Emilia Romagna: aiuti per Disoccupati, Bandi 2016

finanziamenti denaro soldi

La Regione Emilia Romagna ha pubblicato due bandi finalizzati all’attivazione di progetti per Disoccupati e Lavoratori in mobilità.

Gli aiuti previsti comprendono azioni orientative e di accompagnamento al lavoro, corsi di formazione e tirocini, e hanno lo scopo di favorire le assunzioni di soggetti a rischio di esclusione dal mercato del lavoro.

Per partecipare c’è tempo fino al 29 novembre 2018.

EMILIA ROMAGNA BANDI PER DISOCCUPATI E LAVORATORI IN MOBILITA’

La Regione Emilia Romagna ha stanziato, infatti, ben 2 milioni di Euro, cofinanziati dal Fondo sociale europeo, per finanziare aiuti per Disoccupati e Lavoratori in mobilità, allo scopo di favorirne il reinserimento lavorativo, mediante l’acquisizione di nuove competenze e percorsi di accompagnamento e orientamento al lavoro.

I bandi pubblicati sono due, rispettivamente per attivare misure straordinarie per far fronte a crisi aziendali con esuberi di oltre 50 unità, e per avviare azioni formative che accompagnino l’inserimento delle persone in imprese che hanno siglato un Piano formativo a supporto del processo di crescita aziendale. Gli avvisi sono rivolti, in particolare, ad enti, soggetti ed organismi formativi, interessati ad attivare i progetti, usufruendo dei finanziamenti previsti.

DESTINATARI

I bandi Emilia Romagna sono finalizzati al finanziamento di progetti rivolti alle seguenti tipologie di destinatari:

– Disoccupati che hanno assolto l’obbligo d’istruzione e il diritto – dovere all’istruzione e formazione, che hanno bisogno di acquisire competenze in linea con quanto richiesto dalle imprese per potersi reinserire nel mercato del lavoro;

– Lavoratori di aziende situate in Emilia Romagna, avviati alla mobilità nell’ambito di crisi che prevedono esuberi di più di 50 unità e un impegno straordinario della Regione in favore dei lavoratori che non si può mantenere ricorrendo ad attività già disponibili.

SOGGETTI AMMISSIBILI

Possono essere ammessi ai finanziamenti i progetti presentati dalle seguenti tipologie di soggetti:

– per l’avviso per Disoccupati – Organismi accreditati per l’ambito della ‘Formazione superiore‘ ai sensi della normativa regionale vigente;

– per l’avviso per Lavoratori in mobilità – Organismi accreditati per l’ambito della ‘Formazione continua e permanente‘. Per le misure che prevedono azioni di accompagnamento al lavoro, è richiesta anche l’autorizzazione all’attività di intermediazione (i soggetti che ne sono sprovvisti possono candidarsi solo in partenariato attuativo con soggetti autorizzati).

MISURE FINANZIABILI

Sono ammissibili alle sovvenzioni previste dai bandi per aiuti per Disoccupati e Lavoratori in mobilità progetti articolati in una o più delle seguenti attività, a seconda dell’avviso pubblico di riferimento:
percorsi formativi, della durata di 300, 500 o 600 ore, comprensivi di stage, per il rilascio di una qualifica professionale SRQ o di unità di competenze;
– azioni di orientamento e di accompagnamento;
corsi di formazione permanente (16 – 40 ore) per l’acquisizione di competenze necessarie ad affrontare nuovi contesti organizzativi, compresa l’eventuale formazione per la sicurezza;
tirocini di inserimento o reinserimento lavorativo, di durata da 3 a 6 mesi, comprensivi del servizio di formalizzazione delle competenze;
– percorsi di accompagnamento al lavoro per l’attivazione di un contratto di apprendistato, a tempo indeterminato o determinato non inferiore a 6 mesi.

DOMANDA

I soggetti interessati possono presentare domanda, secondo le modalità indicate nei bandi, attraverso l’apposita procedura online, entro le ore 12.00 del 29 novembre 2016.

BANDI

Per maggiori informazioni, vi invitiamo a visitare le pagine dedicate al bando per Disoccupati e al bando per Lavoratori in mobilità, relative agli aiuti previsti dalla Regione Emilia Romagna per il 2016.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments