Comune di Padova: concorsi per 13 laureati e diplomati

comune, padova

Il Comune di Padova (Veneto) ha indetto nuovi concorsi per laureati e diplomati finalizzati alla copertura di complessivi 13 posti di lavoro.

Si selezionano, infatti, vari profili professionali per assunzioni a tempo indeterminato e pieno.

Sarà possibile presentare la domanda di partecipazione entro il 3 Gennaio 2022. Ecco i bandi e tutti i dettagli per candidarsi.

CONCORSI LAUREATI E DIPLOMATI COMUNE PADOVA, BANDI

Sono stati dunque pubblicati tre concorsi da parte del Comune di Padova per assumere a tempo indeterminato e pieno laureati e diplomati. Le figure professionali da selezionare sono le seguenti:


  • n. 1 istruttore direttivo tecnico forestale – categoria D; BANDO (Pdf 1 Mb);

  • n. 9 istruttori tecnici – categoria C; BANDO (Pdf 1 Mb);

  • n. 3 operai capo – categoria B3; BANDO (Pdf 1 Mb).

Gli interessati ai concorsi del Comune di Padova per laureati e diplomati sono invitati a leggere con attenzione i bandi sopra allegati e pubblicati per estratto sulla Gazzetta Ufficiale n. 96 del 03-12-2021.

REQUISITI GENERALI

Per partecipare ai concorsi per laureati e diplomati presso il Comune di Padova bisogna possedere i requisiti generali di seguito riassunti:

  • cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell’Unione Europea o di altre categorie indicate nel bando con il possesso dei requisiti ivi specificati;
  • età non inferiore agli anni 18 e non superiore ai 65 anni per i concorsi per istruttore direttivo tecnico forestale e per istruttori tecnici, non superiore ai 46 anni per il concorso per operai capo;
  • assenza di condanne penali e procedimenti penali in corso che impediscano la costituzione del rapporto di impiego con la pubblica amministrazione o che siano ritenute ostative, da parte dell’Amministrazione, all’instaurarsi del rapporto di impiego;
  • idoneità fisica;
  • assenza provvedimenti di destituzione, dispensa, licenziamento o decadenza da un pubblico impiego per persistente insufficiente rendimento o a seguito di procedimento disciplinare o per avere prodotto documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • appartenenza all’elettorato politico attivo;
  • aver assolto gli obblighi di leva (per i candidati di sesso maschile nati entro il 31/12/1985).

REQUISITI SPECIFICI

È inoltre richiesto ai candidati il possesso dei seguenti requisiti specifici, in base alla figura professionale per la quale concorrono:


ISTRUTTORE DIRETTIVO TECNICO FORESTALE

  • Possesso di uno dei seguenti titoli di studio:
    laurea triennale ex D.M. 270/2004 nelle seguenti classi: L-25 Scienze e tecnologie agrarie e forestali; L-26 Scienze e tecnologie agro-alimentari;
    laurea triennale ex D.M. 509/99 nelle seguenti classi: 20 Scienze e tecnologie agrarie, agroalimentari e forestali;
    laurea magistrale ex D.M. 270/04 nelle seguenti classi: LM-3 Architettura del paesaggio; LM-69 Scienze e tecnologie agrarie; LM-70 Scienze e tecnologie alimentari; LM-73 Scienze e tecnologie forestali ed ambientali;
    laurea specialistica ex D.M. 509/99 nelle seguenti classi: 3/S Architettura del paesaggio; 74/S Scienze e gestione delle risorse rurali e forestali; 77/S Scienze e tecnologie agrarie; 78/S Scienze e tecnologie agroalimentari;
    diploma di laurea ante DM 509/99 in: Scienze agrarie, scienze agrarie e subtropicali; Scienze e tecnologie agrarie; Scienze e tecnologie alimentari; Scienze forestali; Scienze forestali e ambientali; Scienze Ambientali.
  • abilitazione all’esercizio della professione di dottore agronomo o dottore forestale (sezione A o sezione B);
  • patente di guida non inferiore alla categoria B.

ISTRUTTORI TECNICI

  • Possesso di uno dei seguenti titoli di studio:
    diploma di istruzione tecnica secondaria di secondo grado che consente l’accesso all’Università, rilasciato al termine di uno dei seguenti indirizzi di studio: Costruzioni, ambiente e territorio; Geometra;
    – oppure qualsiasi diploma di istruzione secondaria di secondo grado diverso da quello di cui al punto precedente e che consente l’accesso all’università unitamente ad una delle seguenti lauree assorbenti indicate nel bando;
  • patente di guida non inferiore alla categoria B.

OPERAI CAPO

  • Ambito servizi territoriali:
    diploma di istruzione secondaria di secondo grado in: costruzioni, ambiente e territorio; geometra; elettronica ed elettrotecnica; meccanica, meccatronica ed energia;
    – oppure diploma di istruzione professionale che consente l’accesso all’Università, rilasciato al termine di uno dei seguenti indirizzi di studio: manutenzione e assistenza tecnica;
    oppure qualifica professionale, di durata almeno triennale, attinente ai diplomi sopraindicati;
  • Ambito giardinaggio:
    diploma di istruzione secondaria di secondo grado di perito agrario, conseguito presso un istituto tecnico agrario statale, paritario o legalmente riconosciuto (vecchio ordinamento) o diploma di istruzione secondaria di secondo grado rilasciato da un Istituto tecnico afferente al settore “tecnologico” indirizzo “Agraria, agroalimentare e agroindustria” (nuovo ordinamento);
    – oppure diploma di istruzione secondaria di secondo Agrotecnico conseguito presso un istituto tecnico agrario statale, paritario o legalmente riconosciuto istituto professionale per l’agricoltura e l’ambiente (vecchio ordinamento) o diploma di istruzione secondaria di secondo grado rilasciato da un Istituto tecnico afferente al settore “servizi” indirizzo “Servizi per l’agricoltura e lo sviluppo rurale” di cui al D.P.R. 15.03.2010 n. 87 (nuovo ordinamento);
    – oppure qualifica professionale, di durata almeno triennale attinente ai diplomi sopraindicati.
  • Ambito “Servizi territoriali”:
    – patente di guida non inferiore alla categoria C;
  • Ambito “Giardinaggio”:
    – patente di guida non inferiore alla categoria B.

RISERVE

Si segnala che sui concorsi per laureati e diplomati al Comune di Padova si determinano talune riserve.

Nel concorso per il posto da istruttore direttivo tecnico forestale opera la riserva fino al limite della copertura della quota d’obbligo a favore dei disabili, ai sensi dell’art. 1 e 3 della Legge 68/1999.

Nel concorso per istruttori tecnici operano le seguenti riserve:

  • riserva fino al limite della copertura della quota d’obbligo a favore dei disabili (ai sensi dell’art. 1 e 3 della Legge 68/1999);
  • riserva dell’11% a favore del personale interno già dipendente dell’Ente, inquadrato in categoria B in possesso del titolo di studio richiesto dal bando, per un totale di n. 1 posti;
  • riserva del 30% a favore dei volontari delle Forze Armate, per un totale di 3 posti.

Infine, nel concorso per operai capo si applicano le riserve che seguono:

  • 30% a favore del personale interno già dipendente dell’Ente, inquadrato in categoria B in possesso del titolo di studio richiesto dal bando, per un totale di n. 1 posto;
  • 30% a favore dei volontari delle Forze Armate, per un totale di n. 1 posto.

SELEZIONE

Nel caso in cui per ciascuno dei concorsi ci sia un numero di candidati superiore rispetto a quello indicato nei bandi, si procederà all’espletamento di una preselezione.

La selezione del posto da istruttore direttivo forestale e degli istruttori tecnici si svolgerà mediante il superamento di due prove d’esame: una scritta e una orale. Gli operai capo saranno selezionati invece tramite una prova d’esame pratica e una orale.

Le materie su cui verteranno le prove concorsuali sono indicate nei singoli bandi disponibili a inizio articolo.

DOMANDE DI AMMISSIONE

Le domande di partecipazione ai concorsi del Comune di Padova per laureati e diplomati devono essere presentate entro le ore 12.00 del giorno 3 Gennaio 2022 esclusivamente per via telematica accessibile a questa pagina mediante SPID o CIE.

Inoltre, i candidati dovranno allegare alla domanda la seguente documentazione:

  • ricevuta del pagamento effettuato online direttamente dal portale;
  • copia della ricevuta di pagamento della tassa di concorso di € 10,00;
  • copia aggiornata della certificazione medico-sanitaria che indichi gli strumenti ausiliari utili e/o i tempi aggiuntivi allo svolgimento delle prove d’esame o la patologia che consenta di quantificare gli ausili e/o i tempi aggiuntivi necessari all’avente diritto, in riferimento al tipo di handicap posseduto e al tipo di selezione o prova da sostenere (solo per i concorsi per istruttore direttivo forestale e istruttori tecnici);
  • copia della certificazione medico-sanitaria da cui risulti che il candidato è un portatore di handicap con invalidità uguale o superiore all’80% (solo per i concorsi per istruttore direttivo forestale e istruttori tecnici);
  • copia dell’attestazione di equiparazione o dell’avvio della richiesta di equivalenza del titolo di studio estero inviata alla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Funzione Pubblica – e la copia della ricevuta di spedizione;
  • copia del proprio curriculum vitae, datato e firmato, redatto nella forma della dichiarazione sostitutiva di certificazione e della dichiarazione sostitutiva di atto notorio, che dovrà riportare obbligatoriamente le dizioni riportate nei bandi.

Per maggiori dettagli si rimanda alla lettura dei bandi di seguito scaricabili.

ULTERIORI INFORMAZIONI

Sul sito web del Comune, il giorno 25 Gennaio 2022, sarà data comunicazione delle eventuali preselezioni.

Sul medesimo sito internet saranno pubblicati i diari delle prove d’esame, mentre le graduatorie finali saranno rese note mediante pubblicazione all’Albo Pretorio on-line.

ALTRI CONCORSI E AGGIORNAMENTI

Per conoscere gli altri concorsi pubblici attivi in Veneto, visitate la nostra pagina. Vi invitiamo, infine, a restare sempre informati iscrivendovi alla newsletter gratuita per ricevere tutti gli aggiornamenti ed anche al canale Telegram per le notizie in anteprima.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments