Consiglio Regionale Sardegna: concorso 12 Referendari

consiglio regionale sardegna

Interessanti opportunità di lavoro in Sardegna.

Il Consiglio Regionale della Sardegna ha indetto un concorso pubblico per l’assunzione di 12 risorse che lavoreranno nella mansione di Referendario Consiliare. La selezione è rivolta a candidati laureati, anche senza esperienza.

Il bando di concorso scade in data 13 aprile 2017.

CONCORSO REFERENDARI CONSIGLIO REGIONALE SARDEGNA

Il Consiglio regionale della Sardegna ha pubblicato un bando di concorso per la selezione di 12 Referendari Consiliari. Le figure verranno assunte con stato giuridico e trattamento economico iniziale in base al IV livello funzionale retributivo del regolamento del Consiglio regionale Sardegna (stipendio annuo 42.058,43 Euro Lordi).

Dei 12 posti messi a concorso, uno è riservato a persone disabili, mentre il 40% è destinato ai dipendenti di ruolo del Consiglio con anzianità di servizio effettivo non inferiore a 5 anni. Qualora non risultino idonei i candidati con diritto di riserva, i posti messi a concorso saranno attribuiti ai concorrenti che avranno superato positivamente le prove d’esame.

IL RUOLO DI REFERENDARIO CONSILIARE

Si cosa si occupano i Referendari? Le principali mansioni svolte dal Referendario consiliare sono: attività di istruttoria, certificatoria e di verbalizzazione delle sedute delle Commissioni del Consiglio; gestione della segreteria di organi consiliari, collegi, consessi, commissioni, giunte e delegazioni consiliari; predisposizione e verifica degli atti e provvedimenti concernenti l’Amministrazione del Consiglio, la gestione del bilancio e del personale. Inoltre svolge studi legislativi e ricerche per dare supporto alle attività istituzionali del Consiglio e offre consulenza giuridica, procedurale, tecnica e amministrativa. Infine svolge attività di revisione dei resoconti delle sedute consiliari. 

REQUISITI

Per l’ammissione al concorso per referendari, presso il Consiglio regionale della Sardegna, si richiedono i seguenti requisiti generici:
– cittadinanza italiana o di altro Paese dell’Unione Europea;
– idoneità alla mansione specifica;
– possesso dei diritti civili e politici;
– non essere stato destituito, dispensato o dichiarato decaduto da un pubblico impiego ai sensi della vigente normativa in materia;
– non aver riportato sentenze definitive di condanna per reati che comportino la destituzione dal servizio ai sensi degli articoli 59 e 60 del Regolamento del personale del Consiglio regionale, anche se sia intervenuta la prescrizione o provvedimento di amnistia, indulto, perdono giudiziale;
– le persone disabili che intendono partecipare alla selezione devono possedere i requisiti previsti della legge 12 marzo 1999, n. 68.

I candidati alla selezione dovranno inoltre aver conseguito uno dei seguenti titoli di studio:
– diploma di laurea magistrale in una delle seguenti classi: Giurisprudenza LMG/01, Finanza LM-16, Relazioni internazionali LM-52, Scienze dell’economia LM-56, Scienze della politica LM-62, Scienze delle pubbliche amministrazioni LM-63, Scienze economiche per l’ambiente e la cultura LM-76, Scienze economico-aziendali LM-77. Sono ammessi anche diplomi di Laurea specialistica o del vecchio ordinamento riconosciuti come equipollenti, conseguiti in Italia o all’estero. 

PROVE D’ESAME

Il concorso per 12 referendari al Consiglio regionale della Sardegna sarà articolato nelle seguenti prove d’esame:

  • PROVA PRESELETTIVA
    Test consistente nella somministrazione di 100 quesiti a risposta multipla sulle seguenti materie (durata 2 ore):
    – Diritto costituzionale, con particolare riferimento all’ordinamento regionale e all’ordinamento dell’Unione Europea;
    – Diritto amministrativo;
    – Contabilità dello Stato e delle Regioni, con particolare riferimento all’ordinamento contabile della Regione autonoma della Sardegna;
    – Storia d’Italia e della Sardegna dal 1848.
    La prova avrà una durata di 2 ore. Saranno ammessi alle prove scritte i primi 100 candidati risultati idonei.
  • PROVE SCRITTE
    – Tema di diritto costituzionale, con riferimento all’ordinamento regionale e all’ordinamento dell’UE (durata 8 ore);
    – tema di diritto amministrativo (durata 8 ore);
    – resoconto sommario scritto di un brano tratto dai resoconti delle sedute del Consiglio regionale della Sardegna, della durata di almeno trenta minuti (4 ore a partire dal termine della lettura del brano).
  • PROVE ORALI
    Colloquio sulle seguenti materie:
    – Diritto costituzionale con riferimento all’ordinamento regionale e all’ordinamento dell’Unione Europea;
    – Diritto amministrativo;
    – Diritto e procedura parlamentare anche con riferimento al Regolamento interno del Consiglio regionale della Sardegna;
    – Economia politica;
    – Ordinamento contabile dello Stato e delle Regioni con particolare riferimento alla Regione autonoma della Sardegna;
    – Storia d’Italia e della Sardegna dal 1848;
    – Lingua inglese: lettura e traduzione in italiano di un breve testo e successiva conversazione in inglese sulla base di domande relative al testo;
    – Elementi di lingua sarda, mediante la lettura e la spiegazione, da parte del candidato, di un breve testo, scritto in una variante della lingua a scelta del medesimo candidato e successiva conversazione con domande in lingua sarda, relative al testo, e risposte del candidato, in sardo o in italiano.

DOMANDA

I candidati al concorso per 12 referendari, indetto dal Consiglio regionale della Sardegna, potranno partecipare alla selezione, compilando l’apposito MODULO (PDF 117KB) di domanda e inviandolo, entro il 13 aprile 2017, secondo una delle seguenti modalità:
– a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento, indirizzata a: Consiglio regionale della Sardegna – Via Roma n.25 – 09125 Cagliari;
– tramite una casella di posta elettronica certificata del candidato, allegando domanda e documenti in formato PDF, all’indirizzo PEC: [email protected]

Unitamente alla domanda di ammissione, si dovrà allegare la fotocopia di un documento di identità.

Ogni altra indicazione sulle modalità di compilazione e invio della domanda di partecipazione alla selezione, è riportata sul bando o sul modulo di domanda sopra allegato.

BANDO

I candidati al concorso Consiglio regionale della Sardegna sono tenuti a leggere con attenzione il BANDO (Pdf 240Kb), che è stato pubblicato per estratto sulla GU IV Serie Speciale – Concorsi ed Esami n.20 del 14-3-2017.

Le successive comunicazioni sul calendario delle prove d’esame e sulla graduatoria finale, saranno pubblicate sul sito ufficiale del Consiglio regionale Sardegna www.consregsardegna.it nella sezione ‘bandi e concorsi’.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments