Dote trasporti Lombardia 2023 per abbonamenti treni Alta Velocità

Come funziona “Dote Trasporti Lombardia”, la misura che copre i costi di abbonamento per l’Alta Velocità se associata a treni regionali e suburbani

alstom treno
Photo Credit: Sander van der Werf / Shutterstock
adv

Disponibile dal 1° ottobre Dote Trasporti Lombardia 2023, il contributo riconosciuto ai residenti del territorio regionale che acquistano abbonamenti per treni Alta Velocità, in abbinamento ai treni Regionali e Suburbani e ad eventuali altri mezzi di trasporto pubblico.

Il contributo mensile varia dai 10 ai 90 euro in base al tipo di abbonamento acquistato e alla tratta scelta.

In questa guida vi spieghiamo come funziona Dote Trasporti Lombardia 2023, a chi spetta il contributo, a quanto ammonta e come richiederlo.

COS’È DOTE TRASPORTI LOMBARDIA 2023

Dote Trasporti della Lombardia è un aiuto erogato sotto forma di contributo destinato ai residenti nella Regione per acquistare abbonamenti per i treni Alta Velocità in abbinamento ai treni Regionali e Suburbani ed eventuali altri mezzi di trasporto pubblico.

Il bonus è valido per le tratte interne all’area di validità della tariffa ferroviaria regionale della Lombardia tra Milano, Brescia, Desenzano del Garda e Peschiera del Garda. Il contributo mensile varia in base al tipo di abbonamento acquistato e alla tratta, da un minimo di 10 e fino a un massimo di 90 euro ed è cumulabile con l’agevolazione nazionale, il bonus trasporto pubblico, di cui vi parliamo in questa guida dedicata.

Dal 1° al 20 ottobre 2023 è possibile presentare domanda per gli abbonamenti validi per viaggiare nei mesi di marzo, aprile, maggio, giugno, luglio, agosto 2023. Le domande relative a fine 2022 e inizio 2023 si erano chiuse il 20 aprile.

Scopriamo insieme come nasce questa misura, parallela al bonus trasporti 2023.

ITER NORMATIVO

Dote trasporti Lombardia è stato istituito con la Delibera di Giunta n.6436 del 3 aprile 2017. Inoltre:



  • per “Dote trasporti Lombardia”, la Regione ha stanziato la somma massima di 300.000 euro per ciascuno degli anni 2023 e 2024.

Vediamo a chi spetta il bonus trasporti Lombardia.

A CHI SPETTA

L’agevolazione Dote Trasporti è riconosciuta ai cittadini, anche minori di 18 anni, residenti in Lombardia titolari di abbonamenti validi per viaggiare sui treni Alta Velocità, in abbinamento a quelli per i treni Regionali e Suburbani, ed eventuali altri mezzi di trasporto pubblico.

ABBONAMENTI AMMESSI AL CONTRIBUTO

La Dote Trasporti Lombardia vale per rimborsare gli abbonamenti fino a febbraio 2024 sui servizi ferroviari commerciali non coperti dalla Carta Plus Lombardia, alternativamente:

  • integrati con il servizio ferroviario regionale;

  • in abbinamento ad un abbonamento mensile, trimestrale o annuale “Io viaggio ovunque in Lombardia” (IVOL), con limitazione alle sole relazioni con origine e destinazione rientranti nell’ambito di validità della tariffa ferroviaria lombarda.

Nello specifico, vale per le tratte interne all’area di validità della tariffa ferroviaria regionale della Lombardia tra Milano, Brescia, Desenzano del Garda e Peschiera del Garda e riguarda questi tipi di abbonamento:

  • unico rail;

  • mensile Alta Velocità con estensione regionale;

  • integrato full;

  • unico rail + Io Viaggio Ovunque in Lombardia (IVOL);

  • mensile Alta Velocità + Io Viaggio Ovunque in Lombardia (IVOL);

  • mensile Alta Velocità con estensione regionale + Io Viaggio Ovunque in Lombardia (IVOL).

COME RICHIEDERE LA DOTE TRASPORTI LOMBARDIA 2023

La “Dote Trasporti Lombardia” può essere richiesta dal cittadino unicamente presentando la domanda “online” tramite la piattaforma dedicata accessibile a questo indirizzo cliccando su “Accedi” in alto a destra e indicando le coordinate del conto corrente bancario o postale per l’accredito del contributo.

La domanda può essere presentata unicamente dal titolare degli abbonamenti per i quali lo stesso chiede il contributo. Per presentare la domanda è necessario essere in possesso di:

  • originali degli abbonamenti e della eventuale tessera io viaggio o CRS con funzionalità trasporti;

  • indirizzo email per le comunicazioni relative alla Dote Trasporti;

  • codice IBAN per l’accredito del contributo;

  • CRS/TS-CNS (tessera sanitaria Carta regionale o nazionale dei Servizi) con relativo PIN e lettore di smart card oppure CIE (carta d’identità elettronica) o credenziali SPID (Sistema Pubblico Identità Digitale).
adv

A QUANTO AMMONTA DOTE TRASPORTI LOMBARDIA

Il contributo Dote Trasporti Lombardia varia da 10 a 90 euro a seconda del tipo di abbonamento e della tratta scelta. Come riportato in questa tabella, nel dettaglio, per l’abbonamento:

  • “unico rail” oppure mensile Alta Velocità con estensione regionale il contributo è pari a 10 euro per le tratte Milano – Brescia, Brescia – Desenzano, Brescia – Peschiera. Il contributo è pari a 20 euro per la tratta Milano – Desenzano e pari a 30 euro per la tratta Milano – Peschiera;

  • “integrato full” il contributo è pari a 40 euro per le tratte Milano – Brescia e Milano – Desenzano;

  • “unico rail + Io Viaggio Ovunque in Lombardia (IVOL)” oppure “mensile Alta Velocità + Io Viaggio Ovunque in Lombardia (IVOL)” oppure “mensile Alta Velocità con estensione regionale + Io Viaggio Ovunque in Lombardia (IVOL)”: il contributo è pari a 70 euro per le tratte Milano – Brescia, Brescia – Desenzano e Brescia – Peschiera. Invece, è pari a 80 euro per la tratta Milano – Desenzano, mentre è pari a 90 euro per quella Milano – Peschiera.

COME FUNZIONA IL BONUS DOTE TRASPORTI LOMBARDIA

Nella pratica, il cittadino chiede il contributo a titolo di Dote trasporti attraverso la compilazione del modulo online sulla piattaforma dedicata accessibile a questo indirizzo. Le tempistiche però sono diverse a seconda delle domande presentate, ossia:

  • per le richieste di Dote Trasporti unicamente per un abbonamento valido sui servizi AV, la piattaforma regionale verificherà la corrispondenza del codice univoco entro il termine massimo di 30 giorni dalla richiesta;

  • per le richieste di Dote Trasporti per abbonamento AV in abbinamento ad IVOL e Regione, entro il termine massimo di 60 giorni dalla chiusura della finestra temporale scelta dal cittadino, avvalendosi delle informazioni fornite dalle aziende, verificherà che entrambi gli abbonamenti siano intestati alla stessa persona.

Al completamento dell’istruttoria, ed entro i successivi 90 giorni, il competente ufficio regionale predispone gli atti amministrativi e contabili per erogare il contributo della Dote Trasporti a favore del cittadino beneficiario per l’accredito della somma spettante o per negare motivatamente la richiesta di rimborso.

Tutte le comunicazioni inerenti il procedimento di richiesta del contributo della “Dote Trasporti”, ad esclusione dell’atto di diniego motivato, sono fornite attraverso questa piattaforma, tramite notifica della comunicazione all’indirizzo email comunicato dal richiedente.

Nel caso di esito positivo dell’istruttoria, entro lo stesso termine massimo (30 o 60 giorni), Regione Lombardia predispone gli atti amministrativi e contabili per erogare il contributo spettante, utilizzando il codice IBAN indicato nella domanda di contributo.

SCADENZA DOMANDE

La domanda per Dote Trasporti Lombardia deve essere presentata dal 1° al 20 ottobre 2023 per gli abbonamenti validi per viaggiare nei mesi di marzo, aprile, maggio, giugno, luglio, agosto 2023.

Può essere presentata una sola domanda di contributo comprensiva di una o più mensilità. Fino al 20 aprile era stata aperta la prima finestra per le domande relative a fine 2022 e inizio 2023. Vi aggiorneremo non appena sarà aperta la finestra di domande relativa al 2024.

INFORMAZIONI DA INSERIRE NELLA DOMANDA

Il cittadino chiede il contributo attraverso la compilazione del modulo online specificando obbligatoriamente:

  • il codice univoco riportato in ciascun abbonamento AV di cui si chiede il contributo;

  • nel caso di richiesta di contributo per abbonamento AV in abbinamento a IVOL, anche il codice univoco riportato in ciascun titolo di viaggio IVOL (cartaceo, magnetico o ricevuta di pagamento in caso di ricarica sulla tessera elettronica);

  • per il caso in cui l’abbonamento IVOL non sia stato caricato sulla tessera elettronica (acquistato quindi in formato magnetico o cartaceo), allegando anche la scansione di ciascun abbonamento e della tessera.

Durante la compilazione è possibile salvare in bozza la domanda di contributo e completarla in momenti successivi.

Prima dell’invio della domanda occorre accertarsi di aver inserito tutte le mensilità, per cui si intende chiedere il contributo, in quanto dopo l’invio non sarà più possibile modificare o integrare la domanda o presentarne una nuova.

ASSISTENZA ALLA DOMANDA

Per ulteriori informazioni o approfondimenti su “Dote trasporti Lombardia” è possibile:

  • contattare il Call center di Regione Lombardia 800 318 318 (gratuito da rete fissa) oppure 02 3232 3325 (da rete mobile e dall’estero, a pagamento al costo previsto dal proprio piano tariffario) digitando il Tasto 1 “Informazioni sulle Doti” dal lunedì al sabato dalle 8.00 alle 20.00, giorni festivi esclusi;

Inoltre, sono online la guida agli abbonamenti inclusi nella misura e anche una specifica sezione FAQ.

RIFERIMENTI NORMATIVI

ALTRI APPROFONDIMENTI E AGGIORNAMENTI

Vi invitiamo a scoprire anche il bonus trasporti 2023 attivo a livello nazionale e la nostra guida dove vi spieghiamo cosa fare al prossimo click day per ottenere il bonus anche se i fondi sono esauriti. Vi consigliamo inoltre di approfondire le FAQ che trovate in questa pagina e la proposta relativa al bonus trasporti famiglie 2024.

Per conoscere altri aiuti, bonus e agevolazioni disponibili per famiglie e lavoratori potete visitare la nostra sezione dedicata agli aiuti alle persone.

Vi invitiamo anche ad iscrivervi alla nostra newsletter gratuita per ricevere tutti gli aggiornamenti e al canale Telegram, per leggere le notizie in anteprima.

di Valeria C.
Giornalista, esperta di leggi, politica e lavoro pubblico.
© RIPRODUZIONE RISERVATA.
Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.

Per restare aggiornato iscriviti alla nostra newsletter gratuita e al nostro Canale Telegram. Seguici su Google News cliccando su "segui".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *