Comune Sondrio: concorso per Istruttore Culturale

Biblioteca Libri

Nuove opportunità di lavoro a tempo indeterminato e pieno in Lombardia.

Il Comune di Sondrio ha indetto un concorso pubblico per l’assunzione di un ‘Istruttore Direttivo Culturale’ – Cat. D, posizione economica D1, da assegnare al settore servizi alla persona.

La data di scadenza del bando è prevista per il 21 Luglio 2017.

REQUISITI

Possono partecipare al concorso Comune Sondrio le persone in possesso dei seguenti requisiti:
– cittadinanza italiana o di uno degli Stati dell’UE e altre categorie indicate nel bando;
– età non inferiore a 18 anni;
– idoneità fisica all’impiego;
– posizione regolare nei confronti degli obblighi militari con riferimento alla situazione precedente l’entrata in vigore della legge di sospensione del servizio militare obbligatorio;
– conoscenza di una lingua straniera a scelta del candidato tra le seguenti: inglese o francese;
– non essere esclusi dall’elettorato politico attivo;
– non essere cessato da un impiego presso una Pubblica Amministrazione per persistente insufficiente rendimento;
– non essere cessato da un impiego presso una Pubblica Amministrazione per averlo conseguito mediante produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile;
– non essere stati condannati con sentenza passata in giudicato – fatta eccezione per le sentenze di applicazione della pena su richiesta delle parti pronunciate fino al 5 aprile 2001 incluso e dei decreti penali di condanna – per reati che diano luogo, ai sensi della normativa vigente, ad ipotesi di risoluzione del rapporto di lavoro o sospensione dal servizio o per reati che risultino, ad insindacabile giudizio dell’Amministrazione, incompatibili con l’assunzione;
– diploma di laurea triennale, specialistica o magistrale nelle classi indicate nel bando.

SELEZIONE

Le procedure selettive si espleteranno attraverso la valutazione dei titoli ed il superamento delle seguenti prove d’esame:

  • prova scritta di contenuto teorico;
  • prova pratica o teorico pratica: consistente nella trattazione di uno o più casi sulle materie oggetto d’esame, nella descrizione totale o parziale di procedimento o di processo per la direzione e lo sviluppo di un museo o nella redazione di uno o più elaborati concernenti la gestione dei beni culturali;
  • prova orale: colloquio su tutti o alcuni degli argomenti delle altre prove anche con riferimento agli elaborati redatti nonché su tutti o alcuni dei seguenti ulteriori argomenti:
    – diritti e doveri del pubblico dipendente;
    – reati dei pubblici ufficiali contro la pubblica amministrazione;
    – accertamento della conoscenza di una lingua straniera, a scelta del candidato, tra quelle indicate nel presente bando;
    – accertamento della conoscenza dell’uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse (videoscrittura con Microsoft Word, foglio di calcolo con Microsoft Excel, navigazione internet, posta elettronica);
    – simulazione di situazioni gestionali ordinarie o problematiche anche con riferimento ai rapporti con altri dipendenti, con i fornitori o con l’utenza esterna ed analisi delle possibili soluzioni, al fine di verificare il possesso delle capacità e comportamenti richiesti.

Le prove d’esame verteranno sui seguenti argomenti:

  • storia dell’arte;
  • normativa statale e della Regione Lombardia in materia di tutela, conservazione e valorizzazione dei beni culturali con particolare riferimento ai musei ed all’organizzazione ed al funzionamento dei musei comunali della Regione Lombardia;
  • normativa vigente e delle modalità operative per l’inventariazione, la catalogazione e la valorizzazione dei beni culturali, sia presenti nelle strutture comunali che diffusi sul territorio;
  • ruolo e delle funzioni del direttore di un museo;
  • ordinamento amministrativo degli enti locali;
  • legislazione in materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso agli atti;
  • diritto amministrativo;
  • elementi base in materia di anticorruzione e codici disciplinari;
  • conoscenze base della normativa in materia di tutela della riservatezza dei dati personali (in particolare d. lgs. n. 196/2003) e delle dichiarazioni sostitutive (in particolare D.P.R. n. 445/2000);
  • conoscenza dell’utilizzo degli strumenti informatici (videoscrittura con Microsoft Word, foglio di calcolo con Microsoft Excel, navigazione internet, posta elettronica, firma digitale);
  • conoscenza di altra lingua comunitaria oltre all’italiano tra quelle indicate dal bando;

DOMANDA

La domanda di partecipazione al concorso per istruttore culturale, redatta secondo il seguente MODELLO (Pdf 230 Kb), dovrà essere inoltrata entro il 21 Luglio 2017 al Comune di Sondrio – Piazza Campello 1 – 23100 – Sondrio, secondo una delle seguenti modalità:
– a mezzo di raccomandata con avviso di ricevimento;
– direttamente a mano;
– via mail da casella personale di posta elettronica certificata all’indirizzo PEC: [email protected]

Alla domanda sarà necessario allegare la ricevuta della tassa di concorso del valore di € 5,00.

Ogni altro dettaglio è specificato nel bando.

BANDO

Tutti gli interessati a partecipare al concorso per laureati del Comune di Sondrio sono invitati a leggere con attenzione il BANDO (Pdf 373 Kb), pubblicato per estratto sulla GU n.44 del 13-06-2017.


Successive comunicazioni sui diari delle prove d’esame e sulle graduatorie saranno rese note sul sito web del Comune www.comune.sondrio.it nella sezione ‘Albo pretorio / Concorsi’.




© RIPRODUZIONE RISERVATA.

Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *