Concorso per progettare Rifugi di Montagna

Montagna

Al via il concorso Carpineto Mountain Refuge, un contest indirizzato a neo architetti under 32 che mette in palio premi in denaro fino a 1.000 Euro.

I partecipanti dovranno progettare rifugi di montagna collocati sui Monti Lepini (situati tra le province di Roma, Latina e Frosinone) in un’ottica sostenibilità ambientale. Gli interessati al bando possono candidarsi fino al 20 Ottobre 2015.

IL CONCORSO

Il contest si pone come obiettivo quello di valorizzare il territorio ed il paesaggio dei Monti Lepini attraverso una serie di rifugi temporanei posti in prossimità dei sentieri montani più percorsi dai turisti, che da valle conducono alle cime dei monti che circondano Carpineto Romano, il borgo medievale nel cuore dei Monti Lepini.

Queste nuove strutture saranno un luogo di riparo e di sosta per tutti gli amanti delle escursioni che popolano il centro abitato trasformandolo in una meta turistica. La competizione vuole infatti promuovere una nuova idea di sviluppo del turismo riqualificando il territorio attraverso le progettazione in chiave moderna dei rifugi.

TEMA DEL PROGETTO

I partecipanti al concorso dovranno progettare un prototipo di rifugi montani che dovranno essere idealmente disposti lunghi i sentieri che conducono alle cime dei monti. Attualmente esistono già strutture distribuite nei punti più nevralgici dei percorsi, ma di bassa qualità architettonica. Il contest spinge infatti ad elaborare progetti per rifugi di migliore qualità, sostenibili sia nella scelta dei materiali che nel ricorso a sistemi energetici passivi e attivi che si integrino nell’ambiente circostante.

Nello specifico, il rifugio di montagna dovrà avere un’altezza massima di 5 m, una superficie non superiore ai 20 mq e, al suo interno, ospiterà i seguenti spazi:
– posti letto per 4 persone;
– cucinino con servizi base;
– angolo relax;
– wc / spogliatoio con servizi essenziali.

DESTINATARI

Il bando si rivolge a tutti gli studenti universitari, dottorandi e neolaureati di età inferiore a 32 anni. I concorrenti potranno unirsi in gruppi da 1 a 5 persone, preferibilmente multidisciplinari in modo da dar spazio a diverse idee e punti di vista.

Si precisa che non possono partecipare al concorso le persone che abbiano rapporti di parentela, fino al 3° grado compreso, con i membri della giuria o dell’organizzazione.

PRESENTAZIONE PROGETTO

La proposta sarà esposta tramite la presentazione di una sola tavola formato DIN-A1 (orizzontale) che dovrà contenere il codice di registrazione del team e dovrà possedere le seguenti caratteristiche:
– formato Jpeg;
– dimensione DIN-A1;
– peso massimo di 6 Mb;
– risoluzione di 72 dpi, ma sono consentite anche risoluzioni maggiori (purchè il file non superi i 6 Mb).

La squadra ha piena libertà nella redazione dei contenuti e potrà scegliere le modalità di rappresentazione della tavola adottando qualsiasi strumento grafico per far comprendere al meglio la propria idea progettuale. Si consiglia comunque di includere nella proposta le piante principali, le sezioni (parziali o totali) e le viste 3D.

La presentazione dovrà essere esplicativa ed esauriente affinchè il contenuto sia chiaro e spiegato dettagliatamente; la chiarezza espositiva, infatti giocherà un ruolo fondamentale durante la fase di selezione.

SELEZIONE

I progetti saranno valutati sulla base dei seguenti criteri:
– Rappresentazione: chiarezza delle idee e qualità grafica;
– Integrazione con il contesto: capacità di inserimento all’interno dell’ambiente umano e storico;
– Composizione architettonica: valore del progetto architettonico;
– Attinenza al bando: capacità di risposta alle richieste;
– Fattibilità: sostenibilità della proposta sia dal punto di vista ambientale, che da quello economico;
– Soluzione tecnica: proposta tecnicamente innovativa e funzionale.

PREMI

Il contest mette in palio l’esposizione e la pubblicazione dei progetti, oltre ai seguenti premi in denaro:
– 1° Premio: 1.000 Euro;
– 2° Premio: 500 Euro;
– 3° Premio: 250 Euro.

Inoltre, tra i tre gruppi vincitori sarà selezionato un partecipante che avrà la possibilità di svolgere uno stage presso lo studio di architettura Alvisi Kirimoto + Partners e l’ordine degli Ingegneri della provincia di Roma premierà con una targa tutti i membri del team che produrrà una proposta progettuale interessante ed innovativa dal punto di vista delle soluzioni tecniche.

COME PARTECIPARE

Le iscrizioni potranno essere effettuate visitando il sito web dedicato all’iniziativa e registrandosi al portale myarchiSTART. Dopo la registrazione il capogruppo dovrà selezionare il concorso e compilare il modulo associativo indicando il nome del team ed il nominativo degli altri componenti. Successivamente sarà necessario pagare la quota associativa secondo le seguenti indicazioni:
– Iscrizione Speciale: 60.00 Euro effettuabile dall’8 Giugno al 25 Agosto 2015;
– Iscrizione Normale: 80.00 Euro effettuabile dal 26 Agosto al 20 Ottobre 2015.

A seguito del pagamento verrà attribuito il codice da inserire sulla tavola e verrà attivata la possibilità di caricarla nell’apposita sezione di myarchistart. Si precisa che è possibile presentare più proposte registrando separatamente ogni progetto.

BANDO

Per maggiori informazioni sul concorso per progettare rifugi di montagna vi consigliamo di leggere con attenzione il BANDO (Pdf 2 Mb). Sarà poi disponibile un’apposita sezione sul sito web dell’iniziativa per rispondere alle eventuali domande dei partecipanti.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments