base annua lorda di Euro 22.135,44; l’elemento perequativo per Euro 228,00; l’indennità di comparto di Euro 622,80; la 13a mensilità per Euro 1.857,53 e l’I.V.C. CCNL 2016-2018 per Euro 154,92.

SELEZIONE

Le selezioni avverranno tramite il superamento di tre prove d’esamedue scritte e una orale – vertenti sui seguenti argomenti:
– legislazione statale e regionale e rispettive competenze in materia di beni e attività culturali e ambientali, promozione e valorizzazione culturale economica ed ambientale;
– elementi di programmazione e organizzazione di servizi e attività in area culturale e museale;
– organizzazione di interventi di promozione e di valorizzazione di attività culturali e museali;
– conoscenza degli orientamenti di management culturale ed elementi base di economia della cultura, nonché di marketing finalizzati alla promozione e allo sviluppo culturale, economico ed ambientale del territorio;
– principi e tecniche di fund raising con particolare riferimento alla ricerca e alla gestione delle erogazioni liberali e delle sponsorizzazioni;
– elementi di metodologia e tecniche delle attività di comunicazione necessarie per la costruzione dell’immagine e la promozione di un progetto, con particolare riferimento ai processi partecipati e, in generale, alle strategie di coinvolgimento dei cittadini;
– conoscenze di didattica museale;
– conoscenze di museologia e museografia;
– ordinamento degli Enti locali, con particolare riferimento agli elementi relativi alla gestione economica e finanziaria degli enti locali;
– elementi di diritto amministrativo;
– statuto e regolamenti fondamentali della Città Metropolitana di Bologna;
– elementi di diritto penale con particolare riferimento ai reati contro la pubblica amministrazione;
– norme generali sul pubblico impiego e sui contratti collettivi di lavoro;
– conoscenze di base dei principali programmi informatici per l’automazione d’ufficio (word, excel, posta elettronica, tecnologie di navigazione internet) e dell’uso dei principali canali social;
– conoscenza della lingua inglese.

DOMANDA

La domanda di partecipazione al concorso della Città Metropolitana di Bologna dovrà essere presentata entro le ore 17,00 del 3 Febbraio 2020 esclusivamente online tramite il form disponibile a questa pagina, cliccando sul link relativo al bando al quale si è interessati.

Alla domanda di ammissione è necessario allegare i seguenti documenti:
– scansione della ricevuta comprovante il versamento del contributo spese di € 10,00;
– scansione della domanda con firma autografa;
– scansione fronte e scansione retro del documento di riconoscimento in corso di validità.


Ogni altro dettaglio sulle modalità di presentazione della domanda di ammissione è indicato nel bando che rendiamo disponibile di seguito.

BANDO

Gli interessati al concorso per 2 assunzioni della Città Metropolitana di Bologna sono tenuti a leggere con attenzione il BANDO (Pdf 961 Kb), pubblicato per estratto sulla GU n.1 del 03-01-2020.

Tutte le successive comunicazioni in merito alle prova d’esame e alle graduatorie finali saranno pubblicate sul sito internet della Città Metropolitana di Bologna www.cittametropolitana.bo.it nella sezione ‘Avvisi e concorsi > Concorsi e selezioni’.




© RIPRODUZIONE RISERVATA.

Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *