Concorso Vigili del Fuoco per 27 vice direttori logistico gestionali, Bando 2022

vigili del fuoco

Il Ministero dell’Interno ha pubblicato un bando di concorso finalizzato alla copertura di 27 posti di lavoro per l’accesso alla qualifica di vice direttori logistico – gestionali del Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco.

La selezione pubblica è rivolta a civili, in particolare candidati laureati in ambito giuridico ed economico.

Per presentare la domanda di ammissione c’è tempo fino al 27 giugno 2022. Ecco il bando da scaricare, i requisiti necessari per la partecipazione e come candidarsi.

REQUISITI

I candidati al concorso per vice direttori logistico – gestionali del Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco devono possedere i requisiti di seguito riassunti:

  • cittadinanza italiana;
  • godimento dei diritti politici;
  • età non superiore agli anni 45. Non è soggetta ai limiti massimi di età la partecipazione al concorso del personale appartenente al Corpo nazionale dei Vigili del fuoco destinatario della riserva del 25% dei posti come specificato in seguito;
  • qualità morali e di condotta;
  • non essere stati espulsi dalle forze armate e dai corpi militarmente organizzati;
  • non aver riportato sentenza irrevocabile di condanna per delitti non colposi o non essere stati sottoposti a misura di prevenzione;
  • assenza provvedimenti di destituzione da pubblici uffici o di dispensa dall’impiego presso una pubblica amministrazione o di decadenza da un impiego statale.

Si richiede, inoltre, il possesso di una laurea magistrale tra quelle sotto elencate:

  • giurisprudenza (LMG/01);
  • scienze dell’economia (LM-56);
  • scienze della politica (LM-62);
  • scienze delle pubbliche amministrazioni (LM-63);
  • scienze economico-aziendali (LM-77).

Sono fatte salve le lauree universitarie a indirizzo giuridico ed economico conseguite secondo gli ordinamenti didattici previgenti ed equiparate.

RISERVE

Ai posti messi a concorso si applicano le seguenti riserve:

  • 25% dei posti al personale del Corpo nazionale dei vigili del fuoco che, alla data di scadenza del termine stabilito nel bando per la presentazione della domanda di partecipazione, sia in possesso dei requisiti di cui all’articolo 2 del bando, ad esclusione dei limiti di età;
  • 10% dei posti al personale volontario del Corpo nazionale dei vigili del fuoco che, alla data di scadenza del termine stabilito nel bando per la presentazione della domanda di partecipazione, sia iscritto negli appositi elenchi da almeno sette anni ed abbia effettuato non meno di duecento giorni di servizio, fermi restando gli altri requisiti previsti dal citato articolo 2;
  • 2% dei posti agli ufficiali delle forze armate che abbiano terminato senza demerito, alla data di scadenza del termine utile stabilito nel bando per la presentazione della domanda di partecipazione, la ferma biennale, fermi restando gli altri requisiti previsti dal predetto articolo 2.

PROCEDURA DI SELEZIONE

Nel caso in cui il numero delle domande presentate superi di almeno dieci volte il numero dei posti messi a concorso, potrà essere indetta una prova preselettiva, che consisterà nella risoluzione di quesiti a risposta multipla vertenti sulle materie oggetto delle prove d’esame. La preselezione potrà svolgersi presso sedi decentrate o anche in via telematica da remoto.

La procedura selettiva sarà espletata mediante il superamento di tre prove d’esame: due scritte e una orale.


PRIMA PROVA SCRITTA

La prima prova scritta consisterà nella stesura, senza l’ausilio di strumenti informatici, di un elaborato nella materia del diritto amministrativo.


SECONDA PROVA SCRITTA

Consisterà nella stesura, senza l’ausilio di strumenti informatici, di un elaborato nella materia della contabilità di stato.


PROVA ORALE

Saranno ammessi alla prova orale i candidati che avranno riportato in ciascuna prova scritta una votazione non inferiore a 21/30.

La prova orale verterà, oltre che sulle materie oggetto delle prove scritte, anche sulle seguenti materie:

  • diritto costituzionale;
  • diritto dell’Unione Europea;
  • scienza delle finanze;
  • ordinamento del Ministero dell’interno, con particolare riferimento al Dipartimento dei vigili del fuoco, del soccorso pubblico e della difesa civile e ordinamento del personale del Corpo nazionale dei vigili del fuoco.

Nel corso della prova orale saranno inoltre verificate la conoscenza della lingua straniera, scelta dai candidati all’atto della presentazione della domanda tra inglese, francese, spagnolo e tedesco, e l’uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse.

La prova orale si intende superata se il candidato ottiene una votazione non inferiore a 21/30.


Si specifica, infine, che a parità di punteggio saranno valutati i titoli riportati nel bando.

CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO

Il Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco assicura interventi tecnici caratterizzati dall’immediatezza della prestazione, in modo tale da salvaguardare l’incolumità delle persone e l’integrità dei beni. Tra gli interventi tecnici sono inclusi il soccorso in occasione di incendi, di incontrollati rilasci di energia, di improvviso o minacciante crollo strutturale, di frane, di piene, di alluvioni o di altra pubblica calamità e il contrasto dei rischi derivanti dall’impiego dell’energia nucleare e dall’uso di sostanze batteriologiche, chimiche e radiologiche.

DOMANDA DI AMMISSIONE

La domanda di ammissione alla selezione pubblica dovrà essere presentata entro il 27 giugno 2022 esclusivamente con procedura telematica, accessibile con SPID a questa pagina.

Maggiori dettagli sono riportati nel bando sotto allegato.

BANDO 2022 CONCORSO VIGILI DEL FUOCO VICE DIRETTORI LOGISTICO GESTIONALI

Gli interessati al concorso per vice direttori logistico – gestionali del Corpo nazionale dei Vigili del fuoco sono invitati a leggere con attenzione il BANDO (Pdf 231 KB), pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 42 del 27-05-2022 a questa pagina e anche sul sito dei Vigili del fuoco nella sezione dedicata ai concorsi.

SUCCESSIVE COMUNICAZIONI

Le successive comunicazioni sull’eventuale prova preselettiva e sui diari delle prove scritte saranno pubblicate nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana – 4ª Serie Speciale Concorsi ed Esami – del 12 luglio 2022, nonché sul sito internet del Dipartimento dei vigili del fuoco, del soccorso pubblico e della difesa civile.

Con decreto del Capo del Dipartimento sarà approvata la graduatoria finale. Detto decreto verrà pubblicato sul Bollettino Ufficiale del Personale del Ministero dell’Interno sul sito del Dipartimento dei vigili del fuoco, del soccorso pubblico e della difesa civile, con avviso della pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana – 4ª Serie Speciale Concorsi ed Esami.

ALTRI CONCORSI E COME RESTARE AGGIORNATI

Continuate a seguirci e, per conoscere gli altri concorsi pubblici per il reclutamento di personale che opera nel campo della sicurezza pubblica, visitate la nostra pagina. Potete infine restare sempre aggiornati su tutte le novità iscrivendovi alla nostra newsletter gratuita e al canale Telegram.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Leggi i commenti