Concorso Poste Italiane: perché non viene più fatto?

poste italiane pt

Come mai non è stato pubblicato un nuovo concorso Poste Italiane? Il motivo è semplice. Da quando l’azienda è diventata un ente pubblico economico e in seguito una SPA non ha più l’obbligo di reclutare personale tramite concorsi pubblici.

Gli ultimi concorsi Poste Italiane finalizzati al reclutamento di personale si sono svolti diversi anni fa.

Facciamo chiarezza su questo argomento spiegandovi le modalità di selezione di Poste Italiane e rispondendo alle domande più frequenti che arrivano alla nostra redazione.

POSTE ITALIANE CONCORSI PUBBLICI

Poste Italiane non indice più concorsi per assumere personale. A partire dal 1995, infatti, l’azienda ha cambiato forma giuridica, divenendo un ente pubblico economico, per trasformarsi poi in società per azioni a partire dal 1996, dato che il mercato delle poste è stato liberalizzato. La privatizzazione è stata attuata nel 1998 e, da allora, Poste Italiane SpA agisce come un’azienda privata a tutti gli effetti. Ecco perchè selezioni pubbliche quali il concorso Poste Italiane per sportellisti, il concorso Poste per portalettere o autisti, e i concorsi Poste Italiane per diplomati e laureati, non vengono più bandite.

NUOVE MODALITÀ DI SELEZIONE

Oggi, dunque, al posto dei concorsi Poste Italiane, la società di servizi postali utilizza una piattaforma online per reclutare personale, che è stata recentemente rinnovata. Quindi, per lavorare in Poste Italiane come postini o con altre mansioni, occorre utilizzare l’applicazione web.

Il portale è raggiungibile dalla pagina dedicata alle carriere (Lavora con noi) del sito web poste.it, cliccando su Posizioni aperte per visualizzare le offerte di lavoro nelle Poste disponibili o su Invia CV per presentare un’autocandidatura.

Con la prima modalità è possibile selezionare gli annunci di interesse e rispondere online. Qui infatti vengono pubblicate le offerte di lavoro per portalettere, impiegati negli uffici postali, addetti allo smistamento postale e altre figure. Per candidarsi basta cliccare su Invia candidatura ora e registrarsi gratuitamente sulla piattaforma, se non si è già registrati.

La candidatura spontanea, invece, consente di registrare il curriculum vitae nel data base dell’azienda, compilando l’apposito form online, in vista di prossime selezioni di personale.

FIGURE RICHIESTE

Oltre alle offerte di lavoro per postini, che vengono aperte più volte durante l’anno su tutto il territorio nazionale, periodicamente Poste Italiane apre le selezioni per lavorare negli uffici postali e in sede, per assumere altri profili. Ad esempio cerca figure di front end, consulenti Poste Italiane, laureati in economia da inserire nel ruolo di consulenti finanziari Poste o giovani interessati a svolgere stage nelle Poste.

Quando uscirà il nuovo concorso poste 2020?

Non è prevista l’uscita di un nuovo concorso poste italiane 2020. L’azienda non recluta più il personale tramite concorsi pubblici.

Perché Poste non indice più concorsi?

Oggi Poste non pubblica più concorsi perché è un’azienda privata, una società per azioni controllata per il 35% dalla Cassa Depositi e Prestiti ed è quotata nell’indice FTSE MIB della Borsa di Milano.

Come avvengono le assunzioni nelle Poste?

La raccolta delle candidature per lavorare in Poste Italiane viene effettuata tramite la sezione Carriere del sito web posteitaliane.it.

Come vengono assunti i postini?

Poste Italiane apre periodicamente le selezioni per assumere portalettere sul territorio nazionale, a cui è possibile candidarsi online attraverso la piattaforma per il recruiting dell’azienda.

Che requisiti bisogna avere per lavorare nelle Poste?

Dipende dai profili professionali. Per i posti di lavoro per postini si richiede, ad esempio, il possesso di un diploma o di una laurea.

Come lavorare a Poste Italiane?

Bisogna candidarsi rispondendo agli annunci di lavoro pubblicati sul portale web Poste o inviare una candidatura spontanea.

COME RESTARE AGGIORNATI

Continuate a seguirci per restare informati sulle offerte di lavoro Poste Italiane e sulle selezioni di personale, iscrivendovi alla nostra newsletter gratuita.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments