Comunità Montana Valchiavenna: concorso per Assistente Sociale

assistenti sociali

Nuova opportunità di lavoro a tempo indeterminato in Lombardia.

La Comunità Montana Valchiavenna, in provincia di Sondrio, ha indetto un concorso pubblico per l’assunzione a tempo pieno di un Istruttore Direttivo Assistente Sociale – Cat. D, posizione economica D1. 

La risorsa sarà assegnata presso il servizio sociale – area tutela minori.

Sarà possibile candidarsi al bando fino al giorno 17 Ottobre 2019.

REQUISITI

Possono partecipare al concorso della Comunità Montana Valchiavenna i candidati in possesso dei requisiti di seguito riassunti:
– cittadinanza italiana o di uno degli altri stati membri dell’Unione Europea o di altre categorie previste dal bando;
– godimento dei Diritti Civili e Politici, non essere incorsi in alcuna delle cause che ne impediscono il possesso;
– non essere stati condannati con sentenza passata in giudicato, fatta eccezione per le sentenze di applicazione della pena su richiesta delle parti pronunciate fino al 5 aprile 2001 compreso e dei decreti penali di condanna, per reati che diano luogo ad ipotesi di risoluzione del rapporto di lavoro o sospensione del servizio e/o per reati che risultino, ad insindacabile giudizio dell’Amministrazione, incompatibili con l’assunzione;
– non essere stati licenziati per motivi disciplinari, destituiti o dispensati dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione per persistente insufficiente rendimento e di non essere stati dichiarati decaduti da un altro impiego statale per aver conseguito l’impiego mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità insanabile;
– non avere condanne penali o procedimenti penali in corso relativi ad uno o più reati che impediscano la costituzione del rapporto di impiego con la Pubblica Amministrazione, salvo l’intervenuta riabilitazione;
– essere in regola con le norme concernenti gli obblighi di leva e di servizio militare (solo per i soggetti all’obbligo di leva);
– abilitazione all’esercizio della professione di Assistente Sociale e iscrizione al competente Albo Regionale degli Assistenti sociali;
– iscrizione al corrispondente albo professionale di uno dei paesi dell’Unione Europea, ove prevista, consente la partecipazione all’avviso, fermo restando l’obbligo di iscrizione all’albo in Italia prima dell’assunzione in servizio;
– aver compiuto il 18° (diciottesimo) anno di età e non aver superato il limite massimo previsto per il collocamento a riposo per raggiunti limiti di età alla data di scadenza del bando;
– non essere esclusi dall’elettorato politico attivo;
– posizione regolare nei confronti degli obblighi militari con riferimento alla situazione precedente l’entrata in vigore della legge di sospensione del servizio militare obbligatorio;
– patente di guida tipo B o superiore;
– avere idoneità fisica allo svolgimento delle mansioni specifiche relative al posto da ricoprire;
– conoscenza di una lingua straniera tra: inglese – francese – tedesco – spagnolo;
– conoscenza dell’uso di apparecchiature e software informatici.

E’ necessario, inoltre, il possesso di almeno uno tra i seguenti titoli di studio:
– diploma di Assistente Sociale;
– titolo universitario idoneo al conseguimento dell’abilitazione all’esercizio della professione di Assistente Sociale (laurea in Servizio Sociale o titoli equipollenti nello specifico settore, o diploma di laurea triennale in Scienze del Servizio Sociale o diploma universitario in Servizio Sociale);
– laurea specialistica del nuovo ordinamento in Programmazione e Gestione delle politiche e dei servizi sociali o titolo equipollente;
– laurea magistrale in Servizio Sociale e Politiche Sociali o titolo equipollente;
– laurea del vecchio ordinamento in Servizio Sociale.

SELEZIONE

Le procedure selettive si espleteranno attraverso il superamento di tre prove d’esamedue scritte ed una orale – sui seguenti argomenti:
– elementi sull’ordinamento degli enti locali (testo unico enti locali);
– elementi sul procedimento amministrativo, diritto di accesso ai documenti amministrativi, trasparenza;
– legislazione sociale e socio-sanitaria, nazionale e regionale (Regione Lombardia), politiche sociali ed evoluzione dei sistemi di welfare locale, nazionale e regionale (Regione Lombardia);
– metodi, tecniche e strumenti di intervento specifici della professione di assistente sociale con particolare riferimento al caso individuale, al lavoro di equipe e di comunità;
– conoscenze su pianificazione ed organizzazione del lavoro del servizio sociale nell’ente locale, con riguardo alle metodologie per interventi integrati con i servizi territoriali e con la comunità;
– conoscenza dello strumento dell’indicatore della situazione economica equivalente e sua applicazione;
– elementi di deontologia professionale, conoscenza del codice deontologico dell’assistente sociale;
– metodi e tecniche, pianificazione, organizzazione e gestione dei servizi sociali e delle politiche sociali;
– istituto delle tutele, curatele e amministratore di sostegno;
– conoscenza di strumenti e strategie di programmazione e gestione di processi di sviluppo dell’inserimento lavorativo di cittadini svantaggiati;
– strumenti e metodi per la rilevazione, valutazione e interventi atti a garantire la tutela dei minori;
– reddito di cittadinanza, evoluzione del programma e misure innovative per il contrasto alle condizioni di povertà;
– politiche abitative regionali e le azioni strategiche per favorire l’integrazione sociale delle persone;
– strumenti, metodi e legislazione tesi a favorire l’integrazione delle persone in situazioni di disabilità;
– competenze e strumenti in possesso dell’assiste sociale per la realizzazione di progetti di vita per persone anziane e disabili con particolare riferimento ad interventi tesi a favorire la domiciliarità e la vita autonoma;
– tutela dei dati personali (privacy);
– elementi di diritto di famiglia e di diritto minorile;
– elementi di diritto penale con riferimento ai reati contro la pubblica amministrazione;
– diritti e doveri, codice di comportamento e codice disciplinare dei pubblici dipendenti;
– conoscenze in materia di legislazione sull’anticorruzione e sulla trasparenza;
– buona conoscenza delle applicazioni informatiche più diffuse (word, excel, posta elettronica) e delle tecniche di navigazione in internet;
– adeguata conoscenza della lingua italiana e conoscenza di base di una lingua straniera.

DOMANDA

Le domande di ammissione al concorso per Assistente Sociale, redatte secondo il seguente MODELLO (Doc 30 Kb), dovranno pervenire al Sig. Presidente della Comunità Montana Valchiavenna – Ufficio Protocollo – Via C. Lena Perpenti, 8/10 – 23022  – Chiavenna (SO), entro le 12,00 del 17 Ottobre 2019 secondo una delle seguenti modalità:
– all’Ufficio di Protocollo della Comunità Montana in orario: dal Lunedì al Venerdì dalle 9,00 alle 12,00; Mercoledì anche dalle 14,00 alle 17,00;
– spedita a mezzo di lettera raccomandata con avviso di ricevimento;
– mediante posta elettronica certificata a: [email protected]

Alla domanda sarà necessario allegare la copia di un documento di identità del candidato in corso di validità.

Ogni altro dettaglio sulle modalità di presentazione della domanda è riportato nel bando di riferimento che rendiamo disponibile di seguito.

BANDO

Tutti gli interessati al concorso per Assistente Sociale della Comunità Montana Valchiavenna sono invitati a leggere con attenzione il BANDO (Pdf 60 Kb), pubblicato per estratto sulla GU n.74 del 17-09-2019.

Le successive comunicazioni inerenti le prove d’esame oppure le graduatorie saranno rese note attraverso il sito cmvalchiavenna.gov.it nella sezione ‘Amministrazione Trasparente > Bandi di concorso’.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments