Comune Parma: concorso 7 istruttori tecnici Agenti Polizia

polizia municipale

Nuove opportunità di lavoro a tempo indeterminato in Emilia Romagna.

Il Comune di Parma ha indetto un concorso per l’assunzione a tempo pieno di 7 Istruttori Tecnici Agenti di Polizia Municipale – Cat. C.

Previsto stipendio tabellare lordo annuo di euro 22.039,41 oltre all’indennità di comparto di euro 549,6.

Sarà possibile candidarsi al bando fino al giorno 10 Agosto 2018.

REQUISITI

Possono partecipare al bando del Comune di Parma i candidati in possesso dei requisiti di seguito riassunti:
– cittadinanza italiana o di Stato appartenente all’Unione Europea;
– età non inferiore ad anni 18 e non superiore ad anni 40 alla data di scadenza del bando;
– diploma di maturità di durata quinquennale;
– patente di guida B;
– patente di guida A senza limitazioni, oppure patente di guida di categoria A2 senza limitazioni conseguita fino al 18/01/2013, oppure patente di guida A2 conseguita dal 19/01/2013 seguita da una prova pratica di guida su veicolo specifico al termine del quale è stata rilasciata la patente A. In caso di non possesso della patente A, il candidato si impegna, in caso di assunzione, a conseguire la stessa entro il termine perentorio e inderogabile di mesi tre dall’assunzione;
– non aver subito condanne penali o pendenze processuali che impediscano la nomina a pubblico dipendente;
– non aver subito condanne penali, anche con sentenza non passata in giudicato, per i reati previsti nel capo I del titolo II del libro secondo del codice penale nonché per taluno dei reati di cui agli artt. 600 bis e ss. codice penale;
– idoneità fisica, psichica e attitudinale all’impiego e quindi alle mansioni proprie del posto da ricoprire;
– non trovarsi in condizione di disabilità ai sensi dell’art. 3, comma 4, della legge 68/99;
– disponibilità incondizionata a prestare servizio armato;
– non essere esclusi dall’elettorato politico attivo e inesistenza di provvedimenti di licenziamento, destituzione o dispensa dall’impiego presso Pubbliche Amministrazioni per persistente insufficiente rendimento oppure di decadenza derivante dall’aver conseguito la nomina mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità insanabile;
– per i candidati di sesso maschile: non essere inadempiente rispetto agli obblighi di leva, ed inoltre non aver prestato o non essere stati ammessi a prestare servizio militare non armato o servizio sostitutivo civile. Per coloro che sono stati ammessi al servizio civile come obiettori: essere collocati in congedo da almeno cinque anni e aver rinunciato definitivamente allo status di obiettore di coscienza avendo presentato dichiarazione presso l’Ufficio Nazionale per il Servizio civile;
– possesso dei requisiti per il conferimento della qualifica di Agente di Pubblica Sicurezza e precisamente: godimento diritti civili e politici; non aver subito condanna a pena detentiva per delitto non colposo o non essere stati sottoposti a misura di prevenzione; non essere stati espulsi dalle Forze Armate o dai Corpi militarmente organizzati o destituiti dai pubblici uffici;
– conoscenza della lingua inglese e dei programmi informatici più diffusi.

Si segnala che 2 posti sono riservati prioritariamente a volontari delle Forze Armate.

FIGURA PROFESSIONALE

L’istruttore tecnico agente di Polizia Municipale svolge attività di vigilanza e presidio del territorio applicando leggi, regolamenti, ordinanze e programmi del Comune in tema di controllo della mobilità e sicurezza stradale, compresa l’attività di polizia stradale e la rilevazione di incidenti stradali.

Oltre a questo, garantisce l’attività di vigilanza e controllo esercitando funzioni di polizia di prossimità e di comunità nonché di prevenzione e repressione della violazione di norme di legge e regolamentari, al fine di tutelare i diritti dei cittadini, la sicurezza urbana, e di favorire la corretta e regolare esecuzione delle attività produttive e sociali.

SELEZIONE

Qualora il numero dei candidati ammessi alla procedura sia superiore a 80, verrà espletata una prova preselettiva consistente in quiz a risposte chiuse a scelta multipla sulle materie previste per le prove d’esame.

Una volta terminata l’eventuale preselezione, i candidati, per un numero non superiore a 80, dovranno partecipare ad un corso di formazione di durata pari a 60 ore, con una frequenza minima obbligatoria non inferiore all’80%. Il corso verterà sulle seguenti materie:
– ruolo e organizzazione del Comune;
– ordinamento, ruolo e funzioni della Polizia Locale;
– il potere prescrittivo, regolamentare e sanzionatorio del Comune;
– circolazione stradale;
– diritto e procedura penale;
– vigilanza commerciale e tutela del consumatore;
– vigilanza edilizia ed ambientale. 

I candidati che avranno raggiunto la frequenza minima dovranno superare tre prove d’esameuna scritta, una pratica ed una orale – vertenti sui seguenti argomenti:
– ordinamento, ruolo e funzioni della polizia locale: legislazione nazionale (Legge Quadro 65/86) e regionale (L.R 24/2003 e successive modifiche);
– diritto amministrativo limitatamente all’ordinamento dei Comuni (Decreto Legislativo 267/2000);
– normativa sul procedimento amministrativo;
– codice della strada e relativo regolamento di esecuzione, altre norme in materia di circolazione stradale;
– codice Penale con particolare riguardo al reato in generale e all’imputabilità, ai delitti contro la pubblica amministrazione, contro l’assistenza familiare, contro la vita e l’incolumità individuale, contro la libertà personale, contro la libertà morale, contro il patrimonio pubblico e privato;
– codice di Procedura Penale con particolare riferimento ai titoli: III (Polizia giudiziaria), IV (Attività di iniziativa della Polizia giudiziaria), VI (Arresto in flagranza e fermo);
– elementi di Procedura Penale Minorile (DPR 448/88 limitatamente al capo I e al capo II);
– legislazione nazionale e regionale in materia di edilizia ed ambiente;
– legislazione nazionale e regionale in materia di disciplina del commercio e dei pubblici esercizi;
– depenalizzazione, L. 689/1981 limitatamente al Capo I sezione I e II;
– etica della Polizia e Codice Europeo di etica per la Polizia (Carta di Rotterdam; “Il mantenimento dell’ordine pubblico nella società multietnica” 1 giugno 1996-Codice etico; Raccomandazione (2201) 10 adottata dal Comitato dei Ministri del Consiglio d’Europa il 19 settembre 2001 e Memorandum esplicativo – Dichiarazione congiunta: “La polizia locale oggi” Roma 5 ottobre 2007-Forum Europeo della Sicurezza Urbana -Manifesto di Aubervillers e Saint Denis);
– sicurezza urbana e sicurezza pubblica; 
– verifica delle conoscenze informatiche e della lingua inglese. 

DOMANDA

Le domande di ammissione al concorso per Istruttori Tecnici Agenti Polizia, redatte secondo il seguente MODELLO (Pdf 106 Kb), dovranno pervenire all’Ufficio Protocollo – Largo Torello De Strada, 11/a – 43121 – Parma (PR), entro il giorno 10 Agosto 2018 secondo una delle seguenti modalità:
– consegna diretta all’Ufficio Protocollo del Comune di Parma;
– invio tramite fax al n. 0521/218388, in tal caso il candidato dovrà accertarsi telefonicamente ai numeri 0521/218322 e 0521/031714 che la domanda sia correttamente pervenuta;
– a mezzo servizio postale mediante raccomandata con avviso di ricevimento;
– tramite posta elettronica certificata (PEC), inviando la domanda all’indirizzo PEC del Comune di Parma: [email protected]

Alla domanda sarà necessario allegare la seguente documentazione:
– copia leggibile del proprio documento di identità in corso di validità;
– ricevuta (o copia leggibile) del versamento della tassa di concorso di euro 10,00; 
– documentazione attestante il possesso della riserva.

Ogni altra informazione è disponibile nel bando pubblico che rendiamo disponibile di seguito.

BANDO

Tutti gli interessati al concorso del Comune di Parma per Istruttori Tecnici Agenti Polizia sono invitati a leggere con attenzione il BANDO (Pdf 184 Kb), pubblicato per estratto sulla GU n.54 del 10-07-2018.

Le successive comunicazioni inerenti le prove d’esame oppure le graduatorie saranno rese note attraverso il sito del Comune di Parma www.comune.parma.it nella sezione ‘Atti e Bandi > Bandi di concorso > Bandi di concorso attivi’.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments