ENEA: 100 posti di lavoro con recupero Centro ricerca Brasimone

centro enea brasimone

Numerosi posti di lavoro in Emilia Romagna saranno creati grazie al recupero del centro ENEA del Brasimone.

La struttura, che sorge sul noto lago artificiale situato nella provincia di Bologna, sarà trasformata in una cittadella della tecnologia di rilevanza internazionale, grazie a nuovi investimenti. L’iniziativa avrà una notevole ricaduta occupazionale, tanto che si prevede potrà generare ben 100 assunzioni.

Ecco cosa sapere sulle opportunità di lavoro ENEA che saranno create.

BOLOGNA LAVORO NEL CENTRO ENEA BRASIMONE

La notizia è stata riportata da vari organi di informazione, attraverso recenti articoli dedicati all’accordo siglato, lo scorso 15 novembre, tra l’Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico (ENEA) e le Regioni Emilia Romagna e Toscana per rilanciare il polo scientifico tecnologico. L’intesa, infatti, prevede un piano di investimenti da 100 milioni di Euro per potenziare il centro di ricerca. L’obiettivo è quello di trasformarlo, entro il 2025, in una cittadella della tecnologia che possa attrarre i migliori esperti a livello mondiale, in cui saranno sviluppati nuovi progetti.

Alla base del progetto di rilancio del complesso c’è anche la volontà di rilanciare l’occupazione nel territorio del Brasimone, che è situato sull’Appennino tosco emiliano. Si stima, infatti, che saranno creati circa 100 nuovi posti di lavoro ENEA.

IL CENTRO RICERCHE

Il centro ENEA del Brasimone è un polo dedicato allo studio e allo sviluppo delle tecnologie nei settori della fissione e fusione nucleare. Situato nel comune di Camugnano, in provincia di Bologna, è uno dei maggiori centri di ricerca al mondo. Grazie ai nuovi investimenti previsti dal progetto di rilancio e al conseguente potenziamento, il centro ENEA di Brasimone potrà collaborare con il centro ENEA di Frascati per sviluppare un nuovo reattore per la fusione nucleare sperimentale, denominato Divertor Tokamak Test (DTT), in grado di produrre energia elettrica più pulita. Inoltre, stando a quanto previsto dall’accordo per lo sviluppo del sito, potrà essere al centro di altri progetti, tra cui quello per realizzare l’infrastruttura Sorgentina-Rf per la produzione di radiofarmaci con neutroni da fusione.

PROSPETTIVE OCCUPAZIONALI

E’ probabile che i posti di lavoro ENEA da coprire nel centro di ricerca in provincia di Bologna saranno rivolti in buona parte a profili tecnici. Non è da escludere che saranno create opportunità di impiego anche per altre figure.

CANDIDATURE

Al momento è presto per parlare di candidature. Gli interessati alle future assunzioni nel centro ENEA e alle opportunità di lavoro in provincia di Bologna dovranno attendere la realizzazione del piano di sviluppo del sito e l’apertura delle selezioni.

Generalmente le assunzioni ENEA vengono effettuate mediante bandi pubblici. Gli avvisi vengono pubblicati sul portale web dell’ente, nella sezione riservata alle carriere. Vi suggeriamo di monitorarla per restare aggiornati su tutte le posizioni aperte.




© RIPRODUZIONE RISERVATA.

Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments