Comune Lomazzo: concorso per diplomati

Contabile Amministrazione

Nuova opportunità di lavoro a tempo indeterminato in Lombardia.

Il Comune di Lomazzo, in provincia di Como, ha indetto un concorso rivolto a diplomati per l’assunzione a tempo pieno di un Istruttore Amministrativo – Cat. C posizione economica C1.

La risorsa sarà assegnata al Servizio protocollo – Messo – supporto servizi demografici – Settore Affari Generali.

Sarà possibile candidarsi al concorso fino al giorno 21 Febbraio 2019.

REQUISITI

Possono partecipare al concorso del Comune di Lomazzo i candidati in possesso dei requisiti di seguito riassunti:
– diploma di scuola secondaria di secondo grado (scuola media superiore);
– aver compiuto il 18.mo anno di età alla data di scadenza del presente bando e non aver superato l’età prevista dalle vigenti norme in materia di collocamento a riposo;
– cittadinanza italiana o di uno dei Paesi appartenenti all’Unione Europea o di altre categorie previste dal bando;
– iscrizione nelle liste elettorali oppure i motivi della mancata iscrizione o della cancellazione delle liste medesime;
– non essere stati destituiti, dispensati, licenziati dall’impiego presso la Pubblica Amministrazione e non essere dichiarati decaduti da un pubblico impiego;
– non aver riportato condanne penali o non aver procedimenti penali connessi a reati che impediscano, ai sensi delle vigenti disposizioni in materia, la costituzione del rapporto di impiego con la Pubblica Amministrazione;
– idoneità psico – fisica allo svolgimento delle mansioni proprie del posto da coprire;
– aver ottemperato agli obblighi di leva o alle disposizioni di legge sul reclutamento (per i soli candidati di sesso maschile) per coloro che vi erano tenuti sino al 31/12/2004;
– possesso della patente di guida per autoveicoli e motoveicoli di categoria “B” se conseguita prima del 26/04/88, o categoria “A” e “B” se la patente di categoria “B” è stata rilasciata dopo il 26/04/88;
– conoscenza della lingua straniera inglese,
– conoscenza ed uso di apparecchiature e applicazioni informatiche più diffuse (Word, Excel);
– non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo e non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione per persistente insufficiente rendimento, oppure non essere stati dichiarati decaduti da un impiego pubblico, quando sia accertato che l’impiego fu conseguito mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile.

Si segnala che il posto a concorso è riservato prioritariamente ai volontari delle FF.AA.

SELEZIONE

Qualora il numero delle domande sia superiore a 30, l’Amministrazione si riserva a proprio insindacabile giudizio di sottoporre i candidati ad una prova preselettiva.

Le procedure selettive si espleteranno attraverso il superamento di tre prove d’esameuna scritta, una pratica ed una orale – vertenti sui seguenti argomenti:
– Legge n. 241/1990 e successive modifiche ed integrazioni, ( procedimento amministrativo e accesso agli atti) normativa sulla privacy (D.Lgs. n. 679/2016/UE);
– ordinamento degli enti locali con particolare riferimento al D.Lgs. n. 267/2000;
– albo pretorio on line e pubblicazioni;
– legislazione e procedimenti relativi alla notifica degli atti;
– normativa in materia di archivistica, protocollo e gestione documentale; Organizzazione e gestione dei flussi documentali e del protocollo informatico nella Pubblica Amministrazione;
– D.P.R.28/12/2000 n.445 (Documentazione amministrativa);
– D.LGS 07/03/2005 n.82 (Codice dell’Amministrazione digitale);
– D.P.C.M. 03/12/2013 (Protocollo informatico);
– nozioni generali sulla disciplina delle materie inerenti anagrafe, stato civile, cittadinanza, leva, statistica, in particolare DPR 223/1989 (regolamento anagrafico) e DPR 396/2000 (regolamento di stato civile);
– regolamenti Comunali e Ordinanze;
– accertamento della conoscenza di apparecchiature e applicazioni informatiche più diffuse (Word, Excel) e della lingua inglese.

DOMANDA

Le domande di partecipazione al concorso per diplomati, redatte secondo il seguente MODELLO (Doc 33 Kb) dovranno essere indirizzate all’Amministrazione Comunale di Lomazzo – P.za IV Novembre, 4 – 22074 – Lomazzo (CO), entro le ore 12,30 del 21 Febbraio 2019 secondo una delle seguenti modalità:
– direttamente all’ufficio protocollo negli orari di apertura al pubblico;
– a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento;
– con posta elettronica certificata esclusivamente all’indirizzo pec: [email protected]

Alle domande sarà necessario allegare la seguente documentazione:
– ricevuta del versamento della tassa di concorso di € 10,32;
– copia di un documento d’identità personale in corso di validità;
– curriculum professionale datato e sottoscritto con l’indicazione, sotto la personale responsabilità, delle esperienze professionali vissute e i significativi risultati conseguiti;
– eventuali titoli che danno diritto a precedenza o preferenza o riserva;
– eventuale certificazione attestante il possesso, ai sensi dell’art. 25, comma 9 della Legge n° 114 dell’11.08.2014, del requisito di cui all’art. 20, comma 2 bis della Legge n° 104 del 05.02.1992 (persona affetta da invalidità uguale o superiore all’80%);
– eventuale certificazione rilasciata da non più di tre anni da strutture del S.S.N. o da specialisti e strutture accreditati dallo stesso per candidati con diagnosi di disturbi specifici di apprendimento (DSA), di cui alla Legge n° 170/2010.

Ogni altro dettaglio sulle modalità di presentazione della domanda di ammissione è indicato nel bando che rendiamo disponibile di seguito.

BANDO

Tutti gli interessati al concorso per diplomati del Comune di Lomazzo sono invitati a leggere con attenzione il BANDO (Pdf 512 Kb), pubblicato per estratto sulla GU n.6 del 22-01-2019.

Ogni successiva comunicazione sui diari delle prove d’esame e sulle graduatorie sarà resa nota sul sito web del comune www.comune.lomazzo.co.it nella sezione ‘Atti del Comune > Concorsi’.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments