Comune Trebisacce: concorso Istruttore direttivo di Vigilanza

Polizia

Nuove opportunità di lavoro in Calabria.

Il Comune di Trebisacce, in provincia di Cosenza, ha indetto un concorso pubblico per esami per la copertura a tempo indeterminato e part time di un posto di istruttore direttivo di vigilanza – Cat. D, posizione economica D1.

La data di scadenza del bando è prevista per il 5 Ottobre 2017.

REQUISITI

Possono partecipare al concorso per istruttore di vigilanza i candidati in possesso dei seguenti requisiti:
– cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell’UE oppure appartenente ad altra categoria prevista dal bando;
– età non inferiore agli anni diciotto alla data di scadenza del bando;
– possedere i requisiti previsti dalla legge quadro nr. 65/1986 art. 5 comma 2 per i conferimento della qualifica di Agente di Pubblica Sicurezza;
– non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo e non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione;
– non essere stati dichiarati decaduti per persistente insufficiente rendimento, o non essere stati dichiarati decaduti da un pubblico impiego ai sensi dell’art. 127, comma 1-lett. d) del D.P.R. 10 gennaio 1957, n, 3 e successive modifiche ed integrazioni, nonché non essere stati collocati a riposo, ai sensi della legge 24 maggio 1970, n. 336 e successive modificazioni ed integrazioni;
– non essere stati interdetti dai pubblici uffici in base a sentenza passata in giudicato;
– per i concorrenti di sesso maschile (nati entro il 31.12.1985), essere in posizione regolare con gli obblighi di leva;
– idoneità psico-fisica alle mansioni da svolgere;
titolo di studio: per i laureati del vecchio ordinamento, laurea quadriennale in Giurisprudenza, Scienze Politiche, Economia e Commercio ed equipollenti a norma di legge. Per i laureati del nuovo ordinamento, laurea specialistica nelle stesse discipline di cui sopra ed equipollenti a norma di legge;

Inoltre, è necessario il possesso dei seguenti requisiti specifici:
– non trovarsi nella condizione di disabile di cui alla legge n. 68/99 (art. 3 comma 4);
– assenza di impedimento al porto o all’uso delle armi;
– non essere obiettori di coscienza, o per coloro che sono stati ammessi a prestare servizio civile come obiettori di coscienza, essere collocati in congedo da almeno 5 anni e aver rinunciato definitivamente allo status di obiettore di coscienza, avendo presentato dichiarazione all’Ufficio Nazionale per il Servizio Civile, così come previsto dall’art. 15 comma 7 ter della Legge 230/98, introdotto dall’art.1 comma 1 della Legge 130/2007;
– possesso di requisiti visivi e uditivi indicati nel bando;
– adeguata capacità degli arti superiori e della colonna vertebrale per il potenziale maneggio sicuro dell’arma;
– assenza di alterazioni neurologiche che possano interferire con lo stato di vigilanza o che abbiano ripercussioni invalidanti di carattere motorio, statico o dinamico;
– assenza di disturbi mentali, di personalità o comportamentali;
– patente di guida di cat. A e B.

SELEZIONE

Qualora il numero delle domande pervenute sia tale da non consentire l’espletamento della selezione le prove di esame saranno precedute da una preselezione che consisterà in un test a risposta multipla su tutte le materie previste per le prove d’esame.

Le procedure selettive si espleteranno attraverso il superamento di tre prove d’esame, due scritte e una orale, che verteranno sui seguenti argomenti:

  • elementi di diritto degli Enti Locali;
  • ordinamento e funzioni della Polizia Locale;
  • illeciti amministrativi e sistema sanzionatorio;
  • legislazione in materia di circolazione stradale;
  • norme in materia di commercio ed attività produttive;
  • polizia amministrativa e di sicurezza;
  • elementi di legislazione urbanistica, edilizia ed ambientale;
  • diritto e procedura penale con particolare riferimento alle qualifiche ed alle attività di polizia giudiziaria e ai reati contro la Pubblica Amministrazione;
  • diritto Amministrativo;
  • diritto degli Enti locali – T.U. 267/2000 Codice di Comportamento dei Dipendenti Pubblici.

DOMANDA

La domanda di partecipazione al concorso dovrà essere inoltrata, entro le ore 12:00 del 5 Ottobre 2017, secondo una delle seguenti modalità:
– lettera raccomandata con avviso di ricevimento al Comune di Trebisacce – Piazza della Repubblica – 87075 – Trebisacce (CS);
– consegna diretta a mano all’Ufficio Protocollo dell’ente nei seguenti orari: 8,30 – 14,00 di tutti i giorni lavorativi ed giovedì dalle 15.30 alle 18,00, escluso il sabato;
– mediante invio con posta elettronica certificata da casella personale all’indirizzo PEC: [email protected];

Alla domanda di partecipazione i concorrenti dovranno allegare i seguenti documenti:
– copia del documento di riconoscimento in corso di validità;
– curriculum formativo e professionale, datato e sottoscritto;
– dichiarazione sui titoli professionali posseduti;

Ogni altro dettaglio è specificato nel bando.


BANDO

Tutti gli interessati al concorso per istruttore direttivo di vigilanza del Comune di Trebisacce sono invitati a leggere con attenzione il BANDO (Pdf 123 Kb), pubblicato per estratto sulla GU n.67 del 05-09-2017.

Ogni successiva comunicazione sui diari delle prove e sulle graduatorie sarà pubblicata sul sito web dell’ente www.comune.trebisacce.cs.it nella sezione ‘Concorsi’.




© RIPRODUZIONE RISERVATA.

Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *