Concorso Vigili del Fuoco: bando per 53 ispettori informatici

vigili del fuoco

Il Ministero dell’Interno ha indetto un concorso pubblico per la copertura di 53 posti di ispettori informatici del Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco.

Il concorso rientra tra quelli autorizzati dal Decreto Rilancio per oltre 490 assunzioni, come potete leggere nel nostro approfondimento.

La selezione è rivolta a candidati diplomati presso istituti tecnici in ambito elettronico o informatico.

Per candidarsi al bando 2021 ispettori informatici dei vigili del fuoco c’è tempo fino al 27 Maggio 2021. Ecco tutte le informazioni utili per partecipare.

REQUISITI GENERALI

I candidati al concorso per vigili del fuoco nella qualifica di ispettori informatici dovranno possedere i requisiti di seguito riassunti:

  • cittadinanza italiana;
  • godimento dei diritti politici;
  • età non superiore agli anni 45. Non è soggetto a tale limite anagrafico il personale riservatario appartenente al ruolo degli operatori e degli assistenti;
  • idoneità fisica, psichica e attitudinale al servizio;
  • possesso delle qualità morali e di condotta previsti per legge;
  • non essere stati espulsi dalle forze armate e dai corpi militarmente organizzati;
  • assenza di sentenza irrevocabile di condanna per delitto non colposi ovvero non essere stati sottoposti a misura di prevenzione;
  • non essere stati destituiti da pubblici uffici o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento ovvero non essere stati dichiarati decaduti da un impiego statale.

REQUISITI SPECIFICI

Inoltre ai candidati è richiesto il possesso di uno dei seguenti diplomi tecnici:

  • indirizzo elettronica ed elettrotecnica;
  • indirizzo informatica e telecomunicazioni”;

Si precisa, inoltre, che nel caso in cui il titolo di studio sia stato conseguito all’estero, i candidati devono indicare gli estremi del provvedimento di equiparazione o equivalenza ovvero della richiesta di equiparazione o equivalenza del titolo di studio conseguito all’estero e l’ente che ha effettuato al riconoscimento.

RISERVE

Si segnala che sui posti messi a concorso operano le seguenti riserve, fermo restando il possesso dei requisiti di cui al paragrafo precedente:

  • un sesto dei posti al personale appartenente al ruolo degli operatori e degli assistenti, che siano in possesso dei requisiti indicati nel bando ad esclusione del limite d’età;
  • il 10% dei posti al personale volontario del Corpo nazionale dei vigili del fuoco che, alla data di scadenza del termine per la presentazione della domanda di partecipazione, sia iscritto negli appositi elenchi da almeno sette anni ed abbia effettuato non meno di 200giorni di servizio;
  • il 2% dei posti agli ufficiali delle forze armate che abbiano terminato senza demerito la ferma biennale, alla data di scadenza del termine stabilito per la presentazione della domanda di partecipazione.

Chi intende avvalersi delle riserve dovrà dichiararlo nella domanda di partecipazione. Nel caso in cui i posti riservati non vengano coperti per mancanza di vincitori, saranno assegnati agli altri candidati idonei, secondo l’ordine della graduatoria.

Si segnala, infine, che non possono fruire delle riserve di un sesto dei posti al personale nel ruolo di operatori e assistenti né del dieci per cento dei posti ai volontari del Corpo nazionale dei vigili del fuoco sopra indicati, il personale che, nel triennio precedente la data di scadenza del concorso, abbia riportato una sanzione disciplinare pari o più grave della sanzione pecuniaria.


PROCEDURA DI SELEZIONE

Nel caso in cui il numero delle domande presentate superi di dieci volte quello dei posti messi a concorso, si potrà svolgere una prova preselettiva.

La prova preselettiva consisterà nella risoluzione di quesiti a risposta multipla vertenti sulle materie oggetto delle prove di esame.

La selezione dei candidati si espleterà mediante il superamento di due prove d’esame: una scritta e una orale.

PROVA SCRITTA

La prova scritta consisterà nella stesura di un elaborato ovvero nella risposta sintetica a quesiti o nella soluzione di quesiti a risposta multipla. Le materie su cui verterà, congiuntamente o disgiuntamente, la prova, sono le seguenti:

– architettura e sviluppo di applicativi software;
– architettura e sviluppo di reti di telecomunicazione;
– gestione dei moderni sistemi di elaborazione dati;
– paradigmi di sviluppo, verifica e rilascio di software;
– utilizzo dei database management systems;
– elementi su sistemi ed apparati di telecomunicazioni;
– sicurezza informatica.

PROVA ORALE

La prova orale avrà ad oggetto, oltre che le materie della prova scritta, anche i seguenti argomenti:

– elementi di diritto costituzionale e amministrativo;
– informatizzazione della pubblica amministrazione, con particolare riferimento al codice
dell’amministrazione digitale;
– ordinamento del Ministero dell’interno, con particolare riferimento al Dipartimento dei vigili del fuoco, del soccorso pubblico e della difesa civile, e ordinamento del personale del Corpo nazionale dei vigili del fuoco.

Inoltre, nel corso del colloquio, verrà accertata la conoscenza della lingua straniera a scelta tra inglese, francese, spagnolo e tedesco, che i candidati dovranno indicare all’atto della presentazione della domanda.

DOMANDA DI AMMISSIONE

La domanda di partecipazione al concorso per ispettori informatici del Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco dovrà essere presentata entro il 27 Maggio 2021 esclusivamente con modalità telematica da questa pagina, a cui si potrà accedere mediante le credenziali SPID.

Per ogni ulteriore dettaglio si rimanda alla lettura del bando allegato di seguito.

BANDO

Gli interessati al concorso per 53 ispettori informatici presso il Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco sono inviati a leggere con attenzione la versione integrale del BANDO (Pdf 105 Kb), pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale 4ª Serie Speciale Concorsi ed Esami n. 33 del 27-04-2021.

SUCCESSIVE INFORMAZIONI

Le successive comunicazioni in merito all’espletamento delle prove concorsuali e alle graduatorie finali saranno pubblicate sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana – 4ª Serie Speciale Concorsi ed Esami e sul sito web del Dipartimento dei vigili del fuoco, nella sezione ‘Bandi di concorso e comunicazioni > Amministrazione Trasparente’.

Scoprite tutti gli altri concorsi pubblici per diplomati attivi in Italia visitando la nostra pagina e restate sempre aggiornati iscrivendovi alla nostra newsletter gratuita.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments