Ecobonus moto e motorini elettrici 2022 2023: cosa sono e domanda

La guida su cosa sono gli Ecobonus moto e motorini elettrici 2022 2023, a chi spettano, come funzionano e come ricevere lo sconto fino a 4.000 euro

motorini elettrici

Dal 19 ottobre 2022 riapre per i concessionari la piattaforma per l’Ecobonus moto e motorini elettrici, primo step per concedere incentivi all’acquisto di mezzi a due ruote per la mobilità green.

Si tratta di contributi alle persone fisiche che acquistano moto o motorini elettrici nuovi di fabbrica pari al 30% senza rottamazione e al 40% con rottamazione.

In questa guida vi spieghiamo come funzionano gli Ecobonus moto e motorini elettrici 2022 2023 a chi spettano, come richiederli e quali sono i veicoli che danno diritto al contributo.

ECOBONUS MOTO E MOTORINI ELETTRICI 2022 2023, COSA SONO

Gli Ecobonus moto e motorini elettrici sono i contributi messi a disposizione dal Ministero dello Sviluppo Economico per l’acquisto di tali veicoli non inquinanti. La misura si affianca agli incentivi per le auto green che vi spieghiamo in questo approfondimento e l’incentivo si applica sull’acquisto di motocicli e ciclomotori elettrici. L’Ecobonus nasce per contribuire all’abbattimento delle emissioni di CO2, in linea con la vigente normativa europea sulla qualità dell’aria e dell’ambiente e con gli obiettivi del Piano Nazionale Integrato per l’Energia e il Clima (PNIEC) e dell’Agenda 2030.

Come stabilito dalla Legge di Bilancio 2021 e poi dal Decreto Semplificazioni Fisco, il Ministero dello Sviluppo Economico ha reso disponibili per la misura destinata a moto e motorini elettrici, ulteriori 20 milioni di euro per l’anno 2022. A partire dalle ore 10 di mercoledì 19 ottobre 2022 riapre per i concessionari la piattaforma Ecobonus per prenotare gli incentivi destinati all’acquisto di ciclomotori e motocicli elettrici. La piattaforma, infatti, è ora è nuovamente attiva grazie al rifinanziamento previsto nel Decreto Semplificazioni. Si ricorda, infine, che il contributo viene riconosciuto come minor prezzo praticato dal concessionario in fattura al momento dell’acquisto e che la gestione è affidata a Invitalia, l’Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa.

A CHI SPETTANO GLI ECOBONUS MOTO E MOTORINI

Gli Ecobonus moto e motorini elettrici spettano alle persone fisiche, che intendono acquistare moto o motorini elettrici non inquinanti nuovi di fabbrica di specifiche categorie.

VEICOLI AMMESSI

Gli Ecobonus moto e motorini elettrici, in questa tranche, valgono per l’acquisto di un veicolo nuovo di fabbrica ed elettrico. I veicoli ammessi al contributo sono quelli di queste categorie:

  • L1e;
  • L2e;
  • L3e;
  • L4e;
  • L5e;
  • L6e;
  • L7e.

A QUANTO AMMONTANO

I contributi per l’acquisto di moto e motorini elettrici nuovi sono calcolati in percentuale del prezzo di acquisto e variano in base alla presenza di un veicolo da rottamare. In particolare:

  • in presenza di un veicolo da rottamare, il contributo è pari al 40% del prezzo d’acquisto del nuovo mezzo fino a un massimo di 4.000 euro, IVA esclusa;

  • senza un veicolo da rottamare, il contributo è pari al 30% del prezzo d’acquisto fino a un massimo di 3.000 euro, IVA esclusa.

COME FUNZIONANO GLI ECOBONUS MOTO E MOTORINI ELETTRICI

Gli Ecobonus moto e motorini elettrici danno diritto, a chi compra uno dei veicoli ammessi, a un contributo fino a 3.000 o a 4.000 euro. Il contributo viene riconosciuto come minor prezzo praticato dal concessionario in fattura al momento dell’acquisto. Per capire il funzionamento degli Ecobonus è opportuno distinguere le regole in caso di presenza di un veicolo da rottamare oppure no.

1) ECOBONUS CON ROTTAMAZIONE

In caso di Ecobonus con rottamazione, il veicolo da rottamare deve essere:

  • di categoria Le, ovvero ciclomotori e motoveicoli a due, tre e quattro ruote;

  • intestato da almeno 12 mesi allo stesso soggetto intestatario del nuovo veicolo o ad uno dei familiari conviventi;

Le sottocategorie di veicoli Le sono interscambiabili ai fini della rottamazione. Nell’atto di acquisto del veicolo nuovo devono essere indicati il veicolo da rottamare e il contributo Ecobonus. Il concessionario entro 15 giorni dalla data di consegna del veicolo nuovo deve:

  • consegnare il veicolo usato ad un demolitore;

  • provvedere alla richiesta di radiazione per demolizione allo sportello telematico dell’automobilista.

2) ECOBONUS SENZA ROTTAMAZIONE

Nel caso che l’acquirente non abbia un veicolo da rottamare, l’Ecobonus è disponibile in misura ridotta. Ovvero sarà pari al 30% del prezzo di acquisto fino a un massimo di 3.000 euro. È necessario il rispetto di queste regole:

  • nell’atto di acquisto del veicolo nuovo è necessario indicare il contributo Ecobonus;

  • per i veicoli comprati da persone fisiche con il contributo previsto dalla Legge di Bilancio 2021, non c’è nessun obbligo di mantenimento della proprietà per l’acquirente.

COME RICHIEDERE L’ECOBONUS

Le modalità di richiesta degli Ecobonus moto e motorini elettrici sono identiche a quelle già sperimentate nel 2021. A presentare la domanda devono essere i rivenditori (quindi non gli acquirenti dei veicoli). La domanda dovrà essere presentata online tramite la piattaforma MISE Ecobonus seguendo i seguenti passaggi:

  • registrazione sulla piattaforma, la cui area riservata è accessibile da questo indirizzo, con l’identità digitale, tramite SPID, CIE o CNS;

  • prenotazione dei contributi: il concessionario o rivenditore, una volta completata la registrazione alla piattaforma, procede con la prenotazione del contributo per ogni veicolo e, in base alla disponibilità del fondo, riceve conferma della prenotazione effettuata;

  • corresponsione dei contributi: il concessionario o rivenditore riconosce al suo cliente il contributo tramite compensazione del prezzo di acquisto;

  • rimborso a venditore: il costruttore o importatore del veicolo rimborsa al concessionario o rivenditore il contributo erogato;

  • recupero del contributo: il costruttore o importatore del veicolo riceve dal concessionario o rivenditore tutta la documentazione utile per recuperare il contributo rimborsato sotto forma di credito d’imposta. In sostanza, l’intero importo sarà recuperato tramite credito d’imposta utilizzabile in compensazione presentando sull’F24 sui servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate.

1) SCADENZA

È possibile presentare domanda per gli Ecobonus moto e motorini elettrici a partire dalle ore 10 di mercoledì 19 ottobre 2022 e fino ad esaurimento risorse, su cui vi aggiorneremo.

2) ASSISTENZA ALLA DOMANDA

Per facilitare il compito, il MISE ha messo a disposizione il manuale aggiornato che spiega, passo per passo, come registrarsi alla piattaforma Ecobonus. Se avete bisogno di aiuto nella fase di prenotazione, potete scaricare il manuale aggiornato che mostra come inserire e gestire le prenotazioni dei veicoli.

Inoltre, in caso di problemi potete contattare gli sportelli istituiti dal MISE. Se siete concessionari, per avere informazioni potete chiamare il numero azzurro 848.886886, attivo dal lunedì al venerdì, dalle 9.00 alle 18.00. Il costo della chiamata è pari alla tariffa urbana a tempo per le chiamate da rete fissa. Per le chiamate da rete mobile la quota è definita dal singolo operatore. Invece se siete cittadini, per saperne di più su Ecobonus, potete rivolgervi a un concessionario che aderisce all’iniziativa. Saprà rispondere alle vostre domande e gestirà per voi la prenotazione del contributo.

RIFERIMENTI NORMATIVI

Legge di Bilancio 2021 (Pdf 4.4 Mb);

Decreto Semplificazioni Fisco – Decreto legge n. 73 del 21 giugno 2022 (Pdf 305 Kb) pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n.143 del 21 giugno 2022.

ALTRI AIUTI E AGGIORNAMENTI

Se volete conoscere altre novità sulla filiera della mobilità sostenibile vi consigliamo di leggere il nostro articolo sugli incentivi per le auto non inquinanti e il nostro focus sul bonus ricarica veicoli. Per conoscere le novità del settore potete leggere anche gli approfondimenti sull’automotive relativamente ai Contratti di Sviluppo e agli Accordi per l’innovazione. Vi consigliamo poi, di leggere gli approfondimenti sul bonus veicoli sicuri e il bonus retrofit elettrico.

Per conoscere tutte le agevolazioni a favore dei cittadini è possibile visitare la nostra pagina dedicata agli aiuti alle persone. Se volete restare aggiornati è possibile iscriversi gratis alla nostra newsletter e al nostro canale Telegram, per avere le notizie in anteprima.

© RIPRODUZIONE RISERVATA.
Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.



Per restare aggiornato iscriviti alla nostra newsletter gratuita.
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Leggi i commenti