MIUR: concorso per 304 funzionari 2022, riapertura Bando

Miur, Ministero Istruzione

E’ stato riaperto il concorso pubblico per l’assunzione di 304 funzionari in vari profili professionali presso il Ministero dell’Istruzione – MIUR.

Nello specifico, la procedura selettiva è finalizzata alla copertura a tempo indeterminato di 304 posti di lavoro – area funzionale III – posizione economica F1. La selezione è rivolta a laureati.

Il nuovo termine per la presentazione delle domande, in base all’avviso di rettifica, è stato fissato al 5 maggio 2022. Verranno considerate valide anche le domande pervenute nel 2021. Ecco tutte le informazioni utili su requisiti, posti, come presentare domanda e il bando da scaricare.

CONCORSO MIUR 304 FUNZIONARI

Il concorso del MIUR per il reclutamento di complessivi 304 funzionari prevede la suddivisione tra i seguenti profili:

  • n. 255 posti per funzionari amministrativo-giuridico-contabili (codice concorso 01);

  • n. 7 posti per funzionari socio-organizzativo-gestionali (codice concorso 02);

  • n. 7 posti per funzionari per la comunicazione e per l’informazione (codice concorso 03);

  • n. 35 posti per funzionari informatico-statistici (codice concorso 04).

Si segnala che il numero dei posti di cui sopra può essere incrementato nei limiti di 648 unità, a valere sulle risorse finanziarie disponibili.

SEDI DI LAVORO

Le sedi di lavoro sono suddivise tra l’amministrazione centrale, ossia la sede di Roma del Ministero e le sedi regionali presenti in: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Lazio, Lombardia, Marche, Molise, Piemonte, Puglia, Sardegna, Sicilia, Toscana, Umbria, Veneto. La suddivisione dei posti in base ai profili professionali è indicata nel bando che rendiamo disponibile di seguito.

REQUISITI GENERALI

I candidati al concorso per 304 funzionari MIUR dovranno possedere i requisiti generali di seguito riassunti:

  • cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell’Unione Europea o cittadinanza extra europea, nel caso in cui ricorrano le condizioni di cui all’art. 38 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165;
  • età non inferiore a 18 anni;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • idoneità allo svolgimento delle mansioni relative al posto da ricoprire;
  • posizione regolare nei confronti del servizio di leva per i cittadini soggetti a tale obbligo;
  • inclusione nell’elettorato politico attivo;
  • assenza provvedimenti di destituzione o dispensa dall’impiego presso una pubblica
    amministrazione per persistente insufficiente rendimento o non essere stati dichiarati decaduti per aver conseguito la nomina o l’assunzione mediante la produzione di documenti falsi o viziati da nullità insanabile, ovvero non essere stati licenziati ai sensi della vigente normativa di legge e/o contrattuale;
  • assenza di condanne penali con sentenza passata in giudicato per reati che costituiscono un impedimento all’assunzione presso una pubblica amministrazione.

REQUISITI SPECIFICI

Per partecipare al concorso MIUR per 304 funzionari sarà inoltre necessario il possesso dei seguenti requisiti specifici, in base al profilo professionale per il quale si intende concorrere:


FUNZIONARI AMMINISTRATIVO-GIURIDICO-CONTABILI

laurea triennale (L) in scienze dei servizi giuridici (L-14), scienze dell’amministrazione e dell’organizzazione (L-16), scienze dell’economia e della gestione aziendale (L-18), scienze
economiche (L-33), scienze politiche e delle relazioni internazionali (L-36), scienze sociali per la cooperazione, lo sviluppo e la pace (L-37), sociologia (L-40);

laurea magistrale (LM) in giurisprudenza (LMG-01), ingegneria gestionale (LM-31), scienze delle pubbliche amministrazioni (LM-63), relazioni internazionali (LM-52), scienze dell’economia (LM-56), finanza (LM-16), scienza della politica (LM-62), scienze economiche per l’ambiente e la cultura (LM-76), scienze economiche-aziendali (LM-77), scienze per la cooperazione allo sviluppo (LM-81), sociologia e ricerca sociale (LM-88), studi europei (LM-90) o corrispondenti laurea specialistica (LS) o diploma di laurea del vecchio ordinamento (DL) secondo l’equiparazione stabilita dal decreto interministeriale del 9 luglio 2009;

titoli equiparati ed equipollenti secondo la normativa vigente.


FUNZIONARI SOCIO-ORGANIZZATIVO-GESTIONALI

laurea triennale (L) in scienze dell’economia e della gestione aziendale (L-18), scienze economiche (L-33), servizio sociale (L-39), sociologia (L-40); scienze sociali per la cooperazione, lo sviluppo e la pace (L-37), ingegneria industriale (L-9), Ingegneria dell’informazione (L-8);

laurea magistrale (LM) in ingegneria gestionale (LM-31), scienze dell’economia (LM-56), finanza (LM -16), scienze economico-aziendali (LM-77), scienze per la cooperazione allo sviluppo (LM-81), servizio sociale e politiche sociali (LM-87), sociologia e ricerca sociale (LM-88), o corrispondenti laurea specialistica (LS) o diploma di Laurea del vecchio ordinamento (DL) secondo l’equiparazione stabilita dal decreto interministeriale del 9 luglio 2009;

titoli equiparati ed equipollenti secondo la normativa vigente;


FUNZIONARI PER L’INFORMAZIONE E LA COMUNICAZIONE

laurea triennale (L) in beni culturali (L-01), filosofia (L-5), lettere (L-10), lingue e culture moderne (L-11), mediazione linguistica (L-12), scienze dei servizi giuridici (L-14), scienze dell’amministrazione e dell’organizzazione (L-16), scienze dell’educazione e della formazione (L-19), scienze della comunicazione (L-20), scienze politiche e delle relazioni internazionali (L-36), servizio sociale (L-39), sociologia (L-40);

laurea magistrale (LM) in filologia moderna (LM-14), linguistica (LM-39), archivistica e biblioteconomia (LM-5), informazione e sistemi editoriali (LM-19), lingue moderne per la comunicazione e la cooperazione internazionale (LM-38), metodologie informatiche per le discipline umanistiche (LM-43), relazioni internazionali (LM-52), scienze dell’economia (LM-56), scienze della comunicazione pubblica, d’impresa e pubblicità (LM-59), scienze della politica (LM-62), scienze delle pubbliche amministrazioni (LM-63), scienze dello spettacolo e produzione multimediale (LM-65), scienze economico-aziendali (LM-77), scienze filosofiche (LM-78), scienze per la cooperazione allo sviluppo (LM-81), scienze pedagogiche (LM-85), servizio sociale e politiche sociali (LM-87), sociologia e ricerca sociale (LM-88), studi europei (LM-90), tecniche e metodi per la società dell’informazione (LM-91), teorie della comunicazione (LM-92), teorie e metodologie dell’e-learning e della media education (LM-93), traduzione specialistica e interpretariato (LM-94), giurisprudenza (LMG/01) o corrispondenti laurea specialistica (LS) o diploma di laurea del vecchio ordinamento (DL) secondo l’equiparazione stabilita dal decreto interministeriale del 9 luglio 2009;

titoli equiparati ed equipollenti secondo la normativa vigente;


FUNZIONARIO INFORMATICO-STATISTICO

laurea triennale (L) in ingegneria dell’informazione (L-8), scienze dell’economia e della gestione aziendale (L-18), scienze e tecnologie fisiche (L-30), scienze e tecnologie informatiche (L-31), scienze matematiche (L-35), statistica (L-41), scienze della difesa e della sicurezza (L/DS), Scienze criminologiche e della sicurezza (L/SC);

laurea magistrale (LM) in finanza (LM-16), fisica (LM-17), informatica (LM-18), informazione e sistemi editoriali (LM-19), ingegneria della sicurezza (LM-26), ingegneria delle telecomunicazioni (LM-27), Ingegneria elettronica (LM-29), ingegneria gestionale (LM- 31), ingegneria informatica (LM-32), matematica (LM-40), metodologie informatiche per le discipline umanistiche (LM-43), modellistica matematico-fisica per l’ingegneria (LM-44), sicurezza informatica (LM-66), scienze statistiche (LM-82), scienze statistiche attuariali e finanziarie (LM-83), tecniche e metodi per la società dell’informazione (LM-91), scienze della difesa e della sicurezza (LM/DS01) o corrispondenti laurea specialistica (LS) o diploma di laurea del vecchio ordinamento (DL) secondo l’equiparazione stabilita dal decreto interministeriale del 9 luglio 2009;

titoli equiparati ed equipollenti secondo la normativa vigente.


Si precisa che i titoli accademici rilasciati dalle Università straniere saranno considerati utili purché riconosciuti equivalenti alle lauree suddette ai sensi dell’art. 38, comma 3 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165 ovvero sia stata attivata la predetta procedura di equivalenza.

RISERVE

Si segnala che il 5% dei posti messi a concorso è riservato prioritariamente a favore del personale di ruolo del Ministero dell’istruzione. Inoltre si applicano le riserve a favore dei volontari delle Forze Armate nei limiti delle rispettive complessive quote d’obbligo.

Per conoscere i titoli di preferenza rimandiamo alla lettura del bando, scaricabile a fine articolo.

PROCEDURA DI SELEZIONE

La selezione dei funzionari per il Ministero dell’Istruzione si espleterà mediante una prova scritta. La prova preselettiva e la prova orale, inizialmente previste, sono state eliminate a seguito delle modifiche apportate con la rettifica del bando. Inoltre la prova scritta è stata modificata, vediamo come cambia.

PROVA SCRITTA

La prova consiste nella somministrazione di 40 quesiti a risposta multipla articolati come segue:

  • 32 quesiti volti a verificare le conoscenze relative alle materie previste per ogni profilo professionale, conoscenza della lingua inglese (livello B1) e conoscenze delle tecnologie informatiche e digitali;
  • 8 quesiti situazionali relativi a problematiche organizzative e gestionali ricadenti nell’ambito degli studi sul comportamento organizzativo. I quesiti descriveranno situazioni concrete di lavoro, rispetto alle quali si intende valutare la capacità di giudizio dei candidati, chiedendo loro di decidere – tra alternative predefinite di possibili corsi d’azione – quale ritengano più adeguata.

Alla prova scritta sarà attribuibile un punteggio massimo complessivo di 30 punti. La stessa si intenderà superata con una votazione minima di 21/30.

MATERIE D’ESAME

Le materie specifiche per ogni profilo sono:

CODICE 01, FUNZIONARIO AMMINISTRATIVO GIURIDICO CONTABILE

a) diritto costituzionale;
b) diritto amministrativo;
c) diritto civile, con particolare riferimento alle obbligazioni e ai contratti;
d) diritto dell’Unione europea;
e) elementi di diritto penale, con particolare riferimento ai reati contro la pubblica amministrazione;
f) disciplina del lavoro pubblico e responsabilità dei pubblici dipendenti;
g) elementi di diritto processuale civile e del lavoro;
h) contabilità pubblica;
i) organizzazione e management delle pubbliche amministrazioni;
l) elementi di organizzazione del Ministero dell’istruzione e delle istituzioni scolastiche;


CODICE 02, FUNZIONARIO SOCIO ORGANIZZATIVO GESTIONALE

a) elementi di diritto costituzionale;
b) elementi di diritto amministrativo;
c) elementi di contabilità pubblica;
d) elementi di diritto penale, con particolare riferimento ai reati contro la pubblica amministrazione;
e) elementi di diritto del lavoro pubblico e responsabilità dei pubblici dipendenti;
f) tipologie e modelli organizzativi;
g) teorie manageriali, della conoscenza e dell’apprendimento organizzativo;
h) teorie del cambiamento organizzativo e project management;
i) pratiche di gestione organizzativa e descrizioni di ruoli, funzioni e strutture nonché degli strumenti idonei per la descrizione di modelli e processi nella pubblica amministrazione;
l) elementi di organizzazione del Ministero dell’istruzione e delle istituzioni scolastiche;


CODICE 03, FUNZIONARIO PER LA COMUNICAZIONE E L’INFORMAZIONE

a) elementi di diritto costituzionale;
b) elementi di diritto amministrativo;
c) elementi di contabilità pubblica;
d) elementi di diritto penale, con particolare riferimento ai reati contro la pubblica amministrazione; e) elementi di diritto del lavoro pubblico e responsabilità dei pubblici dipendenti;
f) teoria e tecniche della comunicazione pubblica;
g) comunicazione e marketing;
h) normativa in materia di protezione dei dati personali;
i) normativa in materia di trasparenza, prevenzione e repressione della corruzione e dell’illegalità nella pubblica amministrazione;
l) pubbliche relazioni e comunicazione: contenuti della professione e strumenti operativi;
m) legislazione relativa all’attività di informazione e comunicazione pubblica;
n) elementi di organizzazione del Ministero dell’istruzione e delle istituzioni scolastiche;


CODICE 04, FUNZIONARIO INFORMATICO STATISTICO

a) elementi di diritto costituzionale;
b) elementi di diritto amministrativo;
c) elementi di contabilità pubblica;
d) elementi di diritto penale, con particolare riferimento ai reati contro la pubblica amministrazione;
e) elementi di diritto del lavoro pubblico e responsabilità dei pubblici dipendenti;
f) elementi di organizzazione e management delle pubbliche amministrazioni;
g) elementi di organizzazione del Ministero dell’istruzione e delle istituzioni scolastiche;
h) norme in materia di amministrazione digitale, e-government e dematerializzazione;
i) metodi di analisi, presentazione e previsione delle tendenze fondamentali individuabili in grandi flussi di dati (Big Data), con particolare riferimento agli strumenti software necessari all’elaborazione;
l) metodologie e strumenti di Project Management, con particolare riferimento alla data science;
m) sicurezza dei dati, con particolare riferimento alla Data Privacy;
n) semantica ed ontologie per la gestione delle informazioni;
o) Machine Learning e servizi cognitivi;
p) Text Mining, Natural Language Processing;
q) cenni di architetture di reti e dei sistemi di comunicazione con particolar riferimento al cloud computing e alle connesse tematiche di sicurezza;
r) analisi e progettazione di sistemi informatici con particolare riferimento a sistemi di Data Mining e Business Intelligence, sistemi web;
s) tecniche e metodi di dematerializzazione e digitalizzazione dei processi di business;
t) tecniche statistiche a supporto del Data Science.

MODALITA’ DI SVOLGIMENTO DELLA PROVA E SEDI

La prova scritta è finalizzata ad accertare il possesso di competenze coerenti con i profili professionali oggetto del bando e l’attitudine del candidato all’espletamento delle funzioni dei profili professionali medesimi. La prova si svolgerà mediante strumentazione informatica e piattaforme digitali. L’espletamento della prova avverrà nel rispetto delle misure di prevenzione e protezione dal rischio di contagio da COVID – 19 e potrà svolgersi in sedi decentrate, per ambito regionale o interregionale e, ove necessario, in modo non contestuale, assicurando comunque la trasparenza e l’omogeneità delle prove somministrate.

Nella domanda i candidati potranno scegliere l’ambito territoriale di preferenza tra: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Lazio, Lombardia, Marche, Molise, Piemonte, Puglia, Sardegna, Sicilia, Toscana, Umbria, Veneto.

L’avviso di convocazione per la prova scritta, comprensivo del diario recante l’indicazione della sede, del giorno e dell’ora di svolgimento, sarà pubblicato, per ciascuno dei codici di concorso su questa piattaforma almeno dieci giorni prima del suo svolgimento.

COME PREPARARSI E COSA STUDIARE

La preparazione si deve basare sulla conoscenza di tutte le materie dalla prova d’esame scritta. Per una preparazione di base è utile dotarsi di un manuale specifico che permetta anche di esercitarsi sui test / quiz. Alcune case editrici hanno pubblicato manuali creati appositamente per la preparazione del concorso MIUR per 304 funzionari, nella sua prima versione del 2021, ossia quella che prevedeva la prova scritta e anche la prova orale. Questi manuali possono essere utilizzati anche per la preparazione al concorso secondo le nuove modalità che prevedono un’unica prova scritta, perché le materie d’esame sono quasi le stesse. Infatti è stata eliminata la parte di logica e di cultura generale mentre sono stati aggiunti solo i quiz situazionali. Le case editrici hanno aggiornato le estensioni online per coprire proprio i test situazionali. I volumi sono specifici per il codice 01 – Funzionario amministrativo-giuridico-contabile.

Vi segnaliamo i manuali disponibili e dove acquistare:

I testi prevedono sia la copertura della parte teorica sia il software di simulazione per esercitarsi.

MINISTERO DELL’ISTRUZIONE

Al Ministero dell’Istruzione pertiene la funzione dell’istruzione e in parte dell’educazione delle fasce giovani del Paese, con speciale riferimento al sistema scolastico nazionale. Con il decreto-legge n. 1 del 2020 viene soppresso il Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca (MIUR), con contestuale istituzione del Ministero dell’istruzione (MI) e del Ministero dell’università e della ricerca (MUR).

DOMANDA DI AMMISSIONE

La domanda di partecipazione al concorso MIUR per 304 funzionari dovrà essere presentata entro le ore 12.00 del giorno 5 maggio 2022. esclusivamente con procedura telematica accessibile da questa pagina mediante SPID. Attenzione, è possibile presentare domanda di partecipazione per un solo profilo professionale.

Si precisa che per partecipare al concorso i candidati devono possedere un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) personale. Qualora ne fossero sprovvisti possono leggere questo articolo, in cui è descritto come attivare un indirizzo PEC in soli 30 minuti. 

Ricordiamo che il termine per la presentazione delle domande era inizialmente fissato per il 27 agosto 2021 e che tutte le domande pervenute entro tale data verranno considerate valide.

BANDO FUNZIONARI MINISTERO DELL’ISTRUZIONE

Gli interessati al concorso per 304 funzionari MIUR sono invitati a leggere con attenzione il BANDO (Pdf 419 Kb), pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana – 4ª Serie speciale «Concorsi ed esami».

Mettiamo inoltre a disposizione la RETTIFICA del bando (334 Kb), con modifica e riapertura termini, pubblicato sulla GU n. 31 – 4ª Serie speciale «Concorsi ed esami», del 19-04-2022.

COSA DEVE FARE CHI HA GIA’ PRESENTATO DOMANDA NEL 2021

Chi ha presentato la domanda nel 2021 entro i termini previsti non deve presentare una nuova domanda. Tuttavia, chi ha già inviato la candidatura, se necessita di modificare l’indirizzo di posta elettronica nonché dell’indirizzo di residenza e/o di domicilio, può farlo sempre attraverso la piattaforma per l’invio della domanda. Non sarà possibile modificare i dati concernenti i requisiti di ammissione al concorso nonché i dati relativi ai titoli di preferenza e di riserva.

SUCCESSIVE COMUNICAZIONI E COME RESTARE AGGIORNATI

Tutte le successive comunicazioni in merito all’eventuale preselezione, ai diari delle prove d’esame e alle graduatorie finali saranno rese note mediante avviso nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana – 4ª Serie speciale «Concorsi ed esami» e pubblicazione su questa piattaforma.

Per conoscere gli altri concorsi pubblici attivi in Italia vi invitiamo a consultare la pagina dedicata. Restate sempre aggiornati iscrivendovi alla nostra newsletter gratuita e al canale Telegram per ricevere le notizie in anteprima.

© RIPRODUZIONE RISERVATA.
Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.



Per restare aggiornato iscriviti alla nostra newsletter gratuita.
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Leggi i commenti