Come evitare truffe legate al lavoro a domicilio o attività di e-commerce

Oggi vi presentiamo una piccola guida con pochi consigli utili per evitare truffe legate al lavoro a domicilio o attività di e-commerce. Sono molte le persone che vengono truffate perché si fanno raggirare da aziende prive di serietà che si approfittano di chi ha bisogno di lavorare.

A. CONTROLLATE L’AZIENDA OFFERENTE
1° metodo di controllo
Prima di accettare qualsiasi collaborazione, controllate l’azienda o l’ente che vi sta offrendo il lavoro. Tutte le società serie, che rispettano la legge italiana, indicano sul loro sito web la P.IVA. Conoscendo la P.IVA potete verificare sul sito dell’agenzia delle entrate http://www1.agenziaentrate.it/servizi/vies/vies.htm se la società in questione esiste, che tipo di attività svolge, dove ha sede e da quanto tempo è aperta. Diffidate delle aziende che sono operative da pochi mesi. Se la sede dell’azienda è vicina a voi, andate di persona a controllare che esista veramente, se l’azienda esiste provate a suonare il campanello e chiedere informazioni (non andate da soli). Se la società non possiede un sito web, è un motivo in più per sospettare.
2° metodo di controllo
Fate una ricerca sul web, digitando il nome dell’azienda + truffa, se qualcuno ha già subito “fregature” da parte di quella società è molto probabile che siano presenti informazioni su internet. In questo modo potrete conoscere esperienze di chi ha già collaborato con l’azienda in questione. Consultate anche il sito di yahoo answer http://it.answers.yahoo.com e fate una ricerca inserendo il nome dell’azienda, se non trovate nulla, potete provare a porre una domanda per chiedere informazioni a tutti gli altri utenti (per farlo dovete prima registrarvi al sito).

B. NON ANTICIPATE MAI DENARO
Non date mai denaro ad aziende che offrono lavoro. E’ l’azienda che offre il lavoro che paga chi lo svolge, non viceversa. Non anticipate soldi per ottenere informazioni sul lavoro, per acquistate dvd/cd con corsi di formazione necessari ad avviare l’attività, non credete a chi vi dice che i soldi vi verranno poi restituiti, sono tutte truffe.

C. NON FORNITE VOSTRI DATI PERSONALI
Non inviate i vostri dati personali tramite (nome, cognome, indirizzo di residenza, telefono, ecc.) ancora prima di aver verificato l’azienda e il tipo di lavoro offerto. Diffidate di chi vi chiede di mandare un’e-mail ad un indirizzo privato promettendovi di spiegarvi il lavoro, se si tratta di un lavoro onesto non sono necessari messaggi privati.

D. DIFFIDATE DI CHI NON VI INFORMA SUBITO SULL’ATTIVITA’
Le aziende serie non hanno nulla da nascondere e vi spiegano subito in cosa consiste il lavoro, quali sono i requisiti, qual è il compenso e soprattutto vi fanno leggere e firmare un contratto prima di iniziare l’attività.
Le società serie pubblicano i loro annunci di ricerca personale su siti di reclutamento oppure si avvalgono di agenzie di lavoro: diffidate di chi vi rimanda ad un sito web in cui sono presenti le informazioni sul “lavoro da casa”. Non credete a chi vi promette guadagni facili, non fatevi ingannare da banner pubblicitari che propongono lavori redditizi.

E. NO ALLE CATENE DI SANT’ANTONIO
I lavori in cui per guadagnare devi convincere altre persone ad affiliarsi e maggiore è la gerarchia che riesci a costruire e maggiori sono i compensi, sono tutte bufale. Spesso queste società chiedono minimi investimenti per ogni affiliato, ricordate il punto B: non date mai denaro. Le aziende serie vendono prodotti o servizi, non aria fritta.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments