Comune di Roncade: concorso per Assistenti Sociali

sociale, assistenza, sanitario, oss

Nuove opportunità di lavoro a tempo indeterminato in Veneto.

Il Comune di Roncade, in provincia di Treviso, ha indetto un concorso per l’assunzione a tempo pieno di tre Assistenti Sociali – Cat. D, posizione economica D1.

Il bando di concorso scade in data 25 Novembre 2019.

CONCORSO PER ASSISTENTI SOCIALI COMUNE RONCADE

Le risorse saranno così assegnate:
– n.1 presso il Comune di Roncade, il posto è riservato prioritariamente a volontari delle FF.AA.;
– n.1 presso il Comune di Casale sul Sile;
– n.1 presso il Comune di San Donà di Piave.

Previsto trattamento economico di € 22.135,47 e l’indennità di comparto di € 622,80. 

REQUISITI

Possono partecipare al concorso del Comune di Roncade i candidati in possesso dei requisiti di seguito riassunti:
– cittadinanza italiana o di stato appartenente all’Unione Europea;
– abilitazione all’esercizio della professione ed iscrizione all’Albo Professionale degli Assistenti Sociali;
– idoneità fisica all’impiego;
– aver ottemperato alle disposizioni di legge sul reclutamento militare;
– età non inferiore agli anni 18;
– godimento dei diritti politici;
– non avere riportato condanne penali, oppure misure di sicurezza o di prevenzione, che possano impedire – tenuto conto delle peculiarità del posto messo a concorso – la costituzione o la prosecuzione del rapporto di pubblico impiego. La sentenza prevista dall’art. 444 c.p.p. è equiparata a sentenza di condanna;
– non aver riportato condanne penali oppure, in alternativa, dichiarare le condanne penali riportate, nonché le misure di sicurezza a cui si è stati o si è sottoposti;
– non essere sottoposti a procedimenti penali che possano impedire – in considerazione delle peculiarità del posto messo a concorso – la costituzione o la prosecuzione del rapporto di pubblico impiego;
– non avere subito condanne per danno erariale a seguito di procedimenti di responsabilità della Corte dei Conti che, per la gravità dei fatti, possano impedire la costituzione o la prosecuzione del rapporto di pubblico impiego, tenuto conto delle peculiarità del posto messo a concorso;
– non essere stati destituiti o dispensati o licenziati da un pubblico impiego per motivi disciplinari a seguito di un procedimento disciplinare, oppure per giusta causa o per persistente insufficiente rendimento, né dichiarati decaduti da un pubblico impiego nei casi previsti dalla legge;
– non essere incorsi in procedure disciplinari conclusesi negli ultimi due anni precedenti la data di pubblicazione del bando, in posti di lavoro sia pubblici che privati, con l’irrogazione della sanzione superiore al rimprovero verbale;
– non essere stati interdetti o sottoposti ad altre misure che impediscano la costituzione di rapporti di impiego con la Pubblica Amministrazione;
– non essere in alcuna delle condizioni previste dalle leggi vigenti come cause ostative per la costituzione del rapporto di lavoro;
– non trovarsi in alcuna condizione di incompatibilità e inconferibilità previste dal D.Lgs. 39/2013;
– non aver subito condanne penali e non avere procedimenti penali in corso che impediscano, ai sensi delle vigenti disposizioni in materia, la costituzione del rapporto di impiego con la Pubblica Amministrazione;
– possesso di uno dei titoli che conferiscono eventuali diritti di precedenza o preferenza nella nomina, a parità di punteggio;
– conoscenza della lingua inglese;
– possesso di patente di guida di categoria B;
– accettazione senza riserve delle norme contenute nel presente bando;
– dichiarazione di consenso al trattamento dei dati personale per l’espletamento della presente procedura di concorso e per l’eventuale assunzione.

E’ richiesto, inoltre, il possesso di almeno uno tra i seguenti titoli di studio:
– laurea triennale della classe 06 (DM 509/1999) in “Scienze del Servizio Sociale”;
– laurea della classe L-39 in “Servizio Sociale” (DM 270/04);
– laurea Specialistica della classe 57/S “Programmazione e gestione delle politiche dei Servizi Sociali” (DM 509/1999);
– laurea Magistrale appartenente alla classe LM-87 “Servizio Sociale e Politiche Sociali” di cui al DM 270/2004;
– diploma di laurea dell’ordinamento previgente alla riforma del DM 509/1999 in Servizio Sociale.

SELEZIONE

Le procedure selettive si espleteranno attraverso il superamento di tre prove d’esamedue scritte ed una orale – vertenti sui seguenti argomenti:
– ordinamento degli Enti Locali, di cui al D.Lgs. n. 267/2000;
– procedimento amministrativo – Legge n. 241/90 e successive modificazioni e integrazioni;
– codice di comportamento dei dipendenti pubblici (DPR n. 62/2013);
– codice deontologico dell’assistente sociale;
– legislazione nazionale e regionale (Veneto) sui servizi socio-assistenziali e socio-sanitari con riferimento alle aree della disabilità, della tutela dei minori e delle famiglie, degli anziani, del disagio adulto, delle tossicodipendenze e dell’immigrazione;
– servizi Sociali, competenze del Comune in materia socio-assistenziale, organizzazione e programmazione dei servizi;
– normativa vigente in materia di Servizi Sociali;
– il Reddito di Cittadinanza;
– programmazione e lavoro di rete con gli attori del sistema locale di welfare;
– progettazione sociale per promuovere l’integrazione sociale di adulti disagiati, di minori in situazione di difficoltà, di persone con problemi psichiatrici o di dipendenza, di utenti con disabilità;
– strumenti del lavoro professionale, la presa in carico integrata e il patto per l’inclusione sociale;
– metodologie per la predisposizione dei progetti personalizzati nelle diverse aree di intervento del servizio sociale professionale;
– conoscenza delle principali modifiche normative introdotte con la riforma dell’Indicatore della Situazione Economica Equivalente (ISEE);
– capacità di costruzione ed utilizzo di strumenti di integrazione tra i servizi, sia interni all’Ente che esterni ad esso;
– criteri e soluzioni per migliorare il rendimento sociale delle azioni di contrasto alla povertà e all’esclusione: il modello di welfare generativo;
– accertamento della capacità di utilizzo dei software informatici Word e/o Excel;
– conoscenza della lingua inglese. 

DOMANDA

Le domande di ammissione al concorso per Assistenti Sociali, redatte secondo il seguente MODELLO (Doc 61 Kb), dovranno essere indirizzate al Comune di Roncade – Ufficio Personale – Via Roma, 53 – 31056 – Roncade (TV), entro le ore 12,30 del giorno 25 Novembre 2019 secondo una delle seguenti modalità:
– spedita a mezzo di raccomandata con avviso di ricevimento;
– consegnata direttamente all’Ufficio protocollo durante l’orario di apertura al pubblico (dal Lunedì al Venerdì dalle 8,30 alle 12,30; Lunedì e Mercoledì dalle 16,00 alle 18,00);
– mediante la propria casella di posta elettronica certificata – PEC all’indirizzo: [email protected];
– mediante posta elettronica semplice, all’indirizzo: [email protected]

I candidati dovranno allegare alle domande la seguente documentazione:
– ricevuta della tassa di concorso di euro 15,00;
– copia documento identità valido.


Ogni altro dettaglio sulle modalità di presentazione della domanda di ammissione è indicato nel bando che rendiamo disponibile di seguito.

BANDO

I partecipanti al concorso per Assistenti Sociali del Comune di Roncade sono tenuti a leggere con attenzione il BANDO (Pdf 546 Kb), pubblicato per estratto sulla GU n.85 del 25-10-2019.

Le successive comunicazioni inerenti le prove d’esame oppure le graduatorie saranno rese note attraverso il sito del Comune www.comune.roncade.tv.it nella sezione “Servizi Online > Concorsi”.




© RIPRODUZIONE RISERVATA.

Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *