Emilia Romagna: 1600 posti di lavoro con finanziamenti Regione

finanziamenti denaro soldi

La Regione Emilia Romagna ha stanziato nuovi finanziamenti per la creazione di posti di lavoro.

Il programma di investimenti finanzierà progetti di 17 aziende, che creeranno occupazione. Previste 1200 nuove assunzioni e 381 rientri di lavoratori in aziende riconvertite. Ecco cosa sapere.

EMILIA ROMAGNA FINANZIAMENTI PER NUOVI POSTI DI LAVORO

La notizia è stata ripresa da vari organi di stampa, attraverso vari articoli relativi al bando della Regione Emilia Romagna per attrarre o sostenere investimenti. Si tratta di una iniziativa che rientra nell’Accordo per l’insediamento e lo sviluppo delle imprese, previsto dalla Legge regionale 14/2014 per la promozione degli investimenti. In questo ambito, è stato bandito il primo avviso pubblico, che mette a disposizione 67 milioni di Euro per aziende che investiranno nel territorio dell’Emilia Romagna.

Sono 17 le aziende che sono state ammesse a finanziamento, con progetti che valgono ben 611 milioni di Euro in totale. I finanziamenti della Regione daranno, dunque, il via a vari interventi, che si concretizzeranno nel periodo 2016 – 2018, con notevole impatto sull’economia e l’occupazione. Saranno fino a 1600 i posti di lavoro in Emilia Romagna creati dalle imprese coinvolte. Il numero di assunzioni, però, potrebbe anche raddoppiare, se si considera l’indotto che sarà generato dai progetti.

PROSPETTIVE OCCUPAZIONALI

Delle 1600 assunzioni in Emilia Romagna previste, 1200 sono nuove, di cui ben 810 nella sola provincia di Bologna. A queste si aggiungono i rientri al lavoro grazie alle riconversioni industriali di 381 lavoratori. Oltre 400 saranno i posti di lavoro per ricercatori, da impiegare appunto in attività di ricerca e sviluppo. Numerosi saranno gli addetti e le opportunità di lavoro non mancheranno anche per i giovani laureati.

AZIENDE PARTECIPANTI

Tra le 17 aziende che si sono aggiudicate il primo bando per i finanziamenti Emilia Romagna ci sono colossi del calibro di Lamborghini, Ducati e Bosch. Ci sono poi Yoox, Teko Telecom, Comer Industries, Ima, Ynap Spa, Bva, Avl Italia, B.Braun Avitum Italy, Elettric 80, Ecor Research, IRST IRCCS, High Performance Engineering, Seci, Fox Spa e C. e Scm Fonderie.

“Sono interventi che valgono 1.600 nuovi posti di lavoro che possono diventare più del doppio contando l’indotto – ha dichiarato, secondo quanto riportato dal quotidiano Repubblica in un recente articolo, Stefano Bonaccini, presidente della Regione Emilia Romagna – Si tratta di 17 multinazionali o grandi aziende che decidono di investire qui”.

Al momento è ancora presto per parlare di candidature, dato che occorrerà attendere la realizzazione dei progetti finanziati. Continuate a seguirci per restare aggiornati.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments