Culturability 2020: finanziamento per Centri Culturali, Bando

La Fondazione Unipolis presenta il bando “Culturability 2020-2022”, un programma di finanziamento rivolto ai centri culturali italiani per sopperire alle difficoltà causate dall’emergenza Coronavirus.

Saranno selezionati i 4 centri culturali ai quali andrà un contributo economico massimo di 90.000 euro per centro.

È possibile candidarsi fino al 16 giugno 2020.

LA FONDAZIONE

La Fondazione Unipolis fa parte del Gruppo Unipol e del Gruppo UnipolSai e si occupa della crescita culturale, sociale e civica delle persone attraverso progetti innovativi. La Fondazione tocca 4 ambiti fondamentali – cultura, lavoro, benessere, mobilità – e sostiene 2 importanti progetti: “Culturability”, per i professionisti del settore culturale; e “Sicurstrada”, per la mobilità sostenibile.

CULTURABILITY 2020 – 2022

La Fondazione Unipolis mette a disposizione il bando “Culturability 2020-2022”, un’ iniziativa nazionale che permetterà ai centri culturali italiani di ricevere finanziamenti per affrontare meglio la crisi economica generata dall’emergenza da Covid-19.

I centri culturali, spesso avviati attraverso processi di riattivazione dal basso, si pongono come laboratori di innovazione artistica e come attività educative. Inoltre, questi posti hanno ultimamente mostrato un lato imprenditoriale, testando nuovi modelli di sostenibilità economica e fungendo da network tra pubblico e privato.

Ai centri si chiede di intraprendere un percorso di innovazione e trasformazione, partendo da 3 linee guida:

  • innovazione del purpose: dimensione del sé e del senso dell’agire. Include lo sviluppo di un nuovo contratto sociale tra gli individui che formano l’organizzazione (ad esempio avviando percorsi di self assessment, coaching, ridefinizione strategica, ecc…);
  • innovazione della sfera amministrativa e gestionale: dimensione gestionale. Include l’innovazione dei modelli di business e di sostenibilità economica; la gestione delle criticità finanziarie; l’innovazione dell’organizzazione interna;
  • innovazione del rapporto tra qualità artistica/culturale e comunità di riferimento: dimensione qualitativa del prodotto culturale. Si riferisce allo svolgimento di un lavoro più accurato e attivo sulla qualità artistica, scientifica e culturale dei progetti.

DESTINATARI E REQUISITI

Possono partecipare al bando “Culturability” i nuovi centri culturali italiani frutto di processi di rigenerazione di spazi dal basso, con tendenza alla progettualità finalizzata all’impatto sociale e civico, e alla sperimentazione di nuove logiche di ingaggio e collaborazione con le comunità di riferimento.

I centri culturali devono avere poi i seguenti requisiti:
uno spazio fisico aperto alla fruizione pubblica con sede i Italia;
uno spazio riattivato come esito di un processo di rigenerazione, recupero e rivitalizzazione di uno o più immobili, dismessi, sottoutilizzati, riconvertiti rispetto alla destinazione d’uso di partenza. In caso di spazio non proprio, il contratto di concessione / affitto deve coprire almeno i 2 anni successivi rispetto alla data di pubblicazione del bando;
– essere aperti al pubblico da almeno 2 anni;
– avere una dimensione culturale, creativa e artistica e votata all’innovazione. Si accetta anche la natura ibrida ma con vocazione chiaramente culturale.

FINANZIAMENTI

I 4 centri culturali selezionati saranno supportati attraverso 3 forme di sostegno:


  • grant, in forma di erogazione liberale, per un valore massimo di 90.000 euro per centro;
  • contributi economici, in forma di voucher, per un valore massimo di 30.000 euro per centro, da utilizzare per attività di consulenza, ricerca, sviluppo e formazione;
  • accompagnamento in tutte le fasi da parte di consulenti e mentor, per un valore massimo di 25.000 euro per centro.

Il budget complessivo del bando è di 600.000 euro.

SELEZIONE

I centri culturali saranno selezionati secondo le seguenti fasi:

  • prima valutazione: un team di esperti della Fondazione Unipolis e dei partner dl bando selezionerà 15 centri culturali sulla base dei criteri di ammissibilità sopra indicati;
  • camp con i centri finalisti: i centri partecipano a un camp della durata di 2 giorni ridefinire gli obiettivi da raggiungere e ricevere supporto nella stesura di una roadmap necessaria ad accedere alla fase successiva;
  • valutazione e selezione finale con l’individuazione dei 4 centri culturali considerati più idonei agli obiettivi del bando.

I centri saranno valutati secondo i seguenti criteri:
– valore cultura e qualità artistica;
– collaborazione e reti;
– innovazione sociale;
– strategia generativa e capacità trasformativa;
– team proponente;
– spazio e scala;
– valore di culturability.

COME PARTECIPARE

Per partecipare al bando “Culturability 2020-2022”, è necessario compilare la domanda online sul sito web Culturability, entro le ore 13:00 del 16 giugno 2020.


Ogni altro dettaglio sulla domanda di iscrizione alla selezione è riportato nel bando che rendiamo disponibile di seguito.

BANDO

Gli interessati alla richiesta di finanziamento per i centri culturali, relativa al progetto “Culturability 2020”, sono invitati a leggere attentamente il BANDO (pdf 689kb) che regola l’iniziativa. Per conoscere tutti i dettagli su “Culturability”,  è possibile visitarne il sito web.




© RIPRODUZIONE RISERVATA.

Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments