Cosa si può fare a Natale e Capodanno: domande e risposte

natale

Tutti i chiarimenti su cosa si può fare a Natale e Capodanno in base al nuovo decreto del Governo e le FAQ sulle disposizioni.

Il provvedimento prevede particolari restrizioni per gli spostamenti e le attività nel periodo che va dal 21 dicembre 2020 al 6 gennaio 2021, dunque durante le festività natalizie.

Ecco domande e risposte per fare chiarezza sulle regole per lavoro, famiglia e spostamenti previste per Natale e Capodanno dal decreto Natale.

DECRETO NATALE FAQ

Si può fare visita ad amici e parenti a Natale e Capodanno?

Si, dalle 5.00 alle 22.00, anche in altro Comune ma non fuori Regione, una sola volta al giorno, presso una sola abitazione e in massimo 2 persone. La persona o le due persone che si spostano potranno comunque portare con sé i figli minori di 14 anni e le persone disabili o non autosufficienti che con loro convivono.

I ristoranti sono aperti a Natale e Capodanno?

Restano sempre consentite in tutto il territorio nazionale la ristorazione da asporto fino alle 22.00 e la ristorazione con consegna a domicilio.

È confermata l’estensione del “coprifuoco” alle 7.00 del mattino per il 1° gennaio 2021?

Sì, tra il 31 dicembre 2020 e il 1° gennaio 2021 il coprifuoco sarà in vigore tra le 22.00 e le 7.00 del mattino.

Quali spostamenti sono vietati dal 21 dicembre al 6 gennaio?

Sono vietati tutti gli spostamenti tra Regioni o Province Autonome diverse, su tutto il territorio nazionale. Inoltre, nei giorni 28, 29 e 30 dicembre e 4 gennaio non è consentito spostarsi fuori dal proprio Comune, mentre nei giorni festivi e prefestivi non è consentito nessuno spostamento, eccetto le deroghe previste dal decreto Natale.

Quali spostamenti sono autorizzati?

Sono autorizzati gli spostamenti per lavoro, necessità o motivi di salute, e per rientrare alla propria residenza, domicilio o abitazione.

Ci si può spostare per motivi di lavoro fuori dal Comune? O fuori dalla Regione?

Si. E’ sempre possibile spostarsi per comprovate esigenze lavorative.

Chi si trova fuori Regione può tornare nel Comune di residenza?

Si. E’ sempre possibile rientrare alla propria residenza, domicilio o abitazione.

Serve l’autocertificazione per spostarsi?

Si. Per spostarti nei giorni e orari non consentiti devi portale il modulo autocertificazione Covid con te per giustificare gli spostamenti.

Se ho cenato a casa di parenti o amici devo rispettare il coprifuoco per tornare a casa o resta valido il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione?

Il coprifuoco dalle 22.00 alle 5.00 (dalle 22.00 alle 7.00 il 1° gennaio) va sempre rispettato, pertanto occorre rientrare alla propria residenza, domicilio o abitazione entro le 22.00. Gli spostamenti in orario di coprifuoco restano consentiti esclusivamente per motivi di lavoro, necessità o salute.

A Natale e Capodanno si possono raggiungere i genitori soli, se abitano in un altro Comune?

No, eccetto nei casi di persone non autosufficienti che necessitano di assistenza, ma non con tutta la famiglia.

Chi si trova fuori Regione per lavoro può ricongiungersi alla propria famiglia?

Il ricongiungimento con familiari e per le coppie è ammesso solo per i conviventi e nell’abitazione in cui abitualmente si vive.

Ho un figlio di 16 anni, posso portarlo con mio marito e il fratellino di 10 anni a trovare i nonni a Natale?

No. Dal 21 dicembre 2020 al 6 gennaio 2021 puoi fare visita ad amici e parenti in massimo 2 persone, con eventuali figli minori di 14 anni e/o conviventi disabili/non autosufficienti, che non vengono conteggiati.

Posso andare a trovare i miei genitori anziani fuori Regione?

No. Gli spostamenti tra Regioni sono vietati dal 21 dicembre al 6 gennaio.

Posso pranzare al ristorante a Capodanno?

No. I ristoranti possono svolgere solo attività di asporto o consegna a domicilio il 31 dicembre e il 1° gennaio.

Posso pranzare o cenare con amici e parenti a Natale e Capodanno?

Si, ma la raccomandazione del Governo è di restare a pranzo o a cena con il minor numero possibile di persone.

I genitori separati/affidatari possono spostarsi tra il 21 dicembre e il 6 gennaio per raggiungere i figli minorenni?

Si, anche in altri Comuni o Regioni, e all’estero, nel rispetto dei provvedimenti del giudice o degli accordi con l’altro genitore.

Che differenza c’è tra residenza, domicilio e abitazione?

La residenza risulta dai registri anagrafici ed è il luogo in cui la persona ha la dimora abituale. Il domicilio è il luogo in cui una persona stabilisce la sede principale dei propri affari e interessi, e può essere diverso dalla residenza. L’abitazione è il luogo in cui la persona abita di fatto, in maniera stabile e continuativa o con abituale periodicità e frequenza (ad esempio in determinati giorni della settimana o periodi del mese/anno per motivi di studio/lavoro).

E’ possibile visitare un’altra Regione per turismo a Natale e Capodanno?

Non è possibile visitare altre Regioni dal 21 dicembre al 6 gennaio.

Quali sanzioni sono previste per chi non rispetta i divieti?

I trasgressori sono puntiti con una sanzione amministrativa che va da 400 a 1000 euro. Le sanzioni sono ridotte del 30% (280 euro) se si provvede al pagamento entro 5 giorni.

Cosa succede se si dichiara il falso nell’autocertificazione per gli spostamenti?

Chi fornisce informazioni false nell’autocertificazione covid risponde del reato di falsa attestazione a un pubblico ufficiale, previsto dall’articolo 495 del codice penale e punito con la reclusione da 1 a 6 anni.

Io e la mia famiglia ci siamo trasferiti nella nostra seconda casa, in un’altra regione, entro il 20 dicembre. Io dovrò tornare al lavoro, nella regione di provenienza, per alcuni giorni. Potrò tornare da loro entro il 6 gennaio?

No. Gli spostamenti verso le seconde case in una regione diversa dalla propria sono vietati dal 21 dicembre al 6 gennaio. Quindi si potrà tornare al lavoro ma poi non si potrà rientrare nella seconda casa.

E’ possibile spostarsi nelle seconde case a Natale e Capodanno?

Si, ma solo all’interno della propria Regione.

E’ consentito recarsi in un altro Comune per turismo?

E’ consentito fino al 23 dicembre. Inoltre, nei giorni 28, 29, 30 dicembre 2020 e 4 gennaio 2021, è possibile spostarsi dai Comuni con popolazione fino a 5.000 abitanti, entro 30 chilometri dai confini del Comune, con esclusione dei capoluoghi di Provincia.

ULTERIORI INFORMAZIONI E AGGIORNAMENTI

Vi invitiamo a visitare questa pagina dove è possibile scaricare il testo integrale del Decreto Natale. Continuate a seguirci per restare informati sulle disposizioni nazionali adottate in risposta all’emergenza da covid-19, iscrivendovi alla nostra newsletter gratuita per ricevere gli aggiornamenti su tutte le novità.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments