Comune Pavia: concorso per informatico

informatica

Opportunità di lavoro in Lombardia.

Il Comune di Pavia ha indetto un concorso pubblico per assumere un Istruttore Informatico, da assegnare al Settore Servizi al cittadino e all’impresa, settore informatico e innovazione tecnologica.

Prevista assunzione con contratto di lavoro a tempo indeterminato e pieno in categoria C1.

Il bando di concorso ha scadenza in data 3 Marzo 2018.

REQUISITI

Il concorso per informatico è rivolto ai candidati in possesso dei seguenti requisiti:
– avere un’età non inferiore ad anni 18° anno e non superiore a quella prevista dalle norme vigenti per il collocamento a riposo;
– cittadinanza italiana o cittadinanza di uno dei Paesi dell’Unione Europea oppure appartenere ad una delle categorie previste dal bando;
– avere il godimento dei diritti civili e politici (o non essere incorso in alcuna delle cause che, a norma delle vigenti disposizioni di legge, ne impediscono il possesso);
– essere in posizione regolare nei confronti degli obblighi di leva (solo per i candidati di sesso maschile nati entro il 31/12/1985);
– non aver riportato condanne penali che impediscano, ai sensi delle vigenti disposizioni di legge e/o del vigente C.C.N.L., la costituzione del rapporto d’impiego con Pubbliche Amministrazioni, salvo sia stato estinto il reato, per il quale il concorrente è stato condannato, o sia stata conseguita la riabilitazione, ai sensi dell’art. 178 del C.P., alla data di scadenza del termine per la presentazione delle domande di ammissione alla procedura concorsuale;
– non essere stati destituiti o dispensati o licenziati dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione per incapacità, o persistente insufficiente rendimento, o per la produzione di documenti falsi o dichiarazioni false commesse ai fini o in occasione dell’instaurazione del rapporto di lavoro ai sensi dell’art. 55 quater del D.Lgs. 165/2001 ovvero non essere stato dichiarato decaduto da un impiego statale, ai sensi dell’art. 127, 1° comma, lettera d), del T.U., approvato con D.P.R. 10/1/57 n. 3, così come previsto dall’art. 2, comma 3, del D.P.R. n. 487/94 e s.m.i.

Inoltre, è necessario il possesso di uno dei seguenti titoli di studio:
– diploma di Scuola Media Superiore ad indirizzo informatico-elettronico valido per l’accesso all’Università;
– diploma di Scuola Media Superiore valido per l’accesso all’Università e una precedente esperienza lavorativa retribuita, della durata almeno quinquennale anche cumulabile, in mansioni analoghe e/o assimilabili a quelle relative al profilo professionale da ricoprire;
– diploma di laurea vecchio ordinamento ad indirizzo informatico-elettronico;
– laurea triennale o specialistica o magistrale nuovo ordinamento ad indirizzo informatico-elettronico.

SELEZIONI

Qualora il numero delle domande valide di partecipazione al concorso fosse superiore a cinquanta, potrà essere effettuata una preselezione a test attitudinali consistenti in domande con risposte multiple predeterminate da risolvere in un tempo limitato, sulle materie del programma d’esame e cultura generale o a carattere psico- attitudinale.

Le procedure selettive si espleteranno attraverso la valutazione dei titoli e dei requisiti ed il superamento di prove d’esame. I partecipanti al concorso per informatico affronteranno tre prove d’esame così organizzate:

  • prima prova scritta: consistente in un questionario a risposta sintetica o in una serie di test a risposta obbligata sulle materie d’esame;
  • seconda prova scritta: redazione di un elaborato scritto consistente in uno studio di fattibilità, una relazione tecnica o atto amministrativo sulle materie d’esame;
  • prova orale: vertente sul programma d’esame per le prove scritte. La prova orale sarà integrata con la verifica della conoscenza dell’uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse e della lingua inglese. I predetti accertamenti di lingua e di informatica non determineranno punteggio, ma solo giudizio di idoneità.

Le materie oggetto d’esame sono specificate all’interno del testo integrale del bando.

DOMANDA

Le domande di ammissione al concorso per informatico dovranno essere compilate utilizzando l’apposito modulo allegato al bando e inviate, entro le ore 12:00 del 3 Marzo 2018, secondo una delle seguenti modalità:
– consegnate a mano presso l’Ufficio protocollo del Comune;
– a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento indirizzata a: al Servizio Personale e Organizzazione – Piazza Municipio, 2 – 27100 – Pavia;
– tramite una casella personale di posta elettronica certificata, in un unico formato PDF, all’indirizzo PEC: [email protected]

A corredo della domanda di ammissione alla selezione pubblica, i candidati dovranno allegare i seguenti documenti:
– la ricevuta originale del pagamento della tassa di concorso dell’importo di Euro 10,33;
– la fotocopia leggibile del documento di identificazione, munito di fotografia, in corso di validità;
– il curriculum vitae redatto su carta semplice, datato e sottoscritto. Tale documento è prodotto esclusivamente a fini conoscitivi e non costituisce, in alcun caso, oggetto di valutazione da parte della Commissione Giudicatrice.

Ogni altro particolare sulle modalità di invio della domanda di partecipazione alla selezione è indicato nel bando di concorso.

BANDO

I candidati interessati al concorso per informatico indetto dal Comune di Pavia sono invitati a scaricare e leggere con attenzione il BANDO (Pdf 200 Kb), pubblicato per estratto sulla GU 4a Serie Speciale – Concorsi ed Esami n.10 del 02-02-2018.

Tutte le successive comunicazioni in merito al calendario delle prove d’esame e alla graduatoria finale saranno pubblicate sul sito del Comune www.comune.pv.it, sezione ‘Concorsi e avvisi’.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments