Comune di Monza: concorsi per Architetti e Ingegneri

Architetto

Assunzioni in Lombardia rivolte ad Ingegneri e Architetti con stipendi da 21 Mila a 24 Mila Euro lordi all’anno.

Il Comune di Monza ha indetto due concorsi per l’assunzione di un Ingegnere Ambientale – Cat. D da assegnare al settore ‘Ambiente ed Energia’ e uno Specialista sistemi di Edilizia eco-sostenibile ed Energie rinnovabili Cat. D per l’area ‘Attuazione piano dei servizi, programma opere pubbliche’.

Per inoltrare le domande di ammissione ai bandi c’è tempo fino al 16 Novembre 2015.

ATTIVITA’ INGEGNERI E ARCHITETTI

Il profilo professionale di ingegnere ambientale sovrintende e coordina iniziative in campo ambientale e promuove progetti articolati di recupero. Tra le sue mansioni rientra anche il supporto alle strutture politiche ed amministrative dell’Ente attraverso la redazione di pareri ed analisi su tematiche ambientali e di impatto sul territorio. La figura è inoltre componente dell’Ufficio dell’autorità competente nei procedimenti di VAS e VIA ed assicura il supporto specialistico nelle valutazioni di natura ambientale e nei rapporti con gli organismi partecipanti alle conferenze di valutazione.

L’architetto invece è colui che assicura l’attività di progettazione e direzione lavori di interventi edilizi di costruzione, di ristrutturazione e di manutenzione in applicazione delle metodiche e delle tecnologie dell’edilizia sostenibile. Il suo compito è garantire l’ottimizzazione del processo costruttivo in accordo con i vari profili di attenzione (efficienza, qualità, sicurezza, riduzione dell’impatto ambientale), secondo i criteri di bioarchitettura, bioclimatica e sostenibilità ambientale e ricorrendo all’utilizzo di materiali naturali e allo sfruttamento di energie rinnovabili. Infine, il profilo professionale assicura la contabilità dei lavori nonché la direzione lavori nell’ambito delle direttive ricevute o lo svolgimento di supporto alla Direzione Lavori.

REQUISITI

Saranno ammessi ai bandi del comune di Monza tutti i candidati in possesso dei seguenti requisiti:
– età non inferiore a 18 anni e non superiore a 32 anni all’atto di stipula del contratto di formazione e lavoro;
– essere cittadini italiani (sono equiparati ai cittadini italiani, gli italiani non residenti nella Repubblica ed iscritti all’A.I.R.E.) oppure essere cittadini di Stati membri dell’Unione Europea oppure essere familiari di cittadini di Stati membri dell’Unione Europea, non aventi la cittadinanza di uno Stato membro, purché titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente. Sono ammessi anche i cittadini di Paesi terzi, purché titolari del permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo o titolari dello status di rifugiato oppure dello status di protezione sussidiaria;
– non aver riportato condanne penali definitive o provvedimenti definitivi del Tribunale (Legge 13 dicembre 1999, n.475) o condanne o provvedimenti di cui alla Legge 27 marzo 2001, n.97, che impediscano, ai sensi delle vigenti disposizioni, la costituzione del rapporto di impiego presso la Pubblica Amministrazione. Ai sensi della Legge 13 dicembre 1999, n.475 la sentenza prevista dall’art.444 del codice di procedura penale (c.d. patteggiamento) è equiparata a condanna;
– non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo, nonché essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione per persistente insufficiente rendimento oppure essere stati dichiarati decaduti da un impiego statale;
– se cittadini italiani soggetti all’obbligo di leva, essere in posizione regolare nei confronti di tale obbligo;
– essere in condizione d’idoneità fisica alle mansioni relative al posto messo a concorso;

Ai concorrenti si richiedono anche i seguenti requisiti specifici:

Ingegnere
– essere in possesso di patente di categoria B;
– possedere almeno uno tra i seguenti titoli di studio: laurea magistrale in Ingegneria per l’Ambiente e il Territorio oppure laurea specialistica in Ingegneria per l’Ambiente e il Territorio.

Architetto
– lauree triennali (DM 270/04) in Scienze dell’Architettura oppure in Scienze e Tecniche dell’Edilizia;
– lauree triennali (DM 509/99) in Scienze dell’Architettura e dell’Ingegneria Edile;
– lauree magistrali (DM 270/04) in Architettura e Ingegneria Edile oppure Ingegneria Civile o Ingegneria dei Sistemi Edilizi;
– lauree specialistiche (DM 509/99) in Architettura e Ingegneria Edile o Ingegneria Civile.

SELEZIONE

La procedura di selezione per entrambi i bandi prevede il superamento di due prove scritte ed una orale e, per il concorso rivolto ad ingegneri, anche la valutazione dei titoli dei candidati. Per conoscere le materie che saranno oggetto delle prove d’esame vi rimandiamo alla lettura dei singoli bandi, pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale IV Serie Speciale Concorsi ed Esami n. 80 del 16-10-2015, dove sarà possibile consultare l’elenco completo degli argomenti.

CONTRATTO DI LAVORO

I concorsi per ingeneri ed architetti prevedono un contratto di formazione e lavoro, pensato proprio favorire l’inserimento professionale dei giovani di età compresa tra i 18 ed i 32 anni tramite un’esperienza di lavoro della durata di 24 mesi, a partire da dicembre 2015.

Le risorse potranno quindi partecipare ad un periodo di formazione, che include lezioni in aule ed esperienza on the job, che si focalizzerà sulle seguenti materia:
– disciplina del rapporto di lavoro e organizzazione del lavoro (26 ore);
– sicurezza sul lavoro, prevenzione ambientale e infortunistica (12 ore);
– addestramento sulle principali procedure interne in uso ‘cassetta degli attrezzi informatici’ (20 ore);
– formazione specialista settoriale (72 ore).

DOMANDE

Le domande si ammissione ai bandi dovranno essere consegnate entro il 16 Novembre 2015 telematicamente tramite gli appositi form online disponibili sul sitto web del comune di Monza nella sezione ‘Comune – Lavora con noi – Concorsi pubblici’. Dopo aver concluso la procedura d’iscrizione online, il concorrente visualizzerà la ricevuta riportante estremi e numero della pratica, che dovrà stampata e salvata.

Inoltre, alla domanda dovrà essere allegata la seguente documentazione:
– ricevuta del versamento della tassa di ammissione al concorso pari a 10.00 Euro;
– fotocopia non autenticata di un documento di identità personale in corso di validità;
– dichiarazione di voler partecipare al concorso;
– solo per il concorso per ingegneri, il Curriculum Vitae in formato europeo con puntuale specifica del percorso formativo e delle eventuali esperienze professionali maturate, attinenti il profilo professionale da ricoprire, con indicazione dei periodi di lavoro prestati, il ruolo ricoperto, le attività svolte nonché i risultati raggiunti.

BANDI

Consigliamo a tutti i candidati ai concorsi Comune di Monza di scaricare e leggere i bandi relativi alla posizione di interesse:
– Ingegneri: domanda e BANDO (Pdf 150 Kb);
– Architetti: domanda e BANDO (Pdf 144 Kb).

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments