Corti d’Appello Basilicata e Puglia: incarichi per mediatori culturali, interpreti, criminologi

legge, giustizia, ministero, concorsi

Nuove opportunità di lavoro presso le Corti d’Appello di Basilicata e Puglia con l’avviso di selezione pubblicato dal Ministero della Giustizia per il conferimento di incarichi a esperti criminologi, pedagogisti, mediatori culturali ed interpreti.

Verranno infatti formati quattro elenchi, uno per ciascuna professionalità, ai quali attingere per assegnare incarichi di collaborazione libero professionale.

Per candidarsi c’è tempo fino al giorno 11 Gennaio 2022. Ecco tutte le informazioni utili.

INCARICHI CORTI D’APPELLO PUGLIA E BASILICATA

Il Ministero della Giustizia, quindi, ha indetto un avviso pubblico per assegnare incarichi di collaborazione libero professionale presso le Corti d’Appello di Basilicata e Puglia a esperti nelle seguenti discipline:

  • criminologia;
  • pedagogia;
  • mediazione culturale;
  • interpretariato.

Gli incarichi dovranno essere svolti, in particolare, presso gli Uffici di Esecuzione Penale Esterna e gli Uffici della Giustizia Minorile presenti nei distretti delle Corti d’Appello di Potenza, BariLecce.

REQUISITI GENERALI

Per candidarsi all’assegnazione di incarichi per esperti alle Corti d’Appello di Basilicata e Puglia è necessario possedere i requisiti generali di seguito riassunti:

  • partita IVA o dichiarazione di apertura della stessa nel caso di conferimento dell’incarico;
  • assenza di precedenti penali iscrivibili nel casellario giudiziale e assenza di carichi pendenti, nonché procedimenti per l’applicazione di misure di sicurezza o di prevenzione;
  • età superiore a 25 anni;
  • non avere rapporto di lavoro dipendente con il Ministero della Giustizia;
  • assenza di motivi di inconferibilità di incarichi con le pubbliche amministrazioni.

REQUISITI SPECIFICI

Si riportano di seguito i requisiti specifici che i candidati devono possedere in base al profilo per il quale concorrono. Per quanto concerne, invece, i titoli di specializzazione e le esperienze professionali, si rimanda alla lettura dell’avviso come indicato a fine articolo.


CRIMINOLOGI

– laurea magistrale o vecchio ordinamento in scienze criminologiche;
– altra laurea magistrale o vecchio ordinamento e diploma di specializzazione in criminologia o scienze psichiatriche forensi, conseguiti presso le Scuole di specializzazione individuate con DPCM, di concerto con il MIUR, o master di II livello in criminologia, conseguito presso Università.


PEDAGOGISTI

– laurea magistrale o vecchio ordinamento (o equipollenti) in scienze pedagogiche o scienze della formazione o scienze dell’educazione;
– laurea triennale in scienze dell’educazione o della formazione (o equipollenti).


MEDIATORI CULTURALI

– laurea triennale / laurea magistrale in mediazione linguistica e culturale;
– laurea triennale / laurea magistrale e uno o più dei seguenti titoli attinenti alla qualifica di mediatore culturale, nel caso di laurea diversa da quella prevista al punto precedente, conseguiti entro i 10 anni precedenti la data di pubblicazione del bando presso Università, Scuole od Enti riconosciuti dal MIUR:
a) master di I livello;
b) master di II livello;
c) dottorato di ricerca.


INTERPRETI

– laurea triennale / laurea magistrale / specialistica o diploma di laurea (vecchio ordinamento) in mediazione linguistica e culturale, o lingue e letteratura straniera o equipollenti.


PROCEDURA SELETTIVA

La selezione degli esperti si espleterà mediante la valutazione dei titoli e il superamento di un colloquio d’idoneità teso a verificare le attitudini, le conoscenze e le capacità professionali dei candidati.

Gli argomenti su cui verteranno i colloqui sono riportati nell’avviso indicato a fine articolo.

DOMANDE DI AMMISSIONE

Le domande per partecipare alla selezione per il conferimento di incarichi a esperti criminologi, pedagogisti, mediatori culturali ed interpreti nelle Corti d’Appello di Basilicata e Puglia dovranno essere redatte tramite l’apposito MODELLO (Pdf 152 Kb). Bisognerà quindi presentarle entro il giorno 11 Gennaio 2022 esclusivamente a mezzo di PEC all’indirizzo: [email protected]

Gli interessati alla procedura selettiva che fossero sprovvisti di PEC sono invitati a leggere questo articolo per attivare un indirizzo PEC in soli 30 minuti.

Si segnala, infine, che la domanda andrà corredata dalla seguente documentazione:

  • copia del documento di identità;
  • curriculum vitae.

Maggiori dettagli possono essere consultati nell’avviso al quale rimandiamo di seguito.

AVVISO INCARICHI PUGLIA E BASILICATA

Per ogni ulteriore dettaglio si rimanda alla lettura dell’avviso pubblicato sul sito web del Ministero della Giustizia a questa pagina, dove è reperibile nell’ambito della sezione “Esami e selezioni”.

Per completezza informativa, mettiamo a diposizione anche l’ALLEGATO (Pdf 105 Kb) con lo schema di accordo individuale per l’espletamento dell’attività di esperto, che costituisce parte integrante e sostanziale dell’avviso.

SUCCESSIVE COMUNICAZIONI

Il calendario dei colloqui sarà pubblicato sul sito del Ministero della Giustizia, sopra citato, almeno 10 giorni prima dell’inizio degli stessi.

Le ulteriori notizie saranno comunicate esclusivamente all’indirizzo di posta elettronica indicato nella domanda dal candidato.

ALTRI CONCORSI E COME RESTARE AGGIORNATI

Per conoscere gli altri concorsi pubblici per laureati attivi in Italia, visitate la nostra sezione. Infine, vi invitiamo a restare sempre aggiornati iscrivendovi alla newsletter gratuita e al canale Telegram per le notizie in anteprima.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments