Emilia Romagna: Bando Contributi per creare Agriturismi e Fattorie

agricoltura

E’ attivo nella Regione Emilia Romagna un bando che mette a disposizione contributi economici per la creazione e lo sviluppo di agriturismi e fattorie didattiche. 

Sarà possibile candidarsi per ottenere i finanziamenti fino al 23 Settembre 2016.

FINANZIAMENTI PER CREARE FATTORIE DIDATTICHE E AGRITURISMI

La Regione Emilia Romagna, nell’ambito del Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020 – Misura 6 “Sviluppo delle aziende agricole e delle imprese” ha attivato un bando per la concessione di contributi per la “Creazione e sviluppo di agriturismi e fattorie didattiche” allo scopo di favorire la diversificazione delle attività agricole e agroindustriali.

BENEFICIARI E REQUISITI

Possono beneficiare dei contributi per agriturismi e fattorie, imprenditori agricoli o società agricole in possesso dei seguenti requisiti:
– persone fisiche in possesso di cittadinanza italiana ovvero di uno degli Stati membri dell’U.E;
– gli imprenditori agricoli devono essere iscritti negli elenchi di cui all’art. 30 della LR 4/2009 “Disciplina dell’agriturismo e della multifunzionalità delle aziende agricole”;
– le società devono avere sede legale nel territorio italiano o in uno degli Stati membri della U.E.

Inoltre, per ottenere finanziamenti, le imprese devono possedere le seguenti caratteristiche:
– avere quale attività o oggetto sociale l’esercizio dell’attività agricola di cui all’art. 2135 del c.c.;
– essere iscritte ai registri della C.C.I.A.A. nella sezione imprese agricole;
– risultare iscritte all’Anagrafe regionale delle Aziende Agricole con posizione debitamente aggiornata e validata; 
– avere, in caso di società, durata del contratto societario almeno pari a quella del periodo di vincolo di destinazione delle opere;
– rientrare, per dimensioni, nella definizione di micro e piccola impresa secondo quanto stabilito dal Reg. (UE) n. 702/2014. Ricordiamo le due tipologie: microimprese – un’impresa che occupa meno di 10 persone e realizza un fatturato annuo e/o un totale di bilancio annuo non superiore a 2 milioni di euro; piccola impresa – un’impresa che occupa meno di 50 persone e realizza un fatturato annuo e/o un totale di bilancio annuo non superiore a 10 milioni di euro;
– l’impresa dovrà avere una posizione previdenziale regolare (regolarità contributiva).

TIPOLOGIE DI INTERVENTO

Sono ammesse al sostegno finanziario i seguenti tipi di intervento:
1) investimenti per l’adeguamento delle aziende agricole al fine di realizzare o ampliare attività agrituristiche a cui possono accedere coloro che sono iscritti all’elenco di cui all’art. 30 della LR n. 4/2009 sezione “operatori agrituristici”.
2) investimenti per l’adeguamento delle aziende agricole al fine di creare o ampliare attività di fattorie didattica a cui possono accedere coloro che sono iscritti all’elenco di cui all’art. 30 della LR n. 4/2009 sezione “operatori di fattoria didattica”.

Le spese ammissibili coinvolgono una serie molto ampia di interventi tra cui: ristrutturazioni di fabbricati, recupero di strutture esistenti, allestimento di camere, sala ristorazione, cucina e locali accessori utilizzati per l’attività agrituristica, acquisto di attrezzature e macchinari per l’attività didattica, allestimento di aree esterne ecc. 

DOTAZIONE FINANZIARIA

Per l’iniziativa sono stati stanziati ben 15.684.333,56 euro. Il sostegno, in forma di contributo in conto capitale concessi a un’impresa unica non può superare i 200.000 Euro, e sarà pari:
– al 50 % della spesa ammissibile per gli interventi posti nella Zona D ‘Aree rurali con problemi di sviluppo’;
– al 45% della spesa ammissibile per gli interventi posti nella zona C ‘Aree rurali intermedie’;
– al 40% della spesa ammissibile per gli interventi nelle restanti zone del territorio regionale: zona B ‘Aree ad agricoltura intensiva e specializzata’ e zona A ‘Aree urbane e periurbane’.

DOMANDA

Le domande di sostegno devono essere presentate entro il 23 Settembre 2016 al Servizio Territoriale agricoltura, caccia e pesca competente, attraverso il Sistema Informativo Agrea (SIAG), secondo le seguenti procedure:
– compilazione elettronica con protocollazione su SIAG presso un CAA;
– compilazione semi-elettronica con protocollazione presso il Servizio Territoriale agricoltura caccia e pesca regionale competente per territorio.

Le domande devono essere corredate di una dettagliata documentazione, come indicato nel bando.


BANDO

Tutti gli interessati ai contributi della Regione Emilia Romagna sono invitati a leggere attentamente il BANDO (Pdf 624 Kb) relativo al Programma di Sviluppo Rurale 2014 – 2020, Operazione 6.4.01 Creazione e sviluppo di agriturismi e fattorie didattiche.




© RIPRODUZIONE RISERVATA.

Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.


Voglio le notifiche di nuovi commenti!
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti