Comune di Cesano Maderno: concorso per amministrativi

tecnico amministrativo

Nuova opportunità di lavoro a tempo indeterminato in Lombardia.

Il Comune di Cesano Maderno, in provincia di Monza Brianza, ha indetto un concorso per l’assunzione a tempo pieno di un Istruttore con funzioni amministrative – Cat. C posizione econimica C1. 

La risorsa sarà inserita presso unità organizzative dell’ente con funzioni prevalentemente amministrative. Previsto stipendio iniziale pari ad € 20.198,15 annui lordi. 

Sarà possibile candidarsi al bando fino al giorno 31 Dicembre 2018.

REQUISITI

Possono partecipare al concorso del Comune di Cesano Maderno i candidati in possesso dei requisiti di seguito riassunti:
– diploma di scuola secondaria di secondo grado (Maturità) rilasciato da Istituti riconosciuti a norma dell’ordinamento scolastico dello Stato;
– età non inferiore ad anni 18 e non superiore ai limiti massimi previsti per il pensionamento;
– cittadinanza italiana oppure di uno degli Stati membri dell’Unione Europea o di altre categorie previste dal bando;
– godimento dei diritti civili e politici;
– idoneità psico-fisica all’espletamento delle mansioni da svolgere;
– servizio militare: per i cittadini italiani di sesso maschile nati fino al 1985, essere in posizione regolare nei confronti degli obblighi di leva;
– patente di guida categoria B in corso di validità;
– altri requisiti richiesti nella domanda di partecipazione;
– non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo;
– non aver riportato condanne penali, anche con sentenza non passata in giudicato, provvedimenti definitivi del Tribunale, condanne o provvedimenti di cui alla Legge 27 marzo 2001, n. 97 per i reati previsti nel Capo I del Titolo II del Libro II del Codice Penale, ai sensi dell’art. 35-bis del D.Lgs. n. 165/2001 o in generale che possano impedire l’instaurarsi del rapporto di impiego secondo le normative vigenti;
– non aver procedimenti penali pendenti che impediscano, ai sensi delle vigenti disposizioni, la costituzione del rapporto di impiego presso la Pubblica Amministrazione. Ai sensi della Legge n. 475/1999, la sentenza prevista dall’art. 444 del codice di procedura penale (c.d. patteggiamento) è equiparata a condanna;
– non essere stati destituiti dall’impiego presso una pubblica amministrazione oppure non essere stati dichiarati decaduti da un pubblico impiego oppure non essere stati dispensati per persistente insufficiente rendimento.

Si segnala che opera la riserva a favore dei volontari delle FF.AA. 

SELEZIONE

Qualora il numero di tutti i candidati ammessi al concorso risulti superiore a 50 si procederà all’espletamento di una prova preselettiva.

In seguito all’eventuale preselezione, le procedure selettive si espleteranno attraverso il superamento di tre prove d’esame due scritte ed una orale – sui seguenti argomenti:
– ordinamento degli enti locali;
– disciplina del pubblico impiego (D.Lgs 165/2001 e CCNL Funzioni Locali vigenti);
– codice di comportamento dei dipendenti pubblici;
– nozioni in materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso agli atti amministrativi;
– codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture;
– disposizioni in materia di documentazione amministrativa (DPR 445/2000 e smi);
– codice dell’amministrazione digitale (D.Lgs 82/2005);
– nozioni di diritto penale, con particolare riferimento ai reati contro la pubblica amministrazione;
– nozioni sulla riservatezza e protezione dei dati personali;
– elementi in materia di trasparenza e di prevenzione e repressione della corruzione e dell’illegalità nella pubblica amministrazione (L. 190/2012 e D.Lgs. 33/2013);
– elementi normativi in materia di servizi demografici degli enti locali;
– accertamento della conoscenza dell’uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse;
– accertamento della conoscenza di almeno una lingua straniera a scelta fra inglese e francese.

DOMANDA

Le domande di ammissione al concorso per amministrativi, redatte esclusivamente online, dovranno pervenire a questa pagina entro le ore 13,00 del giorno 31 Dicembre 2018.

Alla domanda sarà necessario allegare a pena di esclusione la seguente documentazione:
– copia digitale scansione della domanda stampata e firmata;
– copia digitale del documento d’identità (fronte e retro);
– copia digitale del permesso di soggiorno (per i soli candidati extra UE);
– copia digitale della dichiarazione o della relativa istanza per il riconoscimento dell’equivalenza del titolo di studio (obbligatoria solo se il titolo è conseguito all’estero);
– copia digitale dello stato di servizio o dichiarazione sostitutiva (obbligatoria per avere diritto alla riserva ex art. 1014 D.Lgs 66/2010);
– copia digitale di eventuale dichiarazione su titoli di preferenza (obbligatoria se si vuole ottenere tali diritti);
– copia digitale di certificazione medica per usufruire di eventuali ausili e/o tempi aggiuntivi (obbligatoria se si vuole ottenere tali diritti).


Ogni altro dettaglio sulle modalità di presentazione della domanda è riportato nel bando di riferimento che rendiamo disponibile di seguito.

BANDO

Tutti gli interessati al concorso per amministrativi del Comune di Cesano Maderno sono invitati a leggere con attenzione il BANDO (Pdf 459 Kb), pubblicato per estratto sulla GU n.91 del 16-11-2018.

Le successive comunicazioni inerenti le prove d’esame oppure le graduatorie saranno rese note attraverso il sito del Comune di Cesano Maderno www.comune.cesano-maderno.mb.it nella sezione ‘Amministrazione trasparente > Bandi di concorso > Attivi’.




© RIPRODUZIONE RISERVATA.

Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *