Concorso ARS Sicilia 2023 Coadiutori parlamentari per 21 posti

assunzioni, pubblica amministrazione, concorsi
adv

** Questo articolo fa parte del nostro archivio, i contenuti potrebbero non essere aggiornati. **

È stato pubblicato il bando di concorso dell’Assemblea Regionale Siciliana (ARS) 2023 per coadiutori parlamentari di prima fascia finalizzato a ricoprire 21 posti di lavoro.

La selezione pubblica è aperta a diplomati.

Per candidarsi c’è tempo fino al 2 maggio 2023. Vediamo insieme i requisiti richiesti, come presentare la domanda di ammissione, il bando da scaricare e ogni altra informazione utile.

REQUISITI

Il concorso ARS Sicilia 2023 per coadiutori parlamentari è rivolto a candidati in possesso dei requisiti di seguito riassunti:

  • cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell’Unione europea;
  • età non inferiore ai 18 anni e non superiore al compimento di 45 anni. Il limite di età è da intendersi superato alla mezzanotte del giorno del compimento del quarantacinquesimo anno;
  • diploma di scuola media superiore di secondo grado che consenta l’accesso ai corsi di laurea presso Università italiane di durata quinquennale, conseguito con una votazione non inferiore a 48/60 o 80/100 oppure titolo di studio dichiarato equipollente;
  • idoneità fisica;
  • avere l’esercizio dei diritti civili e politici.

Si segnala che, sui posti messi a concorso, 2 posti sono riservati a favore dei dipendenti di ruolo dell’Assemblea Regionale Siciliana che appartengano almeno alla seconda fascia stipendiale della carriera dei tecnici amministrativi e degli assistenti parlamentari e che risultino idonei, riportando un punteggio finale nella graduatoria almeno pari alla media dei punteggi finali conseguiti dagli idonei, fermi restando i requisiti per l’ammissione.

SELEZIONE

La procedura di selezione sarà espletata attraverso le seguenti prove d’esame:

  • una prova tecnica di idoneità stenografica manuale;
  • una prova tecnica di dattilografia;
  • due prove scritte;
  • prove orali e tecniche.

PROVA TECNICA DI IDONEITÀ STENOGRAFICA MANUALE

Consisterà in un saggio di stenografia sotto dettatura alla velocità crescente da 70 a 80 parole al minuto, per la durata di 5 minuti, con la successiva trascrizione in chiaro nel tempo massimo di un’ora.

Potranno accedere alla successiva prova tecnica di dattilografia i candidati che avranno ottenuto un punteggio almeno pari a 70/100.


PROVA TECNICA DI DATTILOGRAFIA

Avrà una durata di 5 minuti e consisterà nella copiatura di un testo alla velocità non inferiore a 270 battute al minuto (tra 1340 e 1360 battute), mediante l’utilizzo di un apposito programma di video scrittura, appositamente predisposto, con personal computer dotato di tastiera italiana.

Saranno ammessi alle successive prove scritte i candidati che avranno ottenuto un punteggio almeno pari a 18/30.

L’Amministrazione si riserva di pubblicare sul sito internet dell’ARS la guida rapida all’utilizzo del programma informatico di video scrittura di cui sopra, al fine di consentire ai candidati di prenderne visione prima della prova.


DUE PROVE SCRITTE

Le prove scritte saranno così articolate:

  • n. 10 quesiti sul diritto costituzionale, con particolare riferimento all’organizzazione e al funzionamento dell’Assemblea regionale siciliana;
  • n. 10 quesiti sulla storia d’Italia dal 1860 ad oggi, anche con riferimento alla storia della Sicilia.

Per lo svolgimento di ciascuna delle due prove il candidato avrà a disposizione 3 ore.

Le prove scritte si intendono superate se il candidato riporta in esse un punteggio medio non inferiore a 21/30 e un punteggio non inferiore a 18/30 in ciascuna singola prova.


PROVE ORALI E TECNICHE

I concorrenti che avranno superato le prove scritte dovranno sostenere le seguenti prove orali e tecniche:

  • organizzazione costituzionale dello Stato e delle Regioni, con particolare riferimento all’organizzazione e al funzionamento dell’Assemblea regionale siciliana;
  • storia d’Italia dal 1860 ad oggi, anche con riferimento alla storia della Sicilia;
  • quesito tendente ad accertare la conoscenza del programma Microsoft WORD, con competenze almeno pari al livello ICDL (International Certification of Digital Literacy) BASE;
  • quesito tendente ad accertare la conoscenza del programma Microsoft EXCEL con competenze almeno pari al livello ICDL (International Certification of Digital Literacy) BASE;
  • lettura di un brano, traduzione e colloquio nella lingua obbligatoria prescelta ai sensi del precedente articolo 3, comma 8, lettera m), con livello di competenza B1 di cui al “Quadro comune europeo di riferimento per la conoscenza delle lingue” (CEFR).

A ciascuna delle prove orali e tecniche è attribuito un punteggio massimo di 30 punti. Tali prove si intendono superate se il candidato riporta in esse un punteggio medio non inferiore a 21/30 e non meno di 18/30 in ciascuna materia.

I candidati che ne abbiano fatta espressa richiesta nella domanda di partecipazione al concorso saranno sottoposti ad una o più prove facoltative di lingua straniera, scelta tra le seguenti: inglese, francese o spagnolo, ad esclusione di quella indicata per la prova orale obbligatoria. Ciascuna prova orale facoltativa di lingua straniera è valutata per non più di 0,40 punti, fino ad un punteggio massimo conseguibile di 0,70 punti.


adv

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

Per partecipare alla procedura concorsuale è necessario presentare la domanda di ammissione entro il 2 maggio 2023 alle ore 12.00 esclusivamente con modalità telematica tramite questo portale, previa registrazione.

Per maggiori dettagli si faccia riferimento al bando di seguito disponibile.

BANDO ARS SICILIA 2023 PER 21 POSTI DI COADIUTORI PARLAMENTARI

Gli interessati al concorso 2023 per coadiutori parlamentari diplomati sono invitati a leggere attentamente il BANDO (Pdf 282 KB).

Per completezza informativa segnaliamo che il bando è stato pubblicato in questa sezione del sito web dell’ARS Sicilia.

SUCCESSIVE COMUNICAZIONI

Il diario della prova tecnica di idoneità stenografica manuale e della prova tecnica di dattilografia, nonché il diario delle prove scritte saranno pubblicati nella Gazzetta ufficiale della Regione siciliana – serie speciale concorsi e sul sito internet dell’Assemblea regionale siciliana.

La comunicazione del diario delle prove orali e tecniche avviene secondo le modalità indicate nella Gazzetta ufficiale della Regione siciliana – serie speciale concorsi.

La comunicazione del diario delle prove può avvenire anche nel sito internet dell’Assemblea regionale siciliana.

adv

ALTRI CONCORSI E COME RESTARE AGGIORNATI

Per conoscere altri concorsi pubblici rivolti a diplomati potete visitare la pagina dedicata. Inoltre, per essere sempre informati avete la possibilità di iscrivervi alla nostra newsletter gratuita, così da ricevere tutti gli aggiornamenti, e anche al canale Telegram per le notizie in anteprima.

di Laura G.
Giornalista, esperta di lavoro pubblico e formazione.
© RIPRODUZIONE RISERVATA.
Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.

Per restare aggiornato iscriviti alla nostra newsletter gratuita e al nostro Canale Telegram. Seguici su Google News cliccando su "segui".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *