Concorso per 400 Direttori Ministero della Giustizia 2020

Tutte le informazioni sul concorso per Direttori Ministero della Giustizia 2020 che porterà a 400 assunzioni

legge, giustizia, ministero, concorsi

Nuovo concorso per Direttori Ministero della Giustizia: bando in arrivo entro agosto 2020.

Entro l’estate sarà bandita la procedura concorsuale per l’assunzione di 400 unità di personale nel ruolo di Direttore – Area III/F3 dell’amministrazione giudiziaria. La selezione pubblica rientra nei nuovi concorsi Ministero della Giustizia previsti dal decreto Rilancio.

Ecco tutte le informazioni sul concorso Ministero Giustizia per Direttori e cosa sapere.

MINISTERO DELLA GIUSTIZIA CONCORSO DIRETTORI 2020: COSA SAPERE

Quando uscirà il bando?

Entro agosto 2020, ovvero 90 giorni dall’entrata in vigore del decreto Rilancio (19 maggio 2020).

A chi è rivolto?

Il concorso Ministero della Giustizia per il ruolo di Direttore è rivolto a laureati.

Che titolo di studio bisogna avere per partecipare?

Una laurea in Giurisprudenza o titolo equivalente.

Il concorso è per soli titoli?

No, è prevista anche una prova orale su base distrettuale.

Quali requisiti sono richiesti?

Per partecipare al bando bisogna avere almeno uno dei seguenti titoli:
a. aver svolto almeno tre anni di servizio nell’amministrazione giudiziaria, senza demerito;
b. aver svolto, per almeno un anno, le funzioni di magistrato onorario senza essere incorso in sanzioni disciplinari;
c. essere stato iscritto all’albo professionale degli avvocati, per almeno due anni consecutivi, senza essere incorso in sanzioni disciplinari;
d. aver svolto, per almeno cinque anni scolastici interi, attività di docente di materie giuridiche nella classe di concorso A-46 Scienze giuridico-economiche (ex 19/A) presso scuole secondarie di II grado. In tale computo rientrano anche i periodi di docenza svolti in attività di supplenza annuale;
e. aver prestato servizio per almeno cinque anni nelle forze di polizia ad ordinamento civile o militare, nel ruolo degli ispettori, o nei ruoli superiori.

Quanti sono i posti a concorso?

Il bando Ministero Giustizia è finalizzato a 400 assunzioni.

Sono previsti esami?

Si, un esame orale su base distrettuale.

Occorrono certificazioni linguistiche per partecipare?

Il decreto 9 novembre 2017 del Ministero Giustizia prevede la conoscenza di una lingua straniera tra i requisiti di accesso al ruolo di Direttore.

Bisogna possedere una certificazione informatica?

In base al decreto 9 novembre 2017 del Ministero Giustizia per accedere al ruolo di Direttore occorre conoscere le apparecchiature e applicazioni informatiche di office automation più diffuse.

Il concorso per Direttori prevede una preselezione?

Il bando potrebbe prevedere una prova preselettiva se il numero di concorrenti sarà molto maggiore del numero di posti disponibili.

Gli esami si svolgono a Roma?

La prova orale si svolgerà a distanza e presso sedi individuate in base alla provenienza dei candidati, in linea con le nuove modalità per i concorsi pubblici adottate per prevenire la diffusione del Coronavirus.

Che mansioni svolge un Direttore del Ministero della Giustizia?

Svolgono attività ad elevato contenuto specialistico nell’ambito delle procedure amministrative o giudiziarie, possono dirigere e/o coordinare gli uffici di cancelleria o reparti degli stessi, svolgono la funzione di vicari del Dirigente e si occupano di varie attività.

Dove si legge che è stato autorizzato il bando?

E’ possibile consultare l’articolo 252, comma 1 e seguenti, del decreto Rilancio (decreto legge 19 maggio 2020, n. 34).

Come faccio per essere avvisato non appena uscirà il concorso?

Puoi iscriverti alla nostra newsletter gratuita e monitorare la nostra pagina dedicata ai concorsi pubblici.

E’ prevista l’uscita anche di altri concorsi?

Si, in totale saranno effettuate 3250 assunzioni, ecco tutti i nuovi concorsi Ministero della Giustizia.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments