Concorso MiBACT: premi in denaro per traduzioni di opere letterarie

traduzione

Parte il concorso a premi 2019 di traduzioni da finanziare con il Fondo per il potenziamento della lingua italiana all’estero.

Il concorso per la traduzione di opere letterarie è indetto dal Ministero per i beni e le attività culturali (MiBACT) e metterà in palio 10 premi in denaro.

Il bando di concorso scade in data 31 marzo 2019.

CONCORSO TRADUZIONI LETTERARIE MIBACT

Il Ministero per i Beni e le Attività Culturali ha indetto un concorso pubblico per l’assegnazione di 10 premi in denaro per traduzioni da finanziare attraverso il Fondo per il potenziamento della cultura della lingua italiana all’estero.

Le traduzioni potranno essere in lingua italiana da lingue straniere o in lingua straniera dall’italiano, relativamente alle seguenti tipologie di opere:

  • opere letterarie in prosa e poesia;
  • opere di critica letteraria, critica artistica, saggistica, ricerca scientifica;
  • sceneggiature cinematografiche e teatrali.

Saranno prese in considerazione esclusivamente le opere di traduzione pubblicate non oltre i 5 anni precedenti la data di pubblicazione del bando in oggetto.

DESTINATARI

Il concorso per la traduzione di opere letterarie è rivolto ai seguenti beneficiari:
– singoli traduttori;
– case editrici;
– case di produzione cinematografica e teatrale di nazionalità italiana o straniera.

SELEZIONE

Una Commissione di esperti accerterà l’attinenza dei requisiti di ammissione delle domande e valuterà la qualità letteraria e tecnico-scientifica delle traduzioni, così come la validità dei testi ai fini della diffusione e promozione della lingua e della cultura italiana all’estero.

La stessa Commissione proporrà un piano di assegnazione dei premi al direttore generale.

DOMANDA

Per partecipare al concorso a premi del MiBACT per la traduzione di opere letterarie, è necessario compilare l’apposito MODULO (pdf 207kb) di domanda e presentarlo, entro il 31 marzo 2019, secondo una delle seguenti modalità:
– con consegna a mano presso la Direzione generale biblioteche e istituti culturali, Servizio II – secondo piano, nei giorni indicati sul bando;
– a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento o con corriere espresso, indirizzata a: Ministero per i beni e le attività culturali – Direzione generale biblioteche e istituti culturali, Via Michele Mercati 4, 00197 Roma.

Alla domanda di ammissione al concorso pubblico è necessario allegare la seguente documentazione:
– marca da bollo da 16 euro;
– copia di un documento di identità in corso di validità;
– generalità e curriculum del traduttore, o scheda di presentazione della casa editrice o casa di produzione nel caso in cui l’istanza sia presentata dal legale rappresentante;
– relazione descrittiva dell’opera con la quale si concorre, redatta su supporto cartaceo e obbligatoriamente anche su supporto digitale (cd o dvd o chiavetta usb) in formato pdf;
– nel caso di società (case editrici, case di produzione cinematografiche e teatrali) copia del Documento Unico di Regolarità Contributiva (DURC);
– un esemplare dell’opera con la quale si concorre, sia in formato cartaceo, sia, obbligatoriamente, su supporto digitale: saranno prese in considerazione. Sarà necessario adoperare il formato PDF e riportare le opere su supporto CD o DVD o chiavetta USB;
– un esemplare dell’opera in lingua originale da cui è stata eseguita la traduzione da mettere a disposizione della commissione;
– elenco in carta libera di tutta la documentazione presentata.

 Ogni altro dettaglio sulla compilazione o invio della domanda di partecipazione al concorso a premi, e sulla documentazione da presentare, è indicato sul bando.

BANDO

I candidati al concorso del MiBACT per la traduzione di opere letterarie sono invitati a leggere attentamente il relativo bando, pubblicato sulla GU IV Serie Speciale – Concorsi ed Esami n.17 del 01-03-2019.

Tutte le successive comunicazioni in merito alle procedure concorsuali, alla graduatoria finale e alla cerimonia di proclamazione dei vincitori, saranno pubblicate sul sito internet della Direzione generale biblioteche e istituti culturali.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments