Concorso Ispettorato del Lavoro 2020: Bando per 264 Funzionari

Tutte le informazioni sul concorso Ispettorato del Lavoro 2020: Bando da scaricare, assunzioni previste, requisiti, domanda

ispettorato nazionale del lavoro

Nuovo concorso Ispettorato del Lavoro: bando per 264 Funzionari a tempo indeterminato.

E’ stato bandito il concorso INL per assumere 264 unità di personale nel profilo di Funzionario amministrativo, giuridico-contenzioso. Si tratta della procedura concorsuale autorizzata dal decreto Rilancio, che rientra nel maxi concorso RIPAM per funzionari che lavoreranno nella Pubblica Amministrazione.

Per partecipare al concorso Ispettorato Nazionale del Lavoro c’è tempo fino al 15 luglio, data di scadenza del bando.

ISPETTORATO DEL LAVORO CONCORSO 2020

Il decreto Rilancio ha autorizzato, infatti, l’INL a bandire una nuova procedura concorsuale per reintegrare le dotazioni organiche dell’Ispettorato Nazionale del Lavoro, reclutando personale delle aree funzionali. Il concorso Ispettorato del Lavoro fa parte del bando RIPAM per 2133 Funzionari Amministrativi da assumere nelle Pubbliche Amministrazioni.

Il nuovo bando INL è finalizzato alla copertura di 264 posti di lavoro, nel profilo di Funzionario amministrativo, giuridico-contenzioso, nell’area funzionale III -F1 dei ruoli dell’INL. Gli inserimenti saranno effettuati mediante contratti a tempo indeterminato. La procedura concorsuale si svolgerà con modalità semplificata, per titoli ed esami, da effettuare anche a distanza. Seguirà le nuove disposizioni per i concorsi pubblici adottate in risposta all’emergenza epidemiologica da covid-19.

REQUISITI

Per partecipare al concorso INL occorre possedere i seguenti requisiti generali:

  • cittadinanza italiana, o cittadinanza straniera in linea con le condizioni di ammissione al concorso dei cittadini stranieri previste dal bando;
  • età non inferiore a 18 anni;
  • possesso di un titolo di studio tra laurea triennale, diploma di laurea, laurea specialistica, laurea magistrale;
  • idoneità fisica;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo, destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento, o dichiarati decaduti o licenziati da un impiego statale;
  • assenza di condanne penali, passate in giudicato, per reati che comportano l’interdizione dai pubblici uffici;
  • posizione regolare rispetto agli obblighi di leva.

PROVE D’ESAME

La procedura concorsuale prevede l’espletamento delle seguenti prove:

  1. eventuale preselezione, se il numero dei candidati è superiore a due volte il numero dei posti a bando;
  2. prova scritta;
  3. colloquio.

Dove si svolgeranno le prove? In linea con le normi anti-covid saranno espletate presso sedi decentrate ed esclusivamente mediante il supporto di strumentazione informatica. La prova orale potrà svolgersi anche in videoconferenza.

COME PREPARARSI E COSA STUDIARE

Per affrontare la prova preselettiva che consiste in un test online con quesiti di logica, inglese e diritto ci si può preparare con questo libro creato appositamente per il concorso. Il manuale contiene una vasta selezione di quiz e una trattazione approfondita delle materie di studio richieste per la prova scritta. Facciamo presente che non sarà disponibile la banca dati dei quesiti prima dello svolgimento delle prove.

DOMANDA

Le domande di partecipazione devono essere presentate in via telematica, entro il 15 luglio 2020, mediante il sistema pubblico di identità digitale (SPID), compilando l’apposito modulo online disponibile sul “Step-One 2019”, raggiungibile da questa pagina

Per partecipare al concorso i candidati devono disporre di un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) personale.

COME PROCEDERE

Per compilare e inviare la domanda occorre procedere in questo modo:

– registrarsi sulla piattaforma per ottenere le credenziali di accesso;
– autenticarsi tramite SPID;
– accedere alla propria area utente attraverso il pulsante “Anagrafica utente”;
– visualizzare i “Concorsi attivi per cui è possibile presentare domanda”;
– cliccare sul pulsante “Candidati” o sul comando (+) accanto all’intestazione del concorso di interesse;
– cliccare sul pulsante “Compila domanda” del codice di concorso/profilo di interesse;
– scaricare il bollettino per il pagamento della quota di partecipazione alla procedura concorsuale, pari a euro 10,00;
– selezionare “Continua” e compilare il modulo di domanda elettronico;
– inviare la domanda al termine della procedura;
– attendere la conferma di avvenuta acquisizione della domanda prodotto dal sistema;
scaricare l’autocertificazione e la ricevuta di partecipazione, che devono essere conservate e presentate in occasione delle prove preselettive.

Per tutti i dettagli su come presentare la domanda mettiamo a vostra disposizione l’apposita GUIDA (Pdf 1,62Mb).

BANDO

Per ulteriori informazioni vi invitiamo a scaricare e leggere attentamente il BANDO (pdf 433Kb) relativo ai concorsi RIPAM, in cui rientra anche il concorso Ispettorato Nazionale Lavoro, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale 4 Serie Speciale Concorsi ed esami n. 50 del 30 giugno 2020.

COS’E’ L’ISPETTORATO NAZIONALE DEL LAVORO E COSA FA

L’Ispettorato Nazionale del Lavoro è l’Agenzia unica per le ispezioni del lavoro italiana ed è sottoposto alla vigilanza del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali. Svolge le attività ispettive già esercitate dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, dall’INPS e dall’INAIL. In sostanza svolge una funzione di vigilanza in materia di lavoro, contribuzione, assicurazione obbligatoria, legislazione sociale e salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.

ASSISTENZA E COMUNICAZIONI

Per ricevere assistenza di tipo informatico per la procedura di iscrizione online e per domande relative alla procedura selettiva è possibile utilizzare gli appositi moduli disponibili sul sistema Step-One 2019.

Tutte le ulteriori comunicazioni relative a ora e luogo di svolgimento delle prove, disposizioni anti-contagio da coronavirus, procedura concorsuale, graduatorie e altro saranno pubblicate sulla piattaforma digitale ripam.cloud.

ALTRI CONCORSI IN USCITA E COME RESTARE AGGIORNATI

Il DL Rilancio ha autorizzato anche nuovi concorsi Ministero della Giustizia e diversi concorsi Vigili del Fuoco. Per restare informati potete iscrivervi alla nostra newsletter gratuita e monitorare la nostra sezione riservata ai prossimi concorsi pubblici in uscita e la nostra pagina dedicata ai concorsi 2020.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments