Consiglio dei Ministri: concorso per 338 esperti Digitalizzazione PNRR

Nuove assunzioni per la digitalizzazione nell’ambito del PNRR. Ecco tutte le informazioni sul nuovo concorso per 338 unità presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri

Consiglio dei Ministri Roma
photo credit: rarrarorro / Shutterstock.com

E’ in arrivo un nuovo concorso finalizzato all’assunzione di 338 esperti in digitalizzazione che lavoreranno per il Consiglio dei Ministri nell’ambito del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR).

Il Decreto Reclutamento, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 9 giugno 2021 e in vigore dal giorno successivo, prevede infatti le assunzioni per un massimo di 338 esperti presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri e nuove assunzioni all’Agenzia per l’Italia Digitale con lo scopo di rafforzare il processo di innovazione digitale e tecnologica.

Vediamo quali sono i criteri per la selezione pubblica dei 338 esperti che entreranno nel pool amministrativo per favorire i processi tecnologici volti all’attuazione dei principi innovativi alla base del PNRR.

CONCORSO CONSIGLIO DEI MINISTRI PER 338 ESPERTI DIGITALIZZAZIONE

Per mettere in campo degli interventi di digitalizzazione, innovazione e sicurezza nella pubblica amministrazione sono state programmate una serie di assunzioni nella PA con lo scopo di attuare il PNRR. Tra questi inserimenti di personale, l’articolo 10 del Decreto Legge 9 giugno 2021, n. 80, prevede di reclutare del personale, fino a un massimo di 338 unità, che sarà impiegato presso la struttura della Presidenza del Consiglio dei Ministri competente per l’innovazione tecnologica e trasformazione digitale, con durata fino al 31 dicembre 2026. Il nuovo concorso per esperti della trasformazione digitale seguirà le regole previste dalla riforma dei concorsi pubblici che è stata introdotta per rendere più semplici e celeri le procedure concorsuali, garantendo la sicurezza con misure anti covid.

FIGURE RICHIESTE

Il concorso Consiglio dei Ministri in arrivo è rivolto alle seguenti figure:

  • esperti in possesso di almeno 3 anni di esperienza e di specifiche ed elevate competenze nella gestione e nei processi di trasformazione digitale e tecnologica;
  • personale non dirigenziale proveniente da pubbliche amministrazioni, collocato fuori ruolo o in posizione di comando o in altra analoga posizione, ad esclusione del personale docente, amministrativo, educativo, tecnico e ausiliario delle istituzioni scolastiche, del personale delle forze di polizia, delle forze armate e del corpo nazionale dei vigili del fuoco e del personale del Ministero dell’economia e delle finanze.

PROVE D’ESAME E PROCEDURA SELETTIVA

Tali esperti saranno individuati con una procedura selettiva pubblica, dunque un nuovo bando di concorso. La procedura concorsuale seguirà le nuove modalità per i concorsi pubblici introdotte dal Governo, dunque sarà semplificata. La selezione, infatti, sarà articolata nella valutazione dei titoli e dell’esperienza professionale, e in un colloquio che potrà essere effettuato anche in via telematica. Le diverse fasi del concorso potranno essere svolte, totalmente o in parte, con modalità telematiche anche sotto forma automatizzata.

COMPENSO DEGLI ESPERTI PER LA PRESIDENZA CONSIGLIO DEI MINISTRI

Lo stipendio degli esperti che saranno assunti sarà definito con apposito Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri. Infatti, questo decreto attuativo definirà non solo la composizione del contingente di personale da assumere, dunque i profili professionali richiesti, ma anche quali saranno i loro compensi.

Il Decreto Reclutamento autorizza per questo nuovo team di lavoro una spesa di 9.334.000 euro per l’anno 2021, 28.000.000 di euro per tutti gli anni dal 2022 al 2025 e 18.666.000 euro per l’anno 2026. Il Governo ha anche previsto per il funzionamento connesso al pool di esperti una spesa massima di 1.000.000 di euro all’anno sul funzionamento per il 2021, di 3.000.000 di euro dal 2022 al 2025 e di 2.000.000 di euro per l’anno 2026.

LE FINALITÀ DELLE ASSUNZIONI PER LA DIGITALIZZAZIONE PNRR

Gli inserimenti che verranno realizzati tramite il concorso Consiglio dei Ministri per 338 esperti digitalizzazione PNRR rientrano nel più ampio programma di assunzioni nella pubblica amministrazione per attuare il PNRR. Infatti la digitalizzazione è uno dei pilastri del Piano, che prevede di migliorare la connettività, di diffondere le reti delle comunicazioni ad altissima capacità e di garantire la ricerca e lo sviluppo ad alta tecnologia in tutti i settori della pubblica amministrazione e non solo. L’obiettivo è quello di digitalizzare tutti i settori produttivi ed economico-finanziari italiani.

La cosa importante sarà puntare, così come previsto nell’ambito del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), alla trasformazione digitale, all’attuazione di procedure di innovazione tecnologica per i servizi welfare e per le procedure burocratiche ed amministrative a 360 gradi. Secondo le linee guida del PNRR la digitalizzazione e l’innovazione di tutti i servizi, i processi e i prodotti saranno un fattore determinante nella trasformazione del Paese prevista entro il 2026 dall’accordo Next Generation Europa.

BANDO E DOMANDA

Renderemo disponibile qui il bando Consiglio dei Ministri relativo al concorso per esperti digitalizzazione PNRR non appena sarà pubblicato.

Continua a seguirci per restare informato, iscrivendoti gratis alla nostra newsletter per essere aggiornato su tutte le novità e al nostro canale telegram per avere le notizie in anteprima.

RIFERIMENTI NORMATIVI

DECRETO LEGGE 9 GIUGNO 2021, N. 80 (Pdf 380 Kb).
PIANO NAZIONALE DI RIPRESA E RESILIENZA – PNRR (Pdf 380 Kb).

ALTRI CONCORSI E AGGIORNAMENTI

Per tutti i dettagli sulle assunzioni autorizzate dal decreto reclutamento per l’attuazione del PNRR e sui concorsi che saranno banditi puoi leggere questo approfondimento. Mettiamo a tua disposizione anche la nostra pagina dedicata ai bandi di concorso attivi per lavorare nel pubblico impiego e la sezione riservata ai prossimi concorsi pubblici in uscita.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments