Nuovo decreto Draghi riaperture Bis: tutte le regole dal 19 maggio 2021

Ecco il nuovo decreto riaperture Bis e tutte le regole di Draghi valide dal 19 maggio al 31 luglio 2021

Draghi, governo, decreto

Il nuovo decreto Draghi denominato riaperture Bis introduce ulteriori misure urgenti relative all’emergenza epidemiologica da covid 19.

Si tratta del decreto-legge 18 maggio 2021, n. 65, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 18 maggio. Il provvedimento anticipa il calendario per la riapertura di palestre e altre attività, e introduce novità per il coprifuoco, che sarà gradualmente eliminato, per ingresso e regole valide nelle zone colorate, e per la certificazione verde.

Ecco tutte le regole in vigore dal 19 maggio 2021 spiegate in pochi semplici punti e il testo del nuovo decreto covid in pdf da scaricare per la consultazione.

NUOVO DECRETO RIAPERTURE REGOLE VALIDE DAL 19 MAGGIO AL 31 LUGLIO

Nuove disposizioni valide in zona gialla.

  1. Riduzione ed eliminazione del coprifuoco – il coprifuoco viene ridotto di orario e gradualmente eliminato con le seguenti modalità:
    – dal 19 maggio al 6 giugno è ridotto di un’ora, rimanendo quindi valido dalle 23.00 alle 5.00;
    – dal 7 al 20 giugno resta valido dalle ore 24.00 alle 5.00;
    – dal 21 giugno è completamente abolito.


  2. Permessa la ristorazione al chiuso – dal 1° giugno possibile consumare cibi e bevande all’interno dei locali anche oltre le 18.00, fino all’orario di chiusura previsto dalle norme sugli spostamenti.

  3. Riapertura negozi nei centri commerciali per weekend e festivi – dal 22 maggio gli esercizi presenti nei mercati, centri commerciali, gallerie e parchi commerciali possono restare aperti anche nei giorni festivi e prefestivi.

  4. Riapertura palestre e piscine – dal 24 maggio possono riprendere le attività di palestre, piscine e centri natatori, e, dal dal 1° luglio, anche le attività di piscine e centri natatori al coperto.

  5. Riapertura centri benessere – dal 1° luglio possono riprendere le attività dei centri benessere.

  6. Nuove disposizioni per eventi sportivi aperti al pubblico – il pubblico potrà presenziare dal 1° giugno a tutte le competizioni o eventi sportivi (non solo a quelli di interesse nazionale) all’aperto e, dal 1° luglio, ad eventi e competizioni al chiuso, nei limiti già previsti dal decreto riaperture (decreto-legge 22 aprile 2021, n. 52).

  7. Riaprono gli impianti sciistici – dal 22 maggio possono riaprire gli impianti di risalita in montagna, nel rispetto delle linee guida di settore.

  8. Ripresa delle attività di sale giochi, scommesse e bingo, e casinò – dal 1° luglio sale giochi, sale scommesse, sale bingo e casinò possono riaprire al pubblico, anche se stuate all’interno di locali adibiti ad attività differenti.

  9. Riapertura parchi tematici e di divertimento, centri culturali, centri sociali e centri ricreativi – le attività dei parchi tematici e di divertimento, e dei centri culturali, sociali e ricreativi possono riprendere a partire dal 15 giugno.

  10. Ripresa delle attività nel settore wedding e cerimonie – dal 15 giugno saranno possibili, anche al chiuso, le feste e i ricevimenti successivi a cerimonie civili o religiose, a patto che i partecipanti siano muniti di una certificazione verde covid.

  11. Ripresa dei corsi di formazione in presenza – dal 1° luglio i corsi di formazione pubblici e privati possono svolgersi anche i presenza.

  12. Nuove disposizioni per musei e altri istituti e luoghi della cultura – musei e altri istituti e luoghi culturali possono restare aperti al pubblico a patto che siano in grado di garantire ingressi contingentati e di evitare assembramenti. Per quelli che hanno registrato più di un milione di visitatori nel 2019 nei weekend l’ingresso è possibile solo su prenotazione.

Altre disposizioni valide sul territorio nazionale.

  1. Sono modificati i parametri di ingresso in zona gialla, arancione, gialla e bianca – l’ingresso dei territori nelle zone colorate è determinato prevalentemente in base all’incidenza dei contagi rispetto alla popolazione complessiva nonché al tasso di occupazione dei posti letto in area medica e in terapia intensiva.

  2. Validità delle certificazioni verdi – la certificazione verde covid-19 per le persone vaccinate è valida per 9 mesi dal completamento del ciclo vaccinale e può essere rilasciata anche al momento della somministrazione della prima dose di vaccino, con validità dopo 15 giorni dalla vaccinazione e fino al richiamo del vaccino.

  3. Il coprifuoco è eliminato in zona bianca – nelle c.d. zone bianche non sono validi i limiti orari agli spostamenti previsti dal coprifuoco.

NUOVO DECRETO DRAGHI TESTO DA SCARICARE

Ecco il TESTO (Pdf 66Kb) pdf da scaricare del nuovo decreto riaperture Bis pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 117 del 18-05-2021.

ULTERIORI INFORMAZIONI

Per conoscere in dettaglio cosa si può fare e cosa non si può fare in zona rossa, arancione, gialla e bianca puoi leggere questo approfondimento, che spiega tutte le disposizioni in vigore. Mettiamo a tua disposizione anche il modulo per l’autocertificazione covid da scaricare per giustificare gli spostamenti autorizzati in deroga alle disposizioni previste (lavoro, salute, necessità).

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments