Comune di Prato: concorso per 8 Istruttori Educativi

educatore infanzia

Disponibili nuovi posti di lavoro in Toscana.

Il Comune di Prato ha indetto una selezione pubblica, per titoli ed esami, per l’ assunzione a tempo indeterminato di otto istruttori educativi con esperienza – Cat. C, posizione economica C1.

La data di scadenza del bando è prevista per il giorno 6 Luglio 2017.

REQUISITI

Possono partecipare al concorso per istruttori educativi i candidati in possesso dei requisiti di seguito riassunti:
– cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell’Unione Europea oppure cittadinanza di paesi terzi in base a quanto previsto dal bando;
– 18 anni compiuti alla data di scadenza del bando;
– idoneità fisica all’impiego e quindi alle mansioni proprie del profilo professionale da rivestire;
– godimento dei diritti civili e politici;
– non aver riportato provvedimenti di destituzione o dispensa dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento o siano stati dichiarati decaduti da un impiego statale;
– non aver riportato condanne penali e non avere procedimenti penali pendenti che impediscano la costituzione del rapporto d’impiego con la Pubblica Amministrazione;
– posizione regolare nei confronti dell’obbligo di leva per i candidati di sesso maschile nati entro il 31/12/1985 ai sensi dell’art. 1 L. 23/8/2004 n. 226;
3 anni di servizio, anche non continuativi, maturati alla data del 25.06.2016, con contratto di lavoro subordinato a tempo determinato alle dipendenze del Comune di Prato in qualità di Istruttori Educativi;
– non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo, né destituiti o dispensati da altro impiego pubblico o dichiarati decaduti da un pubblico impiego per aver conseguito lo stesso con documento falso o nullo oppure dichiarati interdetti o sottoposti a misure tali che escludano dalla nomina agli impieghi presso enti pubblici o licenziati ai sensi delle normative vigenti in materia disciplinare.

E’ richiesto inoltre il possesso di uno dei titoli di studio di cui all’art.13 del Decreto del Presidente della Giunta Regionale Toscana n. 41/R del 30.7.2013 e smi che riassumiamo i seguito:

– laurea o laurea magistrale conseguita in corsi afferenti alle classi pedagogiche o psicologiche;
– master di primo o secondo livello avente ad oggetto la prima infanzia per coloro che sono in possesso di laurea in discipline umanistiche o sociali e hanno sostenuto esami in materie psicologiche o pedagogiche;
– diploma di maturità rilasciato dal liceo sociopsico – pedagogico;
– diploma di liceo delle scienze umane, esclusa l’opzione economico-sociale;
– diploma di dirigente di comunità;
– titoli equipollenti riconosciuti dal Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca.

Per maggiori dettagli sui requisiti rimandiamo alla lettura del bando.

SELEZIONE

Le procedure selettive si espleteranno attraverso il superamento di due prove d’esame, una scritta e una orale, che verteranno sui seguenti argomenti:
– Aspetti normativi e legislativi:

  • Legislazione nazionale, regionale e comunale riferita ai servizi educativi alla prima infanzia e alla scuola dell’infanzia del sistema pubblico d’offerta;
  • Nozioni generali sull’ordinamento degli Enti Locali. Decreto Legislativo 267/2000;
  • “Testo unico delle leggi sull’ordinamento degli Enti Locali” e s.m.i. e sulla Disciplina del rapporto di lavoro nel pubblico impiego, con particolare riferimento al personale dipendente degli Enti Locali.

– Lo sviluppo infantile, con particolare riferimento al tema del gioco, dell’esplorazione, della ricerca e della relazione, in particolare secondo i contributi della psicopedagogia contemporanea;
– Aspetti pedagogici e educativi relativi all’organizzazione dei servizi educativi per l’infanzia 0-6, anche con riferimento alle linee pedagogiche dei servizi educativi 0/3 e 3/6 del Comune di Prato:

  • progettazione, programmazione e documentazione degli interventi pedagogici, educativi e didattici in relazione all’ osservazione e sviluppo del bambino;
  • Progettazione del contesto educativo;
  • Organizzazione e gestione dei gruppi dei bambini;
  • Disabilità e inclusione: strategie e metodologie d’intervento;
  • Educazione interculturale: strategie e metodologie d’intervento;
  • La continuità verticale Partecipazione formale e non formale dei genitori nei servizi educativi all’infanzia;
  • Le dimensioni di qualità nei servizi 0/6 , carta del servizio, customer satisfaction;

– Qualità professionale: collegialità e organizzazione del lavoro;
– Aspetti relativi alla relazione dei servizi con il territorio:

  • Il rapporto con il territorio come risorsa educativa e didattica;
  • Il rapporto con il territorio in termini di rete tra servizi;
  • Verifica e valutazione del servizio nei suoi diversi aspetti;

– conoscenza di una lingua straniera scelta dal candidato fra inglese, francese o tedesco;
– conoscenza degli applicativi informatici in generale (word, excel, uso di posta elettronica, internet ecc.).

DOMANDA

Le domande di partecipazione alla selezione dovranno essere presentate, entro le ore 17:00 del 6 Luglio 2017, esclusivamente per via telematica, attraverso apposita procedura d’iscrizione online

La partecipazione al concorso prevede il pagamento di una tassa concorsuale del valore di € 5,00.

Ogni altro dettaglio è specificato nel bando.

BANDO

Tutti gli interessati al concorso Comune di Prato per Istruttori Educativi sono invitati a leggere con attenzione il BANDO (Pdf 205 Kb), pubblicato per estratto sulla GU n.42 del 06-06-2017.

Ogni successiva comunicazione su eventuali rettifiche, sui diari delle prove e sulle graduatorie sarà pubblicata sul sito web www.comune.prato.it nella sezione ‘Lavoro e formazione / Concorsi’.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments