Comune di Brescia: concorso per 12 istruttori direttivi tecnici

tecnici, tecnico, istruttori, geometri,

Il Comune di Brescia, in Lombardia, ha indetto un concorso per istruttori direttivi tecnici, finalizzato al reclutamento di 12 unità di personale.

La selezione pubblica, infatti, prevede l’assunzione delle risorse con contratto formazione lavoro di 24 mesi e si rivolge a candidati in possesso di laurea.

Sarà possibile presentare la domanda di ammissione fino al 28 Febbraio 2022. Vediamo il bando da scaricare e le informazioni utili per candidarsi.

REQUISITI

Per partecipare al concorso del Comune di Brescia per tecnici sono richiesti i requisiti di seguito riassunti:

  • cittadinanza italiana o di uno dei paesi membri dell’Unione Europea o altre categorie previste dal bando;
  • età non inferiore agli anni 18 e non superiore agli anni 32;
  • idoneità fisica all’impiego;
  • posizione regolare nei riguardi degli obblighi di leva (per i candidati interessati dall’obbligo);
  • inclusione nell’elettorato politico attivo;
  • godimento dei diritti politici;
  • assenza di procedimenti e condanne penali;
  • non essere stati licenziati, destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento o non essere stati dichiarati decaduti per aver conseguito l’impiego mediante produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile;
  • possesso della patente di categoria B.

Ai candidati al concorso per tecnici è inoltre richiesto il possesso di uno dei seguenti titoli di studio:

  • laurea triennale appartenente a una delle seguenti classi del D.M. 270/04: Ingegneria civile e ambientale (L-7), Ingegneria Industriale (L-9), Scienze dell’Architettura (L-17), Scienze della pianificazione territoriale, urbanistica, paesaggistica e ambientale (L-21), Scienze e tecniche dell’Edilizia (L-23), Scienze e Tecnologie Agrarie e Forestali (L-25), Scienze e Tecnologie per l’Ambiente e la Natura (L-32), Scienze Geologiche (L-34);
  • laurea magistrale appartenente a una delle seguenti classi del D.M. 270/04: Ingegneria Civile (LM-23), Ingegneria dei sistemi edilizi (LM-24), Architettura del Paesaggio (LM-3), Architettura e ingegneria edile-architettura (LM-4), Ingegneria elettrica (LM-28), Ingegneria della sicurezza (LM-26), Ingegneria per l’Ambiente ed il Territorio (LM-35), Pianificazione territoriale urbanistica e ambientale (LM-48), Scienze e Ingegneria dei materiali (LM-53), Biotecnologie Agrarie (LM-7), Scienze e Tecnologie Agrarie (LM-69), Scienze e Tecnologie per l’Ambiente ed il Territorio (LM-75), Scienze e Tecnologie Forestali e Ambientali (LM-73), Scienze e Tecnologie Geologiche (LM-74), Scienze Geofisiche (LM-79);
  • corrispondenti lauree dei previgenti ordinamenti universitari.

Si rende noto che sul concorso opera la riserva di posto a favore dei volontari FF.AA.

SELEZIONE

Nel caso in cui il numero di domande pervenuto sia superiore a 100 è previsto l’espletamento di una prova preselettiva.

I candidati saranno sottoposti ad una prova d’esame orale, vertente sulle materie indicate nel bando allegato a fine articolo.

CONTRATTO E RETRIBUZIONE

Il contratto avrà una durata di 24 mesi durante i quali dovrà essere svolto un periodo di formazione e tirocinio lavorativo di 130 ore. Al termine del rapporto, l’Amministrazione attesterà l’attività svolta e i risultati formativi conseguiti dal lavoratore. Ai sensi dell’art. 3 – comma 17 – del CCNL del 14.9.2000, il rapporto di formazione e lavoro potrà essere trasformato, in relazione alle esigenze dell’Ente, in contratto di lavoro a tempo indeterminato, previo accertamento dei requisiti attitudinali e professionali richiesti dalle posizioni di lavoro da ricoprire.

Ai fini dell’eventuale trasformazione del rapporto di lavoro a tempo indeterminato è necessario che i candidati conseguano l’abilitazione all’esercizio della professione relativa al diploma di laurea posseduto, entro la scadenza del contratto di formazione e lavoro.

Segnaliamo, infine, che ai vincitori del concorso spetta uno stipendio annuale lordo pari a € 22.135,44.

DOMANDA DI AMMISSIONE

La domanda di partecipazione al concorso per laureati tecnici al Comune di Brescia deve essere presentata tramite procedura telematica, collegandosi a questa pagina entro il 28 Febbraio 2022.

Alla domanda sarà necessario allegare il curriculum vitae e la copia scansionata della seguente documentazione:

  • fronte/retro di un documento di identità personale in corso di validità;
  • richiesta di equivalenza del titolo di studio conseguito all’estero;
  • certificazione attestante l’invalidità pari o superiore all’80%;
  • certificazione medica attestante la condizione di disabilità o di DSA e la necessità di usufruire di ausili e/o tempo aggiuntivo richiesti nella domanda;
  • documentazione che attesta il possesso dei titoli di preferenza previsti dal bando.

BANDO

Gli interessati al concorso per istruttori direttivi tecnici sono invitati a leggere con attenzione il BANDO (Pdf 628 Kb) pubblicato per estratto sulla Gazzetta Ufficiale n.13 del 15-02-2022.

SUCCESSIVE COMUNICAZIONI

Tutte le successive comunicazioni in merito ai diari delle prove d’esame e alle graduatorie finali saranno pubblicate sul sito internet del Comune nella sezione ‘Amministrazione Trasparente > Concorsi’.

ALTRI CONCORSI E AGGIORNAMENTI

Per conoscere altri concorsi in Lombardia vi invitiamo a consultare la nostra pagina. Mentre, per restare sempre aggiornati e ricevere le notizie in anteprima, iscrivetevi alla nostra newsletter e al nostro canale Telegram.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Leggi i commenti