Concorso ordinario Docenti: Bando infanzia e primaria, rettifica, calendario prove

Bando di concorso ordinario docenti infanzia e primaria: ecco tutte le informazioni su requisiti, prove d’esame, come partecipare e cosa sapere

scuola, alunni, aula

Il MIUR ha pubblicato il decreto di rettifica del bando di concorso ordinario per Docenti infanzia e primaria, che modifica le prove d’esame, il calendario della prova scritta, le modalità di valutazione e le istruzioni per lo svolgimento.

La procedura concorsuale ordinaria è finalizzata al reclutamento di personale docente della scuola elementare e dell’infanzia per l’assunzione di 12.863 Insegnanti.

Ecco tutte le informazioni sul concorso scuola ordinario per Docenti di infanzia e primaria, il bando da scaricare con la rettifica e cosa sapere su quando e come si svolgeranno le prove.

CONCORSO ORDINARIO PER DOCENTI INFANZIA E PRIMARIA

Il concorso, per titoli ed esami, per insegnare nelle scuole dell’infanzia e primaria è in atto e la prova scritta si è svolta tra il 13 e il 21 dicembre. Il bando relativo alla procedura concorsuale ordinaria per reclutare personale docente per la copertura dei posti comuni e di sostegno, pubblicato sulla GU n.34 del 28-04-2020, serie concorsi ed esami, è stato sospeso più volte a causa dell’emergenza Covid e di diverse modifiche apportate in seguito a nuove disposizioni normative. Il MIUR ha pubblicato, infatti, il decreto di rettifica del bando, che modifica le prove d’esame e le modalità di valutazione dei titoli. Per conoscere tutte le novità introdotte potete leggere questo approfondimento.

Il bando ordinario per Docenti è finalizzato all’immissione in ruolo di 12.863 Insegnanti. Fa parte dei concorsi scuola 2021/2022. Il concorso è su base regionale, pertanto gli Uffici Scolastici Regionali sono responsabili dello svolgimento delle procedure concorsuali e dell’approvazione delle graduatorie di merito. Per alcune procedure concorsuali sono previste aggregazioni territoriali, vale a dire che uno stesso USR è responsabile dell’intera procedura concorsuale e dell’approvazione della graduatoria sia per la propria regione che per le altre regioni aggregate.

REQUISITI

Possono partecipare al concorso Docenti infanzia e primaria i candidati in possesso di uno dei seguenti titoli:

  • titolo di abilitazione all’insegnamento conseguito presso i corsi di laurea in scienze della formazione primaria o analogo titolo conseguito all’estero e riconosciuto in Italia;

  • diploma magistrale con valore di abilitazione o diploma sperimentale a indirizzo linguistico, conseguiti conseguiti presso gli istituti magistrali, o analogo titolo di abilitazione conseguito all’estero e riconosciuto in Italia, purché conseguiti entro l’anno scolastico 2001/2002 e, in particolare:
    – per i posti comuni della scuola primaria, titolo di studio conseguito entro l’anno scolastico 2001-2002, al termine dei corsi quadriennali e quinquennali sperimentali dell’istituto magistrale, iniziati entro l’anno scolastico 1997-1998 aventi valore di abilitazione, incluso il diploma di sperimentazione ad indirizzo linguistico di cui alla Circolare Ministeriale 11 febbraio 1991, n. 27;
    – per i posti comuni della scuola dell’infanzia, titolo di studio conseguito entro l’anno scolastico 2001-2002, al termine dei corsi triennali e quadriennali sperimentali della scuola magistrale, ovvero dei corsi quadriennali e quinquennali sperimentali dell’istituto magistrale, iniziati entro l’anno scolastico 1997-1998 aventi valore di abilitazione, incluso il diploma di sperimentazione ad indirizzo linguistico di cui alla Circolare Ministeriale 11 febbraio 1991, n. 27.

Per i posti di sostegno nella scuola dell’infanzia e nella scuola primaria è richiesto, inoltre, il possesso del titolo di specializzazione specifico sul sostegno o di analogo titolo di specializzazione conseguito all’estero e riconosciuto in Italia.

A tutti i candidati si richiede, inoltre, il possesso dei requisiti generali necessari per accedere all’impiego nelle pubbliche amministrazioni.

TITOLI VALUTABILI

Mettiamo a vostra disposizione la nuova TABELLA DI VALUTAZIONE TITOLI (Pdf 241Kb) per i concorsi per titoli ed esami per l’accesso ai ruoli del personale docente nella scuola dell’infanzia e primaria, su posto comune e di sostegno, pubblicata dal MIUR in allegato al decreto n. 325 del 5 novembre 2021.

AMMISSIONI CON RISERVA

Sono ammessi con riserva a partecipare al concorso scuola ordinario infanzia e primaria coloro che:

  • sono iscritti ai percorsi di specializzazione all’insegnamento di sostegno avviati entro il 29 dicembre 2019 (TFA sostegno IV ciclo). La riserva sarà sciolta positivamente se conseguiranno il titolo di specializzazione entro il 15 luglio;
  • hanno conseguito il titolo all’estero ma hanno presentato domanda di riconoscimento.

PROVE D’ESAME

Il bando rettificato relativo al concorso scuola infanzia e primaria per Docenti prevede l’espletamento delle seguenti prove:

prova scritta, della durata di 100 minuti, costituita da 50 domande a risposta multipla (4 risposte per ciascuna domanda), così articolati:

  • 40 quesiti relativi a conoscenze disciplinari e ai contenuti dell’insegnamento in base al grado di istruzione o alla tipologia di posto (comune o sostegno);
  • 5 questi per l’accertamento della conoscenza della lingua inglese al livello B2 del Quadro Comune Europeo di Riferimento;
  • 5 quesiti sulle competenze digitali relative all’utilizzo di tecnologie e dispositivi multimediali per migliorare l’apprendimento. Le domande sono somministrate in ordine casuale per ciascun candidato e non sono pubblicati prima della prova.

prova orale, della durata massima complessiva di 30 minuti, che consiste nella progettazione di una attività didattica comprensiva dell’illustrazione delle scelte contenutistiche, didattiche, metodologiche compiute e di esempi di utilizzo pratico delle tecnologie digitali, e prevede anche la verifica della conoscenza della lingua inglese almeno al livello B2 del QCER.

COSA STUDIARE PER PREPARARSI

Le materie oggetto delle prove d’esame sono indicate nell’ALLEGATO A (Pdf 4Mb) al decreto Miur n. 325/2021.

QUANDO SI SVOLGERANNO LE PROVE

La prova scritta si è svolta tra il 13 e il 21 dicembre 2021, in più sessioni, mattutine e pomeridiane, secondo l’apposito calendario delle prove pubblicato dal MIUR, che potete scaricare da questa pagina.

ISTRUZIONI PER LO SVOLGIMENTO DELLA PROVA SCRITTA

Il Miur ha pubblicato le ISTRUZIONI OPERATIVE (Pdf 116Kb) e un video tutorial con tutte le indicazioni su come si svolgeranno le prove scritte, che riassumiamo brevemente di seguito:

  • le prove sono organizzate in 2 turni giornalieri (mattina, dalle 9:00 alle 10:40, e pomeriggio, dalle 14:30 alle 16:10);

  • in base al numero di partecipanti, una stessa prova può essere suddivisa in più turni;
    le operazioni di identificazione dei candidati iniziano alle ore 8:00 per il turno delle 9:00 e alle ore 13:30 per il turno delle 14:30;


  • i candidati devono presentarsi muniti di un documento valido, del codice fiscale, della ricevuta di versamento del contributo di segreteria e del green pass. Ricordiamo che fino al 15 gennaio sono in vigore le norme speciali per la validità della certificazione verde Covid introdotte dal decreto super green pass;

  • effettuato il riconoscimento e firmato il registro d’aula cartaceo, i candidati sono fatti accomodare nelle postazioni per svolgere la prova;

  • ai candidati viene comunicata la parola chiave di accesso/inizio della prova che va inserita per iniziare la prova computer based e hanno 3 minuti di tempo per leggere le istruzioni;

  • scaduto il tempo per la lettura o cliccando su inizia nuova prova si avvia l’esame, che dura 100 minuti;

  • ogni quesito è presentato in una schermata e occorre selezionare una delle quattro opzioni di risposta per rispondere. Per modificare una opzione di risposta basta cliccare sull’altra con cui si intende sostituirla, mentre per annullarla e lasciare la domanda senza risposta occorre utilizzare il tasto Cancella Risposta;

  • al termine dei 100 minuti il sistema interrompe la procedura e acquisisce definitivamente le risposte inserite fino a quel momento dal candidato;

  • durante lo svolgimento della prova e al termine della stessa è possibile accedere alla pagina di riepilogo cliccando vai alla pagina di riepilogo, per visualizzare tutte le domande e verificare quelle a cui si è risposto (pulsante di colore magenta) e quelle senza risposta (pulsante di colore azzurro).

MODALITÀ DI VALUTAZIONE DELLA PROVA SCRITTA

Il Ministero dell’Istruzione ha pubblicato i quadri di riferimento per la valutazione della prova scritta, con tutte le indicazioni dei contenuti, che rendiamo scaricabili di seguito:

  1. QUADRI DI RIFERIMENTO PROVA SCRITTA POSTO COMUNE (Pdf 218Kb);
  2. QUADRI DI RIFERIMENTO PROVA SCRITTA SOSTEGNO (Pdf 238Kb).

DOVE FARE L’ESAME

Il concorso ordinario per Insegnanti della scuola di infanzia e primaria è organizzato su base regionale, con aggregazione territoriale per alcune regioni, secondo quanto indicato nell’Allegato 2 del bando. Gli USR competenti per territorio provvedono a comunicare la sede d’esame almeno 15 giorni prima della data di svolgimento delle prove, attraverso i rispettivi albi e siti internet.

Il MIUR ha reso disponibile un’apposita applicazione per aiutare i candidati a individuare facilmente dove dovranno sostenere le prove d’esame, raggiungibile da questa pagina. Per utilizzarla occorre impostare la regione a cui è stata inoltrata l’istanza e la tipologia di posto (comune o sostegno) o il grado di istruzione richiesto (primaria o infanzia).

DOMANDA

Le domande andavano presentate dal 15 giugno al 31 luglio 2020 e sono chiuse. Vediamo come andavano compilate e inoltrate le istanze.

La domanda di partecipazione doveva essere presentata in via telematica, attraverso la piattaforma web MIUR POLIS – Presentazione On Line delle IStanze. Per compilare e inviare le domande tramite il servizio Istanze online occorre essere registrati o possedere una identità SPID, ed essere abilitati. Per tutte le informazioni sulle modalità di registrazione, accesso e abilitazione potete leggere la nostra guida pratica.

I candidati potevano presentare istanza di partecipazione al concorso per Docenti ordinario in un’unica regione, pena l’esclusione, ad eccezione della Valle d’Aosta e del Trentino Alto Adige. Potevano concorrere per una o più procedure concorsuali (posti comuni nella scuola di infanzia, posti comuni nella scuola primaria, posti di sostegno nella scuola di infanzia, posti di sostegno nella scuola primaria) presentando un’unica domanda, con l’indicazione dei concorsi per Docenti a cui intendevano partecipare. Era previsto, inoltre, il pagamento di un contributo di segreteria dell’importo di 10 euro per ciascuna procedura concorsuale alla quale si intende concorrere.

BANDO RETTIFICATO E ALLEGATI

Per ulteriori informazioni vi invitiamo a scaricare e leggere attentamente il BANDO (Pdf 99Kb) relativo al concorso ordinario Docenti per la scuola dell’infanzia e primaria, e il DECRETO DI RETTIFICA MIUR (Pdf 281Kb) – decreto n. 325 del 18 novembre 2021, pubblicato sulla GU n.93 del 23-11-2021.

Mettiamo a vostra disposizione anche i seguenti Allegati del bando:

ALLEGATO 1 (Pdf 205Kb) – ripartizione dei posti;
ALLEGATO 2 (Pdf 85Kb) – aggregazioni territoriali e regioni senza aggregazioni.

COME RESTARE AGGIORNATI

Vi terremo aggiornati sui concorsi scuola 2021/2022. Potete seguirci iscrivendovi gratis alla nostra newsletter e al nostro canale telegram, visitando questa pagina dedicata alle assunzioni nella scuola e consultando la nostra sezione riservata ai bandi di concorso per docenti. E’ inoltre disponibile il gruppo Telegram dedicato esclusivamente ai docenti e aspiranti docenti, utile per confrontarsi e chiedere consigli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA.
Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.



Per restare aggiornato iscriviti alla nostra newsletter gratuita.
Subscribe
Notificami
1 Comment
Inline Feedbacks
Leggi i commenti
Giovanna

Buongiorno, vista la situazione di fermo, si potrebbe riaprire la procedura di presentazione delle domande per poter partecipare al concorso infanzia, primaria?