Destinazione Sardegna Lavoro: incentivi per assunzioni nel Turismo

Sardegna bandiera
adv

Pubblicato il bando Destinazione Sardegna Lavoro: incentivi per assunzioni nel Turismo di giovani, disoccupati e donne.

L’iniziativa è finalizzata a sostenere l’occupazione nella filiera turistica per l’annualità 2020. Consiste in una sovvenzione fino a 1700 euro al mese per le aziende turistiche sarde che assumono.

La domanda per gli incentivi Destinazione Sardegna Lavoro è telematica e può essere presentata dal 30 luglio al 5 dicembre.

adv

INCENTIVI ASSUNZIONI DESTINAZIONE SARDEGNA LAVORO

La Regione Sardegna, infatti, rende disponibili, attraverso l’Avviso pubblico Destinazione Sardegna Lavoro 2020, contributi economici per incentivare le assunzioni nel Turismo. Si tratta di incentivi a favore delle imprese della filiera turistica che abbiano assunto o assumano i giovani di età inferiore a 35 anni, disoccupati di età superiore a 35 anni e donne di età superiore a 35 anni.

Il bando prevede due azioni distinte, una per gli under 35 e una per gli over 35, per ciascuna delle quali è previsto un aiuto. Possono essere incentivate solo le assunzioni effettuate con contratto a tempo determinato, della durata di almeno un mese, o a tempo indeterminato, con orario sia full time che part time, effettuate dal 1° febbraio al 1° dicembre 2020.

BENEFICIARI

Possono richiedere gli incentivi per le aziende che assumono nel Turismo in Sardegna le imprese che possiedono i seguenti requisiti:

  • avere unità locale/i nel territorio della Regione Sardegna (e censite presso il registro delle imprese) per lo svolgimento di attività economica di cui ai Codici ATECO ammessi dall’Avviso (Tabella A);
  • aver assunto personale nelle modalità ammissibili all’incentivo nelle suddette unità locali;
    non versare in condizioni di difficoltà al 31 dicembre 2019;
  • essere in regola con gli tutti gli adempimenti assicurativi, previdenziali e fiscali;
  • osservare e applicare integralmente il trattamento economico e normativo previsto dai Contratti Collettivi Nazionali e rispettare tutti gli adempimenti assicurativi, previdenziali e fiscali;
  • assenza di debiti con l’Amministrazione regionale non rateizzati o, in caso di debiti rateizzati, non aver compiuto inadempienze tali da subire la decadenza dal beneficio della rateizzazione e le sanzioni connesse;
  • posizione regolare rispetto alle assunzioni obbligatorie dei lavoratori disabili;
  • non avere in corso e/o non aver effettuato negli ultimi 12 mesi licenziamenti di lavoratori con contratto a tempo indeterminato, per ragioni diverse dalla giusta causa;
  • non beneficiare per gli stessi lavoratori per cui si presenta la DAT di altri incentivi all’assunzione di tipo economico/retributivo;
  • non aver concluso contratti di lavoro subordinato a autonomo e attribuito incarichi ad ex dipendenti che hanno esercitato poteri autoritativi o negoziali per della Regione Sardegna nei 3 anni successivi alla cessazione del rapporto di lavoro con l’Amministrazione regionale;
  • rispettare le condizioni per l’applicazione dei principi generali di fruizione degli incentivi;
  • possesso dei requisiti specifici relativi al regime di aiuto prescelto o prescelti;
  • non aver ricevuto e, successivamente, non rimborsato o depositato in un conto bloccato, gli aiuti individuati quali illegali o incompatibili dalla Commissione Europea.

I beneficiari devono disporre di una casella di posta elettronica certificata (PEC) e della firma digitale valida del legale rappresentante (o suo procuratore). Il legale rappresentate/procuratore dell’azienda deve, inoltre, possedere i seguenti requisiti:

  • non essere stato condannato con sentenza passata in giudicato per un reato riguardante la condotta professionale tale da compromettere la capacità di attuare un’operazione;
  • non aver subito una sentenza passata in giudicato per frode, corruzione, partecipazione ad un’organizzazione criminale o qualsiasi altra attività illecita o che leda gli interessi finanziari dell’UE;
  • non aver rilasciato dichiarazioni false nel fornire le informazioni richieste ai fini della selezione.

DESTINATARI

Le agevolazioni possono essere erogate per l’assunzione delle seguenti categorie di soggetti:

  1. giovani di età inferiore ai 35 anni (34 anni e 364 giorni);
  2. disoccupati di età superiore ai 35 anni;
  3. donne di età superiore ai 35 anni.

I nuovi assunti devono possedere i seguenti requisiti generali:

  • essere residenti o domiciliati nella Regione Sardegna, o emigrati che rientrino nelle condizioni indicate nel bando;
  • assolvimento dell’obbligo scolastico;
  • per i cittadini non comunitari, residenza o domicilio in Sardegna con regolare permesso di soggiorno.

Per tutti i dettagli relativi ai requisiti dei destinatari si rimanda alla lettura integrale dell’avviso pubblico.

DURATA E IMPORTO DELL’AIUTO

La sovvenzione può essere concessa per un periodo da 1 a 11 mesi continuativi, in funzione della data di assunzione, nel periodo ricompreso tra febbraio e dicembre. L’incentivo viene erogato per ciascuna assunzione ammessa a contributo, con importo variabile in base alle fasce di retribuzione lorda, da moltiplicare poi per la durata del contratto di lavoro applicato. Ecco gli importi previsti:

  1. retribuzione lorda mensile da 500 a 1000 euro – 400 euro;
  2. retribuzione lorda mensile da 1000 a 1500 euro – 900 euro;
  3. retribuzione lorda mensile da 1500 a 2000 euro – 1300 euro;
  4. retribuzione lorda mensile superiore a 2000 euro – 1700 euro.

ASSUNZIONI INCENTIVABILI

Possono essere incentivate con il bando Destinazione Sardegna Lavoro le assunzioni effettuate dal 1° febbraio 2020 al 1° dicembre 2020, con le seguenti tipologie di contratto:

  1. contratto a tempo determinato (CO – tipo contratto A.02.00) della durata di almeno un mese;
  2. contratto a tempo indeterminato (CO – tipo contratto A.01.00).

Sono ammessi sia i contratti a tempo pieno (CO – tipo orario F) che quelli a tempo parziale (CO – tipo orario P, V, M11).

adv

DOMANDA

Le aziende turistiche che intendono usufruire degli incentivi devono presentare l’apposita Domanda di Aiuto telematica – DAT, attraverso l’applicazione disponibile sul portale web Sardegna Lavoro, a partire dalle ore 10.00 del 30 luglio 2020 ed entro il 5 dicembre 2020.

Occorre presentare una DAT per ciascuna azione prevista (Under 35 e Over 35). Dunque una stessa impresa può inviare una o più richieste di sovvenzione.

BANDO

Per ulteriori informazioni vi invitiamo a scaricare e leggere attentamente il BANDO (Pdf 3,64Mb) e gli ALLEGATI (Zip 1,67Mb) relativi agli incentivi Destinazione Sardegna Lavoro 2020.

La documentazione completa relativa all’avviso è scaricabile dalla pagina dedicata agli incentivi sul portale web della Regione Sardegna (home > regione > struttura organizzativa > assessorato del lavoro, formazione professionale, cooperazione e sicurezza sociale > bandi e gare).

ALTRI AIUTI E AGGIORNAMENTI

Per conoscere tutte le agevolazioni per aziende che assumono, e incentivi e finanziamenti disponibili, potete consultare la nostra sezione dedicata agli aiuti per le imprese. Per restare aggiornati iscrivetevi alla nostra newsletter gratuita.

di Angela V.
Redattrice, esperta di lavoro pubblico e privato.
© RIPRODUZIONE RISERVATA.
Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.

Per restare aggiornato iscriviti alla nostra newsletter gratuita e al nostro Canale Telegram. Seguici su Google News cliccando su "segui".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *